Ritorna il Premio Letterario Nazionale Città di Grottammare, giunta alla sua 10ª edizione

Le opere dovranno essere consegnate entro il 30 gennaio 2019

GROTTAMMARE – Organizzato dall’Associazione Pelasgo968 e patrocinato dal Comune di Grottammare, dalla Regione Marche e dalla Provincia di Ascoli Piceno, il Premio Letterario Città di Grottammare, giunta alla sua 10ª edizione, si è ritagliato uno spazio di tutto rispetto nel panorama nazionale: non a caso, alla 9° edizione hanno preso parte 580 autori, provenienti da tutte le regioni italiane, nessuna esclusa, con oltre 1.000 opere in concorso, fra poesie in lingua, poesie in dialetto, racconti brevi e libri editi.

Sono quattro, infatti, le sezioni in cui è suddiviso: poesia inedita in lingua italiana, poesia in dialetto, racconto/saggio breve e libro edito di poesia, narrativa/saggio; ad esse si aggiunge un premio speciale, oltre quello alla metrica presente fin dalla prima edizione, per una poesia o racconto breve a contenuto umoristico e/o erotico intitolato a Giuseppe Gioachino Belli.

Altri Premi speciali: un premio dedicato ad un racconto o libro giallo, thriller, noir e un premio speciale per un’opera con tema l’autismo in collaborazione con l’associazione Omphalos Autismo & Famiglie.

Il bando ha scadenza il 30 gennaio di ogni anno, termine entro il quale i partecipanti, purché maggiorenni, possono inviare le loro opere.

Per l’ottavo anno consecutivo, inoltre, aderisce all’iniziativa anche il prestigioso Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati.

Il poeta Franco Loi

La Giuria è composta da elementi di spicco del panorama culturale italiano e anche in questa nuova edizione il premio gode della prestigiosa presidenza onoraria di Franco Loi, forse il maggior poeta italiano vivente.

Le premiazioni sono fissate per sabato 4 maggio 2019 presso la sala Kursaal del Comune di Grottammare.