Teramo Calcio, come al solito il problema è in trasferta

TERAMO – La sconfitta del Diavolo per 3-1 contro il Feralpisalò di domenica scorsa ha messo il luce alcuni limiti della squadra di Giovanni Zichella. In particolare, la mancanza di personalità messa in campo nel secondo tempo quando il Teramo è stato preso a pallate dai padroni di casa. Su questo aspetto si è soffermato il DS Sandro Federico in un’intervista: “La città merita una squadra all’altezza, sono due/tre anni che i tifosi vengono allo stadio senza ottenere buoni risultati ma non si può ottenere tutto subito. Avremmo meritato qualche punto in più in questo inizio di stagione ma non dobbiamo avere alibi. L’allenatore e tutto lo staff stanno svolgendo un lavoro che va oltre l’aspetto tattico, c’è bisogno di tempo”.

Il prossimo appuntamento è a Rimini, dove la squadra deve dare delle risposte. Federico continua: “Siamo tutti sotto pressione, il campo è sempre giudice del nostro lavoro. Sarà una trasferta difficile come Salò, Bolzano. Non bisogna sottovalutare l’avversario, nonostante il Rimini venga dalla Serie D è una società molto organizzata ed hanno iniziato bene la stagione”.