E’ ancora SamBeach-Catania la finale Scudetto. Il programma di oggi sulla sabbia etnea

11 agosto 2018. Samb-Terracina 7-1 (Foto da fb)

Una SamBeach meravigliosa, perfetta, fantastica batte meritatamente il Terracina e vola nella terza finale scudetto della sua storia, seconda consecutiva dopo quella vinta lo scorso anno proprio contro gli etnei, 8-7 all’Over-Time.

Una SamBeach che si presenta all’ultimo importantissimo atto della stagione 2018 ancora imbattuta nei tempi regolamentari (tutte gare vinte tranne quella contro il Viareggio nella finale di SuperCoppa, 2-2. Quella contro il Palazzolo in Coppa Italia è stata vinta sul campo, poi persa a tavolino).

Per gli uomini di Oliviero Di Lorenzo, sfortunati in Coppa Italia e in SuperCoppa c’è l’occasione di una vittoria meritata per quello che i suoi ragazzi hanno fatto vedere in questi mesi.

Dall’altra parte il Catania, vincitore della Coppa Italia, gioca in Casa ed è un’ottima squadra.

La SamBeach dovrà scendere sulla sabbia etnea concentrata al massimo e determinata come nelle ultime due gare, quella del finale contro il Palazzolo e quella di ieri, nella netta vittoria sui laziali del Terracina.

La cosiddetta “Vis Agonistica” sarà fondamentale; l'”essere squadra compatta e unita” sarà il valore aggiunto per la compagine che vincerà lo Scudetto Tricolore.

Dài SamBeach, è l’ultima battaglia della stagione: ‘sogna vence !!!

FORZA SAMBEACH

FORZA ROSSOBLU’

Luigi Tommolini



DAL SITO UFFICIALE

http://beachsoccer.lnd.it

Una finale della Serie Aon che si annuncia stellare quella che andrà in scena domani sulla sabbia della “Fratelli Beretta Beach Arena” di Catania (lidi Playa).

Alle ore 17.30 si affrontano Happy Car Sambenedettese – DomusBet Catania per lo scudetto del Campionato ufficiale FIGC-Lega Nazionale Dilettanti nel remake dell’atto finale 2017 che i marchigiani vinsero per 8-7 all’extra time.

La gara sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale LND (Facebook.com/LegaDilettanti) e sul sito web ufficiale della competizione beachsoccer.lnd.it.

In semifinale gli scudettati rossoblu hanno schiantato il Terracina per 7-1 mentre gli etnei hanno domato l’Ecosistem Catanzaro per 11-5.

Nota di merito per quest’ultimi, unica squadra completamente italiana, per la precisione tutta calabrese.

Terza finale, seconda consecutiva, nella storia di entrambe le squadre.

Samb e Catania alla ricerca dell’ottavo titolo, il terzo scudetto per i rossoblu.

Gli etnei provano a fare la doppietta con la Coppa Italia e riprendersi quell’alloro che manca dal 2008.

Le finaliste s’incontrano per la sesta volta nella storia del Beach Soccer, la Samb è in vantaggio 3-2.

Il sogno dell’Ecosistem Catanzaro è durato 10’ sui 36’ della gara, i 5’ passati tra il 2’pt e il 7’pt quando il Catania ha recuperato il doppio vantaggio dei calabresi, e tra il 2’ e il 7’ del secondo tempo, il lasso di tempo in cui Catanzaro ha ristabilito la parità.

Per il resto del match quando i padroni di casa hanno innestato la marcia alta la gara si è colorata di rossoblù.

I primi tre colpi ferali li hanno piazzati Fred, Stankovic e Palmacci.

L’altra accelerazione l’hanno impressa Ott (due volte) e Zurlo nella seconda parte della ripresa.

Nel terzo tempo la DomusBet Catania ha dilagato con Ott, Palmacci, Zurlo e Fred fissando il risultato finale sull’11-5.

La doppieta di Zurlo (26 gol) avvicina l’attaccante azzurro al collega di nazionale Gori nella classifica marcatori generale.

La tripletta di gran classe di Ott porta lo svizzero a 12 centri in A.

Due firme anche per Fred (13 gol) e Palmacci (12 timbri in campionato).

Da applausi la grinta e il carattere dei giocatori dell’Ecosistem che hanno stupito tutti, forse anche loro stessi.

Perciamontani ha segnato il suo quattordicesimo gol in stagione, Bassi De Masi ha raggiunto quota dieci.

Puntuali come un orologio anche Staffa, Mascaro e Scalese che hanno dimostrato un’ottima mira in tutto il campionato.

I campioni in carica della Samb centrano la loro terza finale in assoluto e mantenendo l’imbattibilità con il Terracina che resiste dal 2013 anche se le due squadre non s’incontravano dalla finale di Supercoppa del 2015.

Incroci, corsi e ricorsi storici nel beach soccer tra imprese, novità e racconti che cambiano canovaccio rendendo questo sport un romanzo emozionante.

Per la Samb che ha indirizzato il match fin da primi minuti cambiano i protagonisti rispetto ai quarti tranne uno, capitan Franco Palma che si è dimostrato decisivo oggi come ieri, come sempre soprattutto nelle gare che contano.

Prestazione di spessore per lui che si è tolto anche lo sfizio di segnare una doppietta, e sono undici i centri in campionato.

Le reti di Moran (tripletta) e Josep Gentilin (hanno indirizzato il match fin da subito sul litorale adriatico.

Il paraguaiano alla sua prima stagione in Italia ha già gonfiato la rete tredici volte, per l’italano brasiliano Josep è il decimo sigillo in A.

Il Terracina ha fatto ciò che ha potuto, la tredicesima firma di Duarte non è bastata per riaprire una sfida già nelle mani della Samb dopo 10’.

Nelle due gare per le posizioni di ranking la Lazio ha battuto per 7-6 il Viareggio andando subito in fuga e evitando la rimonta dei toscani.

Decisivo il poker di Maradona Jr (11 gol in campionato). Viareggio senza Gori e Marinai ha tentato di raddrizzare la partita con Remedi (doppietta), Bryan (decimo centro), Anderson, Capo e Carpita ma è mancata nell’allungo finale.

Nell’altra gara valida per i piazzamenti dall’8^ al 5^ posto il Pisa ha contrastato bene la vis pugnandi del Palazzolo chiudendo in vantaggio tutti e tre i tempi.

Nel 4-1 finale Gabriel ha fatto sentire il suo peso con una doppietta, Barsoti ha segnato il suo nono gol stagionale.


RISULTATI

Giovedì 9 agosto
Finale Supercoppa: Happy Car Sambenedettese-Viareggio 4-5 dcr

Venerdì 10 agosto
Quarti di Finale Serie Aon
Lazio-Ecosistem Cz 8-9 dcr (6-6)
Terracina-Pisa 4-2
Happy Car Sambenedettese-Palazzolo 7-6
DomusBet Catania-Viareggio 7-2

Sabato 11 agosto
Semifinali 5/8 posto Serie A
Lazio – Viareggio 7-6
Pisa – Palazzolo 4-1
Semifinali 1/4 posto Serie A
Terracina – Happy Car Sambenedettese 1-7
Ecosistem Cz – DomusBet Catania 5-11


PROGRAMMA

Domenica 12 agosto
Finali 3/8 posto Serie A
Finale 7/8 posto – h: 11.30 Viareggio – Palazzolo
Finale 5/6 posto – h: 14.30 Lazio – Pisa
Finale 3/4 posto – h: 16.00 Terracina – Ecosistem Cz

Finale Scudetto
h: 17.30 Happy Car Sambenedettese – DomusBet Catania



DAL SITO DELLA SAMBEACHSOCCER 

http://www.sambenedettesebeachsoccer.it

CATANIA – Grande giornata per l’Happy Car Samb Beach Soccer, che batte 7-1 Terracina al termine di una partita praticamente perfetta e si regala la finale Scudetto che si giocherà domani a Catania.

Match dominato sin da subito dai rossoblù, trascinati dalla tripletta del Bicho Pedro Moran, dalla doppietta del Pistolero Franco Palma e dai gol di Josep jr. e White Shark Ale Ietri. Il merito va comunque a tutto il gruppo Samb capitanato da Bruno Novo e guidata in panchina da mister Oliviero Di Lorenzo.

L’Happy Car Samb è per la seconda volta consecutiva in finale Scudetto e domani sarà un’altra battaglia: i rossoblù continuano a portare in alto il nome di San Benedetto in giro per l’Italia.


IL TABELLINO

TERRACINA – HAPPY CAR SAMBENEDETTESE 1-7 (0-2; 1-2; 0-3)

Terracina: Monti, Olleia, Duarte, Alla, Carotenuto, Borelli, Eliott, Carocci, Wesley, Frainetti, Mucciarelli. All: D’Amico

Happy Car Sambenedettese: Del Mestre, Pastore, Moran, Di Palma, Jordan, Josep Jr, Ietri, Palma, Bruno Novo, Di Tullio, Addarii, Chiodi. All: Di Lorenzo

Arbitri: Bottalico (Bari), Contrafatto (Catania), Ditto (Reggio Calabria)

Reti: 9’ pt Moran (S), 10’ pt Josep (S); 2’ st Ietri (S), 5’ st Palma (S), 11’ st Duarte (T); 1’ tt Palma (S), 8’ tt Moran (S), 9’ tt Moran (S).


ARTICOLI CORRELATI

SamBeach dal Cuore Immenso. E’ semifinale! Il programma di oggi