Teramo, per la Provincia la sfida è tra D’Alonzo e Di Bonaventura

I sindaci di Crognaleto e Notaresco si contendono la Presidenza della Provincia. Elezioni il 31 ottobre nella sede elettorale di via dei Milli. Votano poco meno di 600 tra consiglieri comunali e sindaci.

TERAMO – Saranno Giuseppe D’Alonzo e Diego Di Bonaventura a contendersi la Presidenza della Provincia. I due sindaci, rispettivamente di Crognaleto e Notaresco, sono i candidati sui quali sono chiamati ad esprimersi poco meno di 600 aventi diritto al voto, tra sindaci e consiglieri comunali.

Il numero dei votanti non è ancora ufficiale. Bisogna attendere gli sviluppi della situazione della Giunta di Giulianova, dove il sindaco Mastromauro ha rimesso il mandato per correre alle regionali. Le elezioni si terranno il 31 ottobre, in via dei Milli a Teramo.

Micaela Savini, consigliera comunale di Notaresco, è stata la presentatrice della candidatura di Diego Di Bonaventura mentre Luca Pilotti, consigliere comunale di Teramo, ha presentato le firme per  Giuseppe D’Alonzo.

Si voterà dalle 8 alle 20 nel seggio elettorale di via Milli; il voto del singolo ha un valore ponderale sulla base della fascia demografica nella quale è ricompreso il Comune (vedi tabella) dove si è stati eletti.