”Finestre magiche”, CalceViva da vita a progetto di recupero urbano a Isola del Gran Sasso

ISOLA DEL GRAN SASSO – ”CalceViva” è un progetto artistico di recupero urbano nato dalla collaborazione tra Beatrice Celli e Genius Loci Onlus, finanziato dal Comune di Castelli. L’ultimo proposito, meraviglioso e di bellezza assoluta, è stato realizzato in collaborazione con Genius Loci e l’associazione Salam, lungo il sottopassaggio che collega il parcheggio con il Santuario di San Gabriele.

Un’area degradata riprende vita solo di notte attraverso le decorazioni realizzate con la vernice fosforescente; i motivi sono quelli dei decori tradizionali dei paesi di origine dei ragazzi dell’associazione Salam. L’Associazione Salam O.N.G., ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

In un momento di si tanto degrado sociale, culturale e ambientale, dove le calamità naturali sembrano essersi irreversibilmente abbattute sui nostri luoghi e la memoria messa quotidianamente a dura prova fisica e mentale, CalceViva cerca un limbo di tregua: una riappacificazione col buono, il bello, l’indistruttibile e persino il possibile.

Tramite una particolare vernice fluorescente codificabile all’occhio solo in condizione di buio totale, il progetto conferisce un senso unico e meraviglioso all’Abbandono, facendolo divenire un modo per oltrepassare qualsiasi atto di decadenza verso una rinascita tanto desiderata.