fbpx
Connect with us

Sport

Gabriele Gravina nuovo Presidente della FIGC, l’uomo che ha l’Abruzzo nel cuore

Pubblicato

il

ROMA – E’ l’inizio della rinascita del calcio italiano. Nel primo pomeriggio Gabriele Gravina, abruzzese d’adozione, è stato eletto con il 97.2% dei voti come Presidente della FIGC.

Gabriele Gravina è nato in Puglia ma ha legato la sua vita professionale all’Abruzzo. È infatti in Abruzzo che dà vita al miracolo sportivo del Castel di Sangro, di cui è presidente dal 1984 al 1996. In quel decennio conquista 5 promozioni, arrivando a disputare la Serie B. Ed è proprio in quel periodo che inizia la sua carriera di dirigente sportivo come consigliere della Lega della Serie C e consigliere della Federcalcio. Inoltre, dall’Anno Accademico 2007/2008 è stato collaboratore della Facoltà di Scienze della Comunicazione al’Università “La Sapienza”. Inoltre, è stato titolare di cattedra all’Università degli Studi Di Teramo, insegnando “Management Sportivo” e “Organizzazione e gestione degli eventi sportivi” presso la Facoltà di Scienze Politiche.

Queste sono le sue prime parole da Presidente: “È il completamento di un percorso umano e sportivo, reso possibile da chi mi ha accompagnato negli anni. Ringrazio gli illustri presenti e i fidati compagni di viaggio. Dobbiamo dare il massimo ora, gettare il cuore oltre l’ostacolo, mettere idee e capacità al servizio del nostro mondo. Siamo il primo linguaggio dei bambini, il linguaggio di chi non parla la nostra lingua: con questo senso di responsabilità dobbiamo ripartire per quello che può essere un mondo magnifico. Voglio il calcio dei giovani, che non fa differenze di genere, in grado di fare impresa, con certezza delle regole, risanato, che si gioca in impianti funzionali, attento alla tecnologia, del ritorno della Nazionale. Dobbiamo fare squadra nel rispetto dei ruoli. Il calcio non si gioca da solo. Abbiamo bisogno di un rilancio che parta dall’attitudine all’ascolto di tutte le componenti. In questo anno siamo stati tenaci”.

Ascoli Calcio

Ascoli, Movimenti di Mercato: arriva un difensore (Video)

Pubblicato

il

Baschirotto: “Ascoli ottima occasione per la mia carriera”.L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica di aver acquisito a titolo definitivo dalla Viterbese il difensore Federico Baschirotto.

Veronese di Isola della Scala, classe ’96, Baschirotto ha sottoscritto un accordo biennale. Dopo essersi fatto le ossa in Promozione col Nogara e in Serie D col Legnago Salus, nella s.s. 2014/15 viene acquistato dalla Cremonese (Serie C). Coi lombardi non esordisce e l’anno seguente si trasferisce al Seregno in D per proseguire il percorso di crescita. In Brianza scende in campo 36 volte fra regular season e play off mettendo a segno un gol. Nella s.s. 2016/17 torna in Serie C con la maglia del Forlì (11 presenze) e l’anno successivo con quella del Cuneo (24 presenze e 1 gol). Nella s.s. 2018/19 approda alla Vigor Carpaneto (Serie D) e in 33 presenze realizza due gol e tre assist. E’ reduce dalle due stagioni in C con la Viterbese, squadra con cui si è messo in evidenza realizzando nelle 59 partite disputate 4 gol e 2 assist.

L’intervista a cura dell’Addetto Stampa bianconero Valeria Lolli

Federico Baschirotto da ieri sera si è aggregato al gruppo bianconero nel ritiro di Cascia:

“I nuovi compagni mi hanno accolto subito a braccia aperte, sono contento di essere qui, è un’ottima occasione per la mia carriera”.

Per il difensore bianconero è l’esordio assoluto in Serie B:

“Sono partito da piccolo coi giovani del Chievo Verona, poi ho fatto tanta gavetta, un’esperienza che non è andata come avrei sperato, poi in Promozione col Nogara e in Serie D col Legnago Salus. Pian piano sono riuscito ad arrivare dove sono oggi”.

Baschirotto racconta i suoi inizi, da quando ha iniziato a giocare da centrocampista offensivo fino a diventare difensore:

“Da piccolo mi piaceva tanto stare vicino alla porta, fare gol ed esultare coi miei compagni; crescendo ho sviluppato caratteristiche più difensive che offensive, così sono diventato difensore. Ho ricoperto i ruoli di centrale e di terzino, mi sono trovato molto bene in entrambe le posizioni, forse oggi mi sento più esterno. Sono uno molto fisico, esplosivo, rapido anche se dalla stazza potrebbe non sembrare”.



#Calciomercato: Maurizii in prestito all’Ancona-Matelica.L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica il trasferimento a titolo temporaneo di Emanuele Maurizii all’Ancona-Matelica. Il terzino, lo scorso anno in forza al Matelica, prosegue così il suo percorso di crescita nel club nato dalla fusione con l’Anconitana.

Ad Emanuele l’augurio dell’Ascoli Calcio per un soddisfacente prosieguo di stagione.



#Cascia2021 Notiziario: tattica al mattino, partite nel pomeriggio.Doppia seduta di allenamento oggi per i bianconeri sul campo dell’Hotel La Reggia di Cascia: in mattinata la squadra è stata impegnata in un circuito con cambi di direzione e in un lavoro tattico per reparti; nel pomeriggio il gruppo ha svolto giochi di posizione, circuito metabolico, partita a tema e partita finale.

Nel pomeriggio hanno raggiunto il ritiro il Direttore Generale Ducci e il Direttore Sportivo Lupo (nella foto col capitano Dioniai) che prima dell’allenamento serale si sono intrattenuti coi calciatori.

Anche per domani sono in programma due allenamenti, a partire dalle 9:00 e dalle 18:00.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Patron Pulcinelli sui club esclusi: “Necessità di operare riforme. Solidarietà alle cinque società”

Pubblicato

il

Patron Pulcinelli sui club esclusi: “Necessità di operare riforme. Solidarietà alle cinque società”.“L’esclusione dai campionati professionistici di Chievo, Carpi, Casertana, Novara, Sambenedettese fa riflettere ed è sintomatico della necessità di operare riforme nel mondo del calcio. Da Patron dell’Ascoli Calcio sento di esprimere solidarietà a ciascuno di questi club, in un periodo in cui tante aziende, senza eccezione per il settore calcio, devono fare i conti con una crisi economica che non ha risparmiato davvero nessuno. L’augurio che rivolgo a tutti questi club è di tornare al più presto nelle categorie professionistiche che meritano, con sommo dispiacere saluto tutti loro”.

Max Pulcinelli

Continua a leggere

Marche

CONI, Sentenze: si salva soltanto la Paganese. Fuori Chievo, Samb, Carpi, Casertana e Novara

Pubblicato

il

Il Coni ha emesso stasera la sentenza: il Chievo scompare dal calcio professionistico e cancella una lunga parte della sua storia in Serie A.

Il Collegio di Garanzia del Coni si è infatti espresso sul ricorso del club clivense sull’esclusione ufficializzata in consiglio Figc dopo la bocciatura della Covisoc.

Ma sono ben 5 su 6 i ricorsi da parte delle società che si erano viste bocciare la domanda di iscrizione.

Soltanto la Paganese in C si è salvata.

Oltre al Chievo che saluta la B, lasciano la C Carpi, Casertana, Novara e Sambenedettese (n.d.r.: la nuova società, l’AS Sambenedettese S.r.l. domani 27 luglio compie due mesi essendo nata ufficialmente alle ore 18 di giovedì 27 maggio dopo la vittoria del Presidente Roberto Renzi nell’Asta Fallimentare tenutasi in Via Togliatti a San Benedetto del Tronto lunedì 24 maggio scorso).

CONSIGLIO FEDERALE – Domani ore 11 il Consiglio federale ratificherà le esclusioni e procederà alla definizione degli organici.

In Serie B sarà riammesso il Cosenza, mentre in Serie C saranno ripescati Latina, Lucchese, Fidelis Andria, Fano o Pistoiese (da valutare se regolare la domanda del Fano) e Rimini.

Da sostituire anche il Gozzano che ha rinunciato alla C: non sarebbe regolare la domanda d’iscrizione di Fc Messina, così quel posto andrà al Picerno.

Le società bocciate potrebbero fare ricorso al Tar (ma in caso estremo potrebbero essere riammesse in sovrannumero), in ogni caso potranno ripartire dalla D. (da ITASportPress delle 21:39)


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy