Francavilla al Mare: rapina e minacce alla vicina di casa

CHIETI- Un donna di 47anni, originaria di San Severo, è stata arrestata dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Chieti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere: è accusata di rapina, violazione di domicilio e lesioni personali ai danni di una vicina di casa, una 26enne di origine romena, a Francavilla.

Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, lo scorso 30 settembre la donna si è presentata a casa della 26enne brandendo un coltello da cucina e, minacciando di dare fuoco alla porta, le avrebbe urlato: «Apri che ti devo ammazzare». A quel punto, temendo conseguenze peggiori, la 26enne ha aperto la porta, ma si è ritrovata con un coltello puntato alla gola e con la 47enne decisa a farsi dare dei soldi. Ma quando la vittima le ha detto di non avere denaro è scoppiata una breve colluttazione durante la quale la donna di origine romene è rimasta ferita ad una mano ma è riuscita a rifugiarsi sul balcone e a chiedere aiuto. La 47enne, invece, è fuggita con il telefonino della vittima gridandole «mi puoi denunciare». Poco dopo i carabinieri sono arrivati sul posto e hanno soccorso la donna aggredita.