Tortoreto, presentata alla stampa la XVIII edizione del Palio del Barone

TORTORETO – Come per i ragazzi che compiono i fatidici 18anni, anche per il Palio del Barone, questo traguardo, vuol dire rinnovamento. I personaggi che impersoneranno il Barone e la Baronessa per i prossimi tre anni, sono una giovane coppia (fidanzati anche nella vita reale) di Tortoreto: Cristiano Scarpantonio e Martina Zacchei: mentre la Gran Dama, custode delle Chiavi della Città, sarà un’altra giovanissima di Tortoreto, Letizia Albii; il notaio sarà interpretato, sempre da un tortoretano, Federico Di Crescenzio. Dopo tre anni di partecipazione ininterrotta, come da regolamento, hanno “abdicato” il ruolo di Barone e Baronessa: Luigi Ripani e Emanuela Romani e il ruolo di Gran Dama, Benedetta Felci. Come da tradizione, gli ex Baroni e Baronessa, impersonati da Gabriele Barcaroli e Lidia Ciccarelli, hanno omaggiato le rispettive prime donne di un fascio di fiori come buon auspicio all’evento. Soddisfatto il Vicesindaco della Città di Tortoreto, Francesco Marconi, in rappresentanza del Sindaco, Domenico Piccioni, assente per motivi istituzionali, “crediamo fortemente in questo evento, un evento – aggiunge il Vicesindaco – in cui la nostra città è affollata di numerosi turisti, per noi un ottimo biglietto da visita per far veicolare la nostra immagine fuori i confini regionali”. Anche il Presidente dell’Associazione “Due Torri”, Ennio Guercioni, che dal 2001 organizza ininterrottamente la manifestazione, ha dichiarato: “un grande sacrificio di uomini e mezzi per allestire da ben 18anni questo Grande Evento, mi sento in dovere di ringraziare l’amministrazione in primis e soprattutto la Fondazione Tercas e la Banca del Piceno, oltre agli sponsor che ogni anno ci sostengono”. Gli fa eco l’Assessore alla Cultura e Manifestazione, Giorgio Ripani, “Quest’anno, a dimostrazione del forte legame con i membri dell’Associazione, tornerò a vestire gli abiti medievali impersonando il Magistrato della Baronia di Tortoreto”. Alla conferenza hanno portato i loro saluti istituzionali anche l’Assessore al Commercio, Angela Recinelli e il Presidente del Consiglio Comunale, Fausto Di Eusebio. Nella seconda serata, la corte e la Gran Dama, usciranno dalle dimore storiche delle famiglie Liberati e Mascitti, entrambe a Tortoreto alto. Anche quest’anno il Palio del Barone è stato selezionato dal Codacons, Autostrade per l’Italia e Coldiretti, come una tra le più belle manifestazioni d’Italia, compreso l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo. Da quest’anno, il Palio, si arricchisce di un premio speciale alla memoria di Gabriele Di Davide, socio fondatore e figura storica del Notaio, scomparso recentemente. Da quest’anno, il gruppo storico partecipante che si sarà distinto per assiduità e cura dei particolari, verrà premiato dalla stessa associazione culturale “Due Torri”. Il 18° Drappo della vittoria che verrà consegnato al vincitore della sfida tra le due contrade: Terranova (9 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli), è stato dipinto, dopo un concorso, dall’artista senese, Caterina Moscadelli. Ogni anno, Tortoreto, ricorda importanti pagine della sua storia attraverso questa rievocazione storica del tredicesimo secolo che si riallaccia ad antiche tradizioni del passato. La visita alla Baronia di Tortoreto del Vicario di Federico II inviato dall’Imperatore e i grandi festeggiamenti indetti per l’occasione dal Barone Roberto di Turturitus. I cortei storici saranno scortati dagli sbandieratori di Porta Solestà della Quintana di Ascoli Piceno che si esibiranno in particolari evoluzioni e successivamente altri spettacoli medievali inediti e prestigiosi che saranno per la prima volta a Tortoreto, artisti provenienti dalla Lombardia, Marche e Emilia Romagna.

Le due serate, con ingresso gratuito, si svolgeranno Sabato, 11 agosto alle ore 21,30 a Tortoreto Lido con la serata inaugurale che decreterà l’avvio vero e proprio della manifestazione. Il Corteo Storico Medievale sarà aperto da trampolieri e dai tamburini di Tortoreto con la magnificenza della nobiltà del tempo, poi il Barone e la Baronessa insieme a tutta la corte, la Gran Dama, le Dame e cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori. Sarà la volta poi della presentazione del Drappo della vittoria realizzato dall’artista Caterina Moscadelli di Siena. La serata proseguirà con la benedizione del Drappo impartita da Padre Gregorio e la consegna dei doni della terra alla Chiesa in segno di ringraziamento. Successivamente la serata sarà animata da evoluzioni degli sbandieratori della città di Ascoli, da spettacoli di trampolieri e giullari. Oltre al Gruppo Tamburi, interpretato dai ragazzi di Tortoreto, quest’anno abbiamo anche un Gruppo di danzatrici interpretato da ragazze tortoretane che si esibiranno in coreografie realizzate per l’occasione. La serata sarà condotta da Paolo Sinibaldi.

La seconda serata, sempre con ingresso libero, si svolgerà giovedì 16 agosto alle ore 20,00, è la serata del Palio, della sfida dei rioni storici, Terravecchia e Terranova, le vie del centro storico saranno animate fin dal pomeriggio da Arti e Mestieri di un tempo, poi inizierà il maestoso corteo storico medievale con  oltre 350 figuranti che indosseranno preziosissimi costumi fedelmente riprodotti da dipinti e immagini d’epoca. Una serata piena di magia, di fascino e attrazioni. Tante saranno le delegazioni ospiti provenienti da Marche e Abruzzo, con artisti provenienti da più parti d’Italia che animeranno le feste a corte. La presentazione della serata sarà affidata al direttore artistico della manifestazione, nonché dicitore medievale, Fabio Di Cocco. Prima dello scenico Incendio della Torre che concluderà la serata, ci sarà l’estrazione di una lotteria con ricchi premi. Tutti i turisti e i cittadini che dal lungomare di Tortoreto saliranno al centro storico potranno servirsi a partire dalle ore 18,00 di un bus navetta messo a disposizione dal Comune di Tortoreto che partirà dalla rotonda Carducci. Per coloro che arriveranno con l’auto saranno allestite delle aree parcheggio molto vaste. La protezione civile e il pronto intervento saranno curate dalla Croce Bianca di Alba Adriatica e dalla protezione civile di Tortoreto, con il supporto della Polizia Municipale e la locale Caserma dei Carabinieri.