Pescara, entrano in casa per arrestarla e trovano la droga: in carcere due sorelle

PESCARA – Due sorelle pescaresi sono state arrestate dai Carabinieri di Pescara con l’accusa di detenzione e spaccio di droga. Le due donne sono state trovate in possesso di 22 grammi di eroina e 2,5 grammi di cocaina, illegalmente detenuta in casa.

I militari hanno scoperto la droga mentre si trovavano in casa delle due donne per eseguire un provvedimento di sospensione provvisoria di misura alternativa e il contestuale trasferimento in carcere, emesso nei confronti di una di loro. Giunti nell’abitazione, avrebbero sorpreso una della due donne mentre tentava di disfarsi di un grosso involucro di carta, contenente 22 grammi di eroina e 2,5 grammi di cocaina. Da una più accurata perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti anche un bilancino elettronico di precisione e 1.175 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio.

Le due sorelle sono state accusate di detenzione e spaccio di droga e accompagnate presso il carcere di Chieti, in attesa dell’udienza di convalida. Una delle due dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.