fbpx
Connect with us

Marche

La Samb BS difende lo scudetto tricolore alla Beach Arena sambenedettese.

Pubblicato

il

Inizia venerdì alla Beach Arena di San Benedetto la prima tappa del campionato di Beach Soccer Serie Aon 2018, che vedrà la partecipazione di tutte e venti le formazioni iscritte, evento unico nell’intera stagione agonistica.

L’Happy Car Samb debutta alle 18.30 contro il Rimini e per i rossoblù di mister Oliviero Di Lorenzo sarà la prima volta in Italia dopo la storica conquista del Triplete e dopo aver rappresentato qualche settimana fa la nostra nazione alla Euro Winners Cup svoltasi a Nazarè, in Portogallo.

“San Benedetto per noi – ha detto Ferdinando Arcopinto, del dipartimento beach soccer della Lega nazionale dilettanti – ha segnato delle tappe importanti, basti pensare che qui si è disputata la prima Euro Winners Cup della storia nel 2013, con la presenza di campioni come Eric Cantona. Il Beach Soccer è uno sport in netta espansione, organizzare una competizione europea per club è una grande soddisfazione e tutto è partito proprio qui in Riviera. Il nostro è il Beach Soccer originale, quello marchiato dalla LND e dalla FIGC: la nostra nazionale indossa la maglietta con le 4 stelle, tutte le altre sono imitazioni e riguardano giocatori da circo. Siamo pronti per questa tappa, in cui vogliamo regalare emozioni alle persone che seguiranno i match in Beach Arena”.

Venti le squadre presenti e questo significa un grande balzo in avanti nella bilancia economica del turismo sportivo di bassa stagione.

“Ringrazio Ferdinando Arcopinto – ha dichiarato l’assessore allo sport e turismo Pierluigi Tassotti – per l’organizzazione di questo evento, ma anche la Happy Car Samb Beach Soccer, perché senza la società rossoblù tutto questo non sarebbe possibile. Cercheremo di presentarci all’appuntamento nel miglior modo possibile, saranno tre giorni di spettacolo e siamo contenti di incentivare il turismo sportivo, che per la città di San Benedetto è molto importante”.

L’occasione di questa tappa è anche utile per festeggiare i dieci anni di attività della Happy Car Samb, come ha sottolineato il presidente Giancarlo Pasqualini.

“Festeggiamo il decennale della società e in questi anni c’è stato un grande percorso di crescita per la nostra società. Ringrazio il nostro sponsor Happy Car che ci sostiene da tempo e il Comune che permette l’organizzazione di eventi simili. Ora la Samb ha una squadra competitiva in Italia e in Europa e questo grazie al perfetto lavoro di tutti. Il Beach Soccer è un movimento che coinvolge sempre più persone, soprattutto giovani e invito tutti a seguirci alla Beach Arena fino a domenica per godersi una vera e propria festa dello sport”.

Ultimo a prendere la parola, ma non certo per importanza, è stato Bernardo Carfagna, in rappresentanza dello sponsor Happy Car.

“L’orgoglio del Triplete della scorsa stagione – ha detto – e soprattutto il coinvolgimento del pubblico in Beach Arena ci hanno dato un grande stimolo per proseguire la nostra avventura con ancora più energia. San Benedetto dovrà continuare a essere un punto di riferimento per la Lega, con l’auspicio di portare presto la Nazionale qui in Riviera”.

I rossoblù scenderanno in campo anche sabato e domenica, sempre alle ore 18.30, per affrontare nell’ordine il Pisa e la Noname Nettuno. Due i campi che verranno utilizzati con dieci partite al giorno, delle quali alcune in streaming da sabato su www.lnd.it/beachsoccer e sul canale Facebook ufficiale, ma le partite della Happy Car verranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook dell’Happy Car Samb beach soccer, con la telecronaca di Giuseppe Marzetti.


ARTICOLI CORRELATI

Samb BS: oggi il via ai “pesciolini su sabbia”, domani ai Campioni Rossoblù !!!

Cronaca

Marche, continuano le violazioni nei cantieri: raffica di multe e sanzioni

Multe da decine di migliaia di euro per diverse irregolarità accertate nei cantieri edili del maceratese. A Preoccupare è il mancato rispetto delle normative sulla sicurezza visto l’alto numero di infortuni

Pubblicato

il

Marche, irregolarità cantieri edili

MACERATA – Continuano i controlli sui cantieri aperti in tutta la provincia maceratese volti alla verifica del rispetto della normativa di settore e in particolare di quella sulla sicurezza dei lavoratori, visti anche i recenti drammatici numeri delle cosiddette “morti bianche”.

Nel periodo intercorso tra il 12 e il 14 Gennaio sono scattate diverse ispezioni disposte dal Comando Provinciale di Macerata insieme alla Legione Carabinieri delle Marche, ed attutati dalle Compagnie di Macerata, Civitanova Marche, Tolentino e Camerino, Unitamente al Nucleo Operativo Tutela del Lavoro di Venezia, al NIL di Macerata e agli Ispettori dell’Asur. Ecco le irregolarità riscontrante:

A Tolentino è stato segnalato all’autorità giudiziaria il legale rappresentante di una società emiliana per omessa difesa delle aperture nei solai del cantiere.

A Potenza Picena il legale rappresentante di una società locale e quello di una società anconetana sono stati segnalati per violazioni inerenti le aperture nei solai, rischio di caduta, fino all’impiego di un operaio non regolarmente assunto. In questo caso è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale.

Diverse violazioni alla sicurezza dei lavoratori sono state invece riscontrate in un cantiere di Recanati dove i gli ispettori dell’Asur e del Nil di Macerata hanno evidenziato la presenza di andatoie, passerelle e scale non a norma, motivo per cui per il legale rappresentante della ditta, di origini campane, è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale. La stessa, insieme alla segnalazione, è scattata anche per il legale rappresentante di un’azienda operante a Porto Recanati per l’assunzione di un operaio straniero irregolare.

A Matelica gli amministratori di tre imprese operanti nel medesimo cantiere sono state sanzionate per diverse violazioni che vanno dalla omessa informazione dei lavoratori, alla mancanza della sorveglianza sanitaria, dalla mancanza di recinzione del cantiere al deposito di materiali nell’impalcatura, sino all’omessa installazione dei parapetti. Per un’impresa è anche scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di un lavoratore in nero.

Sospensione dell’attività imprenditoriale e segnalazione infine per tre imprese operanti in un cantiere a San Severino Marche. Ad esse sono state contestate le violazioni della mancata viabilità nei cantieri, deposito di materiale sull’impalcature, omessa installazione dei parapetti e di difese sulle scale in muratura e sulle aperture.

Complessivamente sono state decine le violazioni che hanno comportato la somministrazione di ammende per decine di migliaia di euro da parte delle Forze dell’Ordine.

Continua a leggere

Ancona

Coldiretti Marche, carne di maiale sicura ma la peste suina penalizza il settore: “Interventi immediati”

Pubblicato

il

ANCONA – “La Peste suina africana può infettare gli animali ma non è trasmissibile agli essere umani senza contare che i controlli a cui sono sottoposti gli allevamenti sono ferrei in Italia a tutela della salute dei consumatori”. Così Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche, all’indomani del blocco dell’export della carne di maiale e derivati alle frontiere di Svizzera, Kuwait, Cina, Giappone e Taiwan come risposta ai casi di Psa sui cinghiali riscontrata in Piemonte e in Liguria. Un’ulteriore penalizzazione per il settore nelle Marche visto che parliamo di esportazioni di carne lavorata e conservata e prodotti a base di carne per un valore di circa 200 milioni di euro nel 2020. “Siamo costretti ad affrontare questa emergenza perché è mancata l’azione di prevenzione e contenimento come abbiamo ripetutamente denunciato in piazza e nelle sedi istituzionali di fronte alla moltiplicazione dei cinghiali che invadono città e campagne da nord a sud dell’Italia dove si contano ormai più di 2,3 milioni di esemplari” dicono da Coldiretti. “Bene ha fatto la Regione Marche, con l’assessore Carloni, ad attivare un tavolo per prevenire focolai anche qui nelle Marche dove finalmente si vede un cambio di passo nell’affrontare la questione della fauna selvatica, in sovrannumero e causa di danni ingenti all’agricoltura e pericolosa per l’incolumità pubblica” aggiungono gli agricoltori.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

A San Benedetto del Tronto arriva Rosario Fiorello

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Rosario nazionale torna al calore del pubblico marchigiano calcando il palcoscenico  del Palariviera a San Benedetto del Tronto il 27 e il 28 gennaio 2022, dopo i successi straordinari delle serate a Senigallia, Civitanova e Ascoli che hanno registrato il sold out in ogni data.

Uno spettacolo coinvolgente, in continua evoluzione e – di serata in serata – mai uguale a se stesso, marchio di fabbrica di un artista che lascia ogni volta la sua impronta personalissima nel copione dello show. 

Improvvisazioni ed esperimenti scenici, invenzioni mimiche, interazione con il pubblico in sala e incursioni di ospiti a sorpresa, una scaletta musicale fluida e l’innesto di momenti di spettacolo fuori copione: è questa la libertà dello showman. Quella di portare in teatro uno show che mai andrà in scena così come è stato scritto. 

Non mancheranno ovviamente i riferimenti all’attualità, lo sguardo acuto e ironico dell’artista sull’Italia e gli italiani, sui cambiamenti degli usi e costumi, sempre all’insegna della leggerezza e del buonumore.

Un rapporto lungo e speciale quello di Fiorello con il suo pubblico, conquistato e rinnovato ogni volta durante le sue tournée di successo in questi anni: Stasera paghi te! (2001-2003), Fiore, nessuno e centomila (2003-2004), Volevo fare il ballerino… (2005-2007), Volevo fare il ballerino … e non solo! (2007), Fiorello Show (2009-2010), Buon Varietà (2011), L’ora del Rosario (2015-2016).

Sul palco, accanto a Fiorello, la consolidata band di sempre con musicisti che strizzano l’occhio al varietà, capaci di accompagnare Rosario anche nelle sue mille improvvisazioni.

Scritto da Rosario Fiorello insieme a Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia

La parte musicale è curata da Enrico Cremonesi.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy