fbpx
Connect with us

Abruzzo

Sisma, 848 istanze dall’Ufficio Speciale di Ricostruzione Abruzzo: stesso numero di Lazio-Umbria

Pubblicato

il

PESCARA – Sono 848 le istanze presentate – fino al 14 settembre scorso – sulla piattaforma Mude (Modello Unico Digitale per l’Edilizia) dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione post sisma 2016-17 della Regione Abruzzo, un numero pari a quelle presentate complessivamente dalle strutture omologhe di Lazio e Umbria nello stesso periodo.

E’ il dato principale emerso questa mattina a Pescara, nel corso di un incontro promosso dal sottosegretario alla presidenza della giunta regionale Mario Mazzocca, per fare il punto sull’attività dell’Usr insieme al direttore della struttura Marcello D’Alberto.

“Un risultato raggiunto – ha spiegato Mazzocca – nonostante la dotazione organica del nostro ufficio sia di appena 29 unità di personale, a fronte delle 70 di Lazio e Umbria e delle 220 della Marche. Per colmare questa carenza abbiamo avviato le procedure per il reclutamento di altri 21 dipendenti, 15 dalle graduatorie Formez/Ripam e 6 attraverso agenzie interinali. La verifica dei danni provocati dagli eventi sismici del 2016 e del 2017, che in Abruzzo sono stati aggravati anche dalle eccezionali nevicate del gennaio dello scorso anno, hanno infatti evidenziato che le stime iniziali che ci assegnavano un peso del 10 per cento sul totale (a fronte del 14 del Lazio, del 14 dell’Umbria e del 62 delle Marche), con conseguente riparto delle relative risorse in termini di fondi e personale, non fosse adeguato per affrontare l’emergenza. Di qui la decisione di implementare l’organico dell’Usr, che fino a oggi ha emesso 94 decreti di contributo per un importo pari a circa 20 milioni di euro”.

Un’attività portata avanti tra difficoltà non solo di natura burocratica, ma anche provocate dal continuo verificarsi di ulteriori calamità, come i dissesti idrogeologici per i quali è stata finalmente pubblicata – nei giorni scorsi – l’ordinanza commissariale che garantisce la copertura finanziaria agli interventi riguardanti Campli, Civitella del Tronto, Atri e Cortino per complessivi 15 milioni di euro.

Mazzocca e D’Alberto hanno posto l’accento anche sulla situazione dei Comuni dell’Alto Aterno, dove le scosse sismiche del 2016 e del 2017 sono andate ad aggravare i danni provocati dal terremoto dell’Aquila del 2009, incidendo su opere per le quali la ricostruzione era già iniziata. Questo ha comportato una sovrapposizione di normative diverse, con un allungamento dei tempi di istruttoria, anche a causa del criterio cronologico con cui l’Usr deve evadere le pratiche. Per superare il disagio D’Alberto ha istituito un gruppo di lavoro che si occuperà esclusivamente delle pratiche riguardanti la parte aquilana del cratere sismico, così da ridurre la tempistica e i disagi ai cittadini.

Abruzzo

Abruzzo: 16 comuni senza acqua

Comunicato stampa della SASI di Lanciano che annuncia lavori per riparare la condotta principale

Pubblicato

il

foto archivio

Abruzzo: 16 comuni senza acqua. Riportiamo il comunicato stampa della SASI di Lanciano che annuncia lavori per riparare la condotta principale.


Si annuncia una giornata senza acqua per 16 Comuni della provincia di Chieti. Tecnici e operai della Sasi, sono già al lavoro per riparare la rottura della condotta principale dell’Acquedotto del Verde, in località Coste Osento del Comune di Scerni. Sono interventi inevitabili che purtroppo causano difficoltà e disagi ai cittadini perché è necessaria la sospensione della fornitura idrica. Dalle ore 7 di domani, 19 gennaio fino al mattino del 20 gennaio i rubinetti resteranno a secco.

I Comuni interessati dal provvedimento sono : Altino, Archi (per gli utenti del Capoluogo e delle contrade Caduna, Ruscitelli, e Sant’Amico), Atessa, (utenti del Capoluogo e delle contrade San Marco, Piana la Fara, Pian Querceto e Castelluccio), Casalbordino, Cupello, Furci, Gissi, Monteodorisio, Paglieta, Pollutri, San Buono, San Salvo, Scerni, Torino di Sangro, Vasto e Villalfonsina.

I tecnici assicurano che il servizio sarà ripristinato nel più breve tempo possibile.

Continua a leggere

Teramo

A Martinsicuro sarà montata una ruota panoramica

Pubblicato

il

ruota panoramica Martinsicuro

MARTINSICURO – Tra qualche mese presso il lungomare nord, sarà montata una ruota panoramica. Il Comune non ne ha ancora dato ufficialmente notizia, ma non ha nemmeno smentito ed ha anticipato che diramerà maggiori dettagli. Si tratta dell’attrazione che nel 2019 svettava in piazza Mar de la Plata, a San Benedetto del Tronto.

La notizia è stata riportata da un quotidiano on line marchigiano, che ha raccolto le dichiarazioni del proprietario della giostra, Manuel Rambelli, il quale ha confermato. In base a quanto riportato, il titolare e l’amministrazione comunale sambenedettese non avrebbero trovato l’intesa, anche a causa dell’aumento dei costi demaniali e per lungaggini burocratiche, che invece sarebbero state superate nel comune truentino.

La ruota panoramica pertanto sarà installata sul lungomare di Martinsicuro e non a San Benedetto del Tronto, presumibilmente per il periodo di Pasqua.

Continua a leggere

Chieti

Assalto nella tabaccheria: compie una rapina a mano armata e fugge

Pubblicato

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

Il malvivente aveva un coltello. Rubate sigarette e 800 euro in contanti.

ATESSA – Assalto nella tabaccheria “Za Rosina”, sita in località Monte Marcone, molto nota in tutto il paese, ieri sera intorno alle ore 19:30. Quando oramai la titolare si stava accingendo a chiudere l’attività, un uomo ha bussato per entrare. La donna ha aperto pensando che fosse un cliente, in realtà era un malintenzionato armato di coltello.

Il malvivente ha utilizzato il pretesto di comprare le sigarette, ma invece di pagare ha estratto la lama ed ha minacciato e terrorizzato la titolare della tabaccheria, costringendola a dargli i soldi della cassa e sigarette, dopodiché si è dato alla fuga. Il bottino ammonta a circa 800 euro in contanti e tabacchi per un valore ancora da quantificare.

Il rapinatore è fuggito con la refurtiva, raggiungendo a piedi un complice che lo aspettava probabilmente nelle vicinanze. I due si sono poi allontanati in auto. Al momento si pensa si tratti di soggetti non collegati ad altre rapine.

Sul posto i carabinieri di Atessa, che hanno acquisito le immagini delle telecamere poste vicino l’esercizio commerciale. Sono in corso le indagini per capire chi ha fatto l’assalto nella tabaccheria.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy