Montesilvano, truffe agli anziani: arrestati tre rom che si fingevano addetti Asl

MONTESILVANO – Tre nomadi, di origini abruzzesi, sono stati arrestati dai carabinieri delle Compagnie di Cittaducale e Montesilvano con le accuse di furto in abitazione e truffa ai danni di anziani.

I tre, tutti con precedenti specifici, sono ritenuti responsabili di aver messo a segno diversi furti e truffe, ai danni di anziani, nel mese di marzo dello scorso anno tra Castel Sant’Angelo e Petrella Salto, per un bottino complessivo di oltre diecimila euro. Come emerso dalle indagini dei militari, gli indagati si presentavano a casa di anziani, spacciandosi per addetti della Asl o membri delle forze dell’ordine. Una volta entrati in casa, svaligiavano le abitazioni dei poveri malcapitati. I tre malviventi si trovano ora in carcere in esecuzione del relativo ordine di custodia cautelare emesso dalla Procura della Repubblica di Chieti.