fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Grottammare, bus gratuito per la Marcia della Pace ‘Perugia-Assisi’ 2018

Pubblicato

il

GROTTAMMARE – Anche Grottammare parteciperà alla Marcia della Pace ‘Perugia-Assisi’ 2018. L’Amministrazione comunale ha inviato la propria adesione all’iniziativa in programma domenica 7 ottobre e gli uffici stanno organizzando un bus per permettere agli interessati di raggiungere Perugia senza sostenere alcun costo e unirsi alla Marcia.

La Marcia per la pace Perugia – Assisi è una manifestazione del movimento pacifista italiano che si tiene quasi sempre nel mese di ottobre, ogni due/tre anni. La prima edizione si svolse domenica 24 settembre 1961 su iniziativa del filosofo e poeta Aldo Capitini, fondatore del Movimento Nonviolento.

Aldo Capitini

Migliaia di persone da sempre vi prendono parte, in rappresentanza delle istituzioni (regioni, enti locali, scuole…) e della società civile (associazioni, organizzazioni no profit e singoli cittadini). Per l’edizione 2018, che è la numero 23, circa 800 enti hanno già inviato la propria adesione agli organizzatori, coordinati dal Tavolo della Pace.

La partecipazione non prevede necessariamente la percorrenza dell’intero tratto da Perugia ad Assisi, ma può essere adeguata alle proprie potenzialità. Solitamente, infatti, è possibile:  marciare da Perugia ad Assisi (circa 24 chilometri); fare solo un tratto della Marcia partendo da uno dei seguenti luoghi: Ponte San Giovanni, Collestrada, Ospedalicchio, Bastia; attendere l’arrivo della Marcia a Santa Maria degli Angeli e poi fare l’ultimo tratto del percorso (circa 5 chilometri); attendere l’arrivo della Marcia in piazza San Francesco ad Assisi e poi fare l’ultimo tratto del percorso (circa 1 chilometro); attendere l’arrivo della Marcia alla Rocca di Assisi e partecipare alla manifestazione conclusiva (alle ore 15, circa).

Ulteriori dettagli su orario e luogo di partenza da Grottammare saranno comunicati più avanti. Per il momento, c’è da sapere che chi vuole aderire può farlo prendendo contatti con il personale dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, aperto tutti i giorni al mattino, martedì e giovedì anche nel pomeriggio (telefono 0735.739244 – urp@comune.grottammare.ap.it).

Ascoli Piceno

Incidente sul lavoro in centro ad Ascoli, operaio caduto da impalcatura: è grave

Pubblicato

il

eliambulanza-118

Un operaio è caduto da un’impalcatura mentre si trovava all’opera in un cantiere in via delle Stelle ad Ascoli Piceno. Lo scorso 20 gennaio si era verificato un incidente sul lavoro simile in via Soderini. Trasportato in eliambulanza al Trauma Center di Torrette, sarebbe in gravi condizioni.

ASCOLI PICENO – Mentre si trovava all’opera in un cantiere allestito nel centro cittadino, un operaio è caduto da un’impalcatura, per cause ancora in fase di accertamento. L’uomo è stato immediatamente soccorso dai colleghi, che hanno provveduto a lanciare l’allarme e chiamare i soccorsi. L’operaio ha riportato diverse ferite ed è stato trasferito all’ospedale regionale di Torrette di Ancona in gravi condizioni.

Si tratta del secondo incidente sul lavoro che si verifica in pochi giorni ad Ascoli. L’episodio è avvenuto in via delle Stelle intorno alle 9:30. Il personale sanitario intervenuto sul posto, resosi conto della serietà delle lesioni riportate dall’operaio, ha richiesto l’intervento dell’eliambulanza. Il ferito è stato trasferito al Trauma Center dell’ospedale regionale.

Il 20 gennaio scorso, un altro incidente con modalità analoghe. In quell’occasione, un operaio cadde da un ponteggio in via Soderini, riportando diverse fratture.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Branco di cinghiali attraversa l’autostrada tra Pedaso e Porto San Giorgio

Pubblicato

il

cinghiali-autostrada-a14

L’autista di un autobus non ha potuto evitare l’impatto con uno dei cinghiali che ha attraversato l’autostrada, ma è riuscito ad evitare manovre brusche e potenzialmente pericolose.

FERMO -Singolare investimento in A14 nel tratto compreso tra Pedaso e Porto San Giorgio, lungo la carreggiata nord, dove un branco di cinghiali ha attraversato l’autostrada, questa mattina, giovedì 2 febbraio. In quel momento stava transitando per quel tratto un autobus e il conducente non ha potuto evitare di investire un esemplare, pur riuscendo a non compiere sterzate brusche, inchiodate o manovre che avrebbero potuto mettere in pericolo l’incolumità dei passeggeri o degli altri automobilisti.

L’animale colpito è stato scagliato a qualche metro di distanza ed è deceduto, mentre gli altri cinghiali che hanno attraversato l’autostrada A14 tra Pedaso e Porto San Giorgio sono riusciti a dileguarsi.

La circolazione ha subito qualche rallentamento dal momento che la carreggiata è stata chiusa durante le operazioni di sgombero della carcassa, effettuate dal personale di Società Autostrade. Tanto spavento, ma nessuna conseguenza per i passeggeri del bus, che ha potuto riprendere il suo viaggio. Il mezzo infatti ha riportato qualche danno, ma non tale da impedirgli la circolazione.

Nei giorni scorsi, altre segnalazioni avevano già segnalato la presenza di cinghiali non lontano dal punto in cui si è verificato l’incidente questa mattina. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della polizia stradale.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

San Benedetto del Tronto, due furti nelle scuole nel giro di 48 ore

Pubblicato

il

Scuola concorso nazionale scuole primarie

Dopo le Bice Piacentine, anche le Sacconi sono state visitate dai ladri, che hanno rubato 8 computer, dopo essersi calati dal tetto. Sapevano come muoversi all’interno dell’edificio.

ASCOLI PICENO – Due furti nelle scuole avvenuti a strettissimo giro a San Benedetto del Tronto. Dopo che le Bice Piacentini di via Asiago sono stati oggetto di visita indesiderata nella notte tra venerdì e sabato scorso, a distanza di quarantotto ore è toccato alle scuole mede Sacconi di via Leopardi. Questa volta i ladri sono penetrati da una finestra sul tetto, sono penetrati nell’aula multimediale, hanno rubato 8 computer e si sono dileguati attraverso l’ingresso principale. A questo punto è scattato l’allarme, ma i ladri si erano già dileguati.

Probabilmente chi ha messo a segno il colpo nella scuola sapeva bene come muoversi all’interno dell’edificio scolastico e che abbia raggiunto il tetto utilizzando le scale d’emergenza ubicate sulla parte orientale della scuola.

Nei due furti commessi nelle scuole di San Benedetto dunque, chi ha agito conosceva la posizione di aule, corridoi ed uscite. In entrambi i casi la refurtiva è composta da alcuni computer e altro materiale informatico.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.