fbpx
Connect with us

Abruzzo

Teramo, danni post sisma. Visitabilità dei padiglioni inagibili del cimitero di Cartecchio il 3 e 4 Novembre

Valentina Fagnani

Published

il

TERAMO – L’Amministrazione Comunale ha dato seguito alle numerosissime richieste pervenute, ed è riuscita ad  acconsentire, in via assolutamente straordinaria ed in concomitanza con la festività dei defunti, la visitabilità di alcuni dei padiglioni del cimitero urbano di Cartecchio inagibili dal sisma.

La visita sarà possibile nei giorni 3 e 4 novembre dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:30 alle ore 16:30, esclusivamente su prenotazione.

La visita è possibile grazie all’attuazione di un rigido piano di sicurezza, le cui misure, in sintesi, si concretizzano nel consentire una permanenza ridotta nei tempi, scaglionata a piccoli gruppi di visitatori e con la costante presenza e sorveglianza di addetti di protezione civile, che provvederanno a sorvegliare i varchi e ad accompagnare i visitatori.
Al fine di garantire a tutti i richiedenti il medesimo diritto, durante la visita sarà consentito esclusivamente un momento di raccoglimento presso il loculo del proprio caro e sarà purtroppo vietato svolgere ogni altra operazione (pulizia della lapide, apposizione di fiori, ecc.).

Le prenotazioni potranno essere effettuate presso lo sportello dei servizi cimiteriali della TEAM, al cimitero di Cartecchio, oppure telefonicamente allo 0861/410050 ed anche via mail all’indirizzo s.cimiteriali@teramoambiente.it.

Al momento della prenotazione dovrà essere indicato il nominativo di chi prenota, il nominativo del defunto che si vuole visitare ed il numero di persone (massimo 4 per turno).
Lo sportello riceverà le prenotazioni durante l’apertura al pubblico, tutti i giorni dalla 9.00 alle 12.00 dal lunedì al sabato, fino al 31 Ottobre.

Per motivi di sicurezza, legati alla realizzazione di percorsi di ingresso e di uscita, saranno aperti al pubblico i soli padiglioni n. 1 e n. 2, e le cappelle porticate lotti 2 e 5.  Rimarranno pertanto comunque chiusi al pubblico, stante l’impossibilità di garantire la visitabilità in condizioni di sicurezza, il padiglione n. 3 e le cappelle porticate lotti n. 1, 4 e 6.

“Non potevamo non adoperarci per consentire ai cittadini di avvicinare i propri cari defunti, così come non possono fare da anni  – sottolinea il Sindaco Gianguido D’Alberto -. E’ stato per noi un impegno innanzitutto morale che abbiamo sentito non come un obbligo ma come una responsabilità che il nostro ruolo ci chiamava ad assumere. Non è stato facile, ma devo ringraziare gli uffici comunali e la Teramo Ambiente che hanno colto la nostra premura e si sono impegnati con dedizione per raggiungere l’obiettivo. Da troppo tempo molti teramani non riuscivano ad accostarsi ai propri defunti e ciò è stato motivo di sofferenza che abbiamo voluto fare nostra, adoperandoci per fronteggiarla e dare ad essa risposta.  Rimane fermo – prosegue il sindaco –  l’obiettivo di ricostruire e quindi questa opportunità è comunque da considerare come un episodio che andrà superato dai fatti”.

Nel sottolineare l’eccezionalità dell’evento, si confida nella correttezza dei cittadini al fine di garantire a tutti i richiedenti la possibilità della visita.

Abruzzo

CoViD19: nuovo caso a Martinsicuro

Lo comunica il Sindaco Vagnoni

Avatar

Published

il

CoViD19: nuovo caso a Martinsicuro. Emergenza COVID 19
Ho ricevuto comunicazione di 1 nuovo caso positivo nel nostro Comune .
Sono in corso i tracciamenti dei contatti e l’attivazione di tutte le procedure di sorveglianza attiva.
Attualmente abbiamo 16 casi positivi segnalati .
Il Sindaco
Massimo Vagnoni

Continua a leggere

Abruzzo

COVID-19, i casi a Controguerra salgono a 16

Pio Di Leonardo

Published

il

CONTROGUERRA – “Purtroppo mi è stato comunicato oggi dalla ASL competente, che i positivi al tampone COVID-19 sul nostro territorio sono saliti a 16, a cui va tutta la nostra solidarietà e gli auguri di pronta guarigione”.

Lo comunica il sindaco di Controguerra, Franco Carletta. “Vi chiedo ancora una volta – continua il primo cittadino – di essere attenti, accorti a gestire tutti i contatti della vita quotidiana per evitare in tutti i modi il contagio da Covid-19, confido nella Vostra serietà e responsabilità affinché riusciamo tutti insieme a contenere questa pandemia”.

“Inoltre vi chiedo cari concittadini di rispettare le misure di precauzione per il contenimento della diffusione del virus (utilizzo della mascherina secondo le nuove disposizioni previste nel DPCM del 18.10.2020, la frequente sanificazione delle mani ed il rispetto della distanza interpersonale) e soprattutto di essere attenti e responsabili per la tutela della salute delle fasce più deboli e di tutta la nostra comunità di Controguerra” conclude Carletta.

Continua a leggere

Abruzzo

Aumentano i casi di Covid in Abruzzo

Lo comunica la Regione

Avatar

Published

il

Aumentano i casi di Covid in Abruzzo. Sono complessivamente 6353 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano184 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 97 anni).  Dei nuovi casi, 61 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 31, di cui 7 in provincia dell’Aquila, 3 in provincia di Pescara, 13 in provincia di Chieti e 8 in provincia di Teramo.

*(il totale risulta inferiore di 3 unità, in quanto sono stati sottratti 3 casi positivi comunicati nei giorni scorsi e risultati duplicati o in carico ad altra Regione)

Il bilancio dei pazientideceduti registra nuovo caso e sale a 49(si tratta di una 82enne della provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3194 dimessi/guariti (+4 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 2845 (+17rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 250042 test (+3105 rispetto a ieri).

210 pazienti (+13 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 15 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 2620 (+161 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 1432 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+65 rispetto a ieri), 1393 in provincia di Chieti (+46), 2232 in provincia di Pescara (+28), 1372 in provincia di Teramo (+39), 48 fuori regione (+1) e 57 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini