fbpx
Connect with us

Abruzzo

Fa tappa in Abruzzo IT.A.CÀ, il primo Festival del Turismo Responsabile. Tra passeggiate comunitarie e Franco Arminio, Lucia Marcone presenta la ristampa del libro ”La Donna di carbone”

Valentina Fagnani

Published

il

ISOLA DEL GRAN SASSO – IT.A.CÀ, l’unico Festival in Italia sul turismo responsabile premiato dall’Organizzazione Mondiale del turismo dell’ONU per l’eccellenza e l’innovazione nel turismo, sceglie l’Abruzzo come scenario dei suoi eventi.

Nell’epoca della freddezza umana, dove la comunità globale ha forse perduto la sua connotazione primaria, uno slancio solidale e comunitario tenta di spargersi e moltiplicarsi forte e chiaro sotto le vette del Corno Grande. Il turismo responsabile è una delle soluzioni individuate dalle Nazioni Unite per raggiungere gli Obiettivi del Millennio. Si tratta di un turismo attuato secondo i principi di giustizia sociale ed economica, nel rispetto dell’ambiente e delle culture. Eventi culturali volti alla riscoperta del territorio hanno come protagonisti i piccoli centri del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, area tutta che si distingue per la qualità dell’accoglienza di migranti e viaggiatori. Attività che si svolgeranno nei comuni di Isola del Grasso il 7, l’8 ed il 9 settembre. Apre il Festival, venerdì 7 settembre alle ore 9, il convegno ”L’uomo e la montagna. Per un’antropologia del Turismo nell’Appennino abruzzese” nel Polo dell’Ente Parco Nazionale a Isola del Gran Sasso; subito dopo un laboratorio artistico sulla ceramica, in piazza Marconi a Castelli e un incontro pomeridiano col paesologo Franco Arminio sulla geografia commossa dell’Italia intera: seguendo la strada di una poesia semplice, diretta, non levigata, i suoi versi sono una serena obiezione al disincanto e alla noia. Una scienza poetica più che scientifica, dei suoi paesi lui sa tutto quello che non è informazione ma emozione: li attraversa perennemente, si nutre di desolazione e sacro, si ricarica di abbandono, si stende sopra un lembo di erba e ne percepisce il rumorosissimo silenzio. La paesologia è una forma di attenzione per i luoghi che nessuno guarda più.

Il secondo giorno è dedicato al trekking, un intenso cammino dei Santi del Gran Sasso, da Isola e Castelli verso le piane del fiume e Santa Colomba; all’arrampicata in piazza a Castelli, a passeggiate di comunità e concerti di musica orientale ad alta quota, nella Chiesa di Santa Maria di Pagliara.

‘La donna di carbone’, Lucia Marcone

Tutto scorre verso la giornata conclusiva che si svolgerà tra San Pietro e Castelli, dove tra trakking mattutino e rievocazione della via del carbone, si inserisce meravigliosa e fiera la ristampa del libro di Lucia Marcone, ”La Donna di carbone”. (La via del carbone è una pratica radicata nell’animo montano dei più: utilizzata fino agli anni ’60 dalla popolazione locale, uomini e donne, per il trasporto dell’oro nero.) Scrittrice colta e delicata, la Marcone nasce a Teramo dove presto matura passione e talento letterari. Ha numerose esperienze di concorsi letterari; il suo primo lavoro importante è ”La Donna di carbone”, di cui la rivista bolognese di arte e cultura ”L’informatore europeo” ha pubblicato due interi capitoli. Altro lavoro edito è un copione teatrale pubblicato dall’Associazione Culturale Luigi Antonelli dal titolo ”Noi, che perdemmo nella notte”: è un monologo che tocca il drammatico problema della droga. Scrittrice profonda, il suo animo gentile è legato a San Pietro e a ciò che la ‘Memoria’, nel senso più profondo del termine, trascina e trasporta nella mente umana. La memoria del carbone, delle donne caparbie e valorose che hanno abitato la sua infanzia, delle emozioni che si fanno coraggiosamente strada tra i capitoli del testo. Righe sempre più coscienti dei valori umani perduti da quella comunità montana che pur tra disagi profondi e dolori secchi, riusciva a colorarsi emozionata al cospetto di un’umanità integrale mai persa di vista. L’Artemia Nova Editrice ha rivisitato e riedito il libro con succose integrazioni e nuova veste grafica; l’Artemia è una casa editrice di Mosciano Sant’Angelo che rivolge la propria attenzione alla riscoperta delle profonde e valide radici del territorio, per certi versi ancora inesplorate, alla ricerca di voci nuove e interessanti della narrativa e della saggistica, capaci di partecipare al dibattito culturale con un pensiero “altro”, dando voce ad interpretazioni alternative e stimolanti. Il libro della Marcone è finanziato dall’Associazione culturale Serrini-Parrozzani di Isola del Gran Sasso.

Abruzzo

Città Attiva:delibera sulla rinegoziazione dei mutui

Comunicato Stampa di Città Attiva di Martinsicuro

Published

il

Città Attiva:delibera sulla rinegoziazione dei mutui. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo consiliare di Martinsicuro.

Altro che risparmio! Come logico e scontato, la rinegoziazione dei mutui del Comune ci costerà, e assai.
Quanto? in termini economici, circa 760.000 euro di maggiori interessi passivi; in termini debitori, il
fatto di dover pagare pesanti rate, che porteremo sul groppone noi e, quel che è peggio, i nostri figli,
fino al 2043!
Concittadini di Martinsicuro volete sapere cosa è successo?
L’amministrazione ha pensato bene di rinegoziare tutti i mutui dell’Ente, spostando la scadenza al 2043.
Quando scriviamo tutti, lo scriviamo perchè sono stati rinegoziati anche mutui che avremmo estinto tra
cinque anni ad un tasso dello 0,97%, spostando la scadenza al famigerato 2043 con un tasso più che
raddoppiato!
Incredibile vero? La metà dei mutui è stata rinegoziata ad un tasso maggiore! Proprio come si addice
al buon padre di famiglia!
La Giunta ha escogitato lo stratagemma dell’allungamento della durata per liberare liquidità
nell’immediato, senza curarsi di quanto questo potesse costare alle generazioni future. Gravissimo. E,
peggio ancora, la si vuol far passare come un’operazione con cui l’Ente addirittura risparmierebbe un
milione di euro.
Riassumendo, con questa mossa l’Ente ha allungato il proprio indebitamento fino al 2043 e pagherà per
questo circa 760 mila euro in più di interessi e qualcuno pensa anche di autopromuoversi con foto ed
articoli a 4 colonne.
A proposito di proclami “controversi”, vogliamo chiedere all’Assessore Tommolini se ci conferma il
titolo a quattro colonne di qualche tempo fa “sospese le tasse in scadenza da marzo a giugno” super
pubblicizzato e condiviso su social e quotidiani. Assessore, possiamo stare tranquilli quindi? L’ IMU a
Martinsicuro non si paga il 16 giugno?
Abbiamo il presentimento che anche qui… si è predicato bene ma razzolato male.

Come sempre il nostro giornale è a disposizione di tutti gli interessati alla discussione.

Info su Città Attiva: https://martinsicurocittattiva.it/

Continua a leggere

Abruzzo

Viaggi tra regioni, ok dal 3 giugno

Marco Capriotti

Published

il

viaggio tra regioni

Viaggi tra regioni, ok dal 3 giugno. Finalmente è arrivata la data che , salvo ulteriori sorprese, ci darà la possibilità di viaggiare per tutta Italia, isole comprese.

“Il decreto legge vigente prevede dal 3 giugno la ripresa degli spostamenti infraregionali. Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva”.

Con questa dichiarazione di poco fa il Ministro della Salute Roberto Speranza ha dato il suo placet per i viaggi tra regioni dal 3 giugno prossimo.

Inoltre dal 1 giugno riapriranno palestre, piscine, circoli culturali e ricreativi in Lombardia, come comunicato dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

Il buon risultato dei dati in possesso, in tutte le Regioni gli indici di trasmissibilità Rt sono al di sotto di 1 e il trend dei nuovi caso è in diminuzione, ha agevolato questa possibilità che per molti vuol dire tornare dai parenti oppure andare nelle seconde case.

Comunque come ci ricordano”si raccomanda cautela specialmente nel momento in cui dovesse aumentare per frequenza ed entità il movimento di persone sul territorio nazionale”. L’emergenza coronavirus non è finita.

Questa è la situazione fino al 3 giugno: https://www.ilmartino.it/2020/05/spostamenti-abruzzo-marche-il-sindaco-truentino-chiarisce/

Gli spostamenti saranno ricordiamo dopo il 3 giugno.

Per info: http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_3.jsp?lingua=italiano&label=ministro

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus, ottima notizia dall’Abruzzo: zero nuovi contagi su un totale di 1603 tamponi analizzati

Del totale dei casi positivi, 246 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 820 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1517 alla Asl di Pescara e 654 alla Asl di Teramo. Il prossimo report dettagliato sarà inviato mercoledì 3 giugno (per la giornata festiva del 2 giugno). Successivamente sarà trasmesso ogni martedì e venerdì

Valentina Fagnani

Published

il

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità: in Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3237 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registra un aumento di 0 nuovi casi, su un totale di 1603 tamponi analizzati.

Nella giornata di ieri (28 maggio) i positivi erano stati 4 su 1521 tamponi analizzati (0.3 per cento). 122 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (9 in provincia dell’Aquila, 54 in provincia di Chieti, 48 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), 3 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell’Aquila, 0 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara e 1 in provincia di Teramo), mentre gli altri 645 (-48 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (16 in provincia dell’Aquila, 130 in provincia di Chieti, 440 in provincia di Pescara e 59 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 404 pazienti deceduti (+2 rispetto a ieri). I nuovi decessi riguardano una 92enne di Montenerodomo e un 92enne di Casoli; 2063 dimessi/guariti (+52 rispetto a ieri, di cui 177 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1886 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 770, con una diminuzione di 54 unità rispetto a ieri. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 73301 test, di cui 66896 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso.

Il dato riguarda la presa in carico dei pazienti e non coincide necessariamente con la loro residenza anagrafica, in quanto ci sono pazienti residenti in una provincia che sono in cura in una diversa Asl provinciale. Inoltre, per ragioni cliniche, ci sono pazienti che sono stati trasferiti da un ospedale all’altro, anche in presidi di Asl differenti.

Il prossimo report dettagliato sarà inviato mercoledì 3 giugno (per la giornata festiva del 2 giugno). Successivamente sarà trasmesso ogni martedì e venerdì.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone