Civitanova Marche, sequestrate dalla Finanza 36 dosi di cocaina: arrestato un tunisino

MACERATA – I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Civitanova Marche, nell’ambito dei servizi connessi al contrasto dei traffici illeciti, hanno inferto un altro colpo allo spaccio di stupefacenti.
Sviluppando alcuni elementi acquisiti nel corso dell’attività info investigativa i militari hanno individuato una abitazione nel Comune di Civitanova Marche ove erano alloggiati due tunisini collegati con lo spaccio di stupefacenti.
Nel corso della perquisizione locale i due soggetti hanno negato ogni addebito, ma il fiuto del cane anti droga ha scovato lo stupefacente nascosto dentro un comodino della camera da letto: 36 dosi di cocaina, per un peso complessivo di oltre 37 grammi e quasi un grammo di hashish oltre ad un bilancino di precisione e un coltello con residui di stupefacente.
Un tunisino di 24 anni, tra l’altro non in regola con le norme che disciplinano l’immigrazione, è stato arrestato e, su disposizione dell’A.G. inquirente posto in via precautelativa agli arresti domiciliari; un suo connazionale di 25 anni, invece, è stato denunciato a piede libero.

Questa operazione, conferma il costante impegno della Guardia di Finanza a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, attività ricompresa in un ampio dispositivo permanente di lotta ai traffici illeciti recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo.