fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Ascoli Piceno, dal 15 novembre entra l’obbligo di gomme termiche o catene. Sanzioni da 41 a 338 euro

Published

on

ASCOLI PICENO – A partire da giovedì 15 novembre e fino al 15 aprile 2019 entra in vigore l’obbligo per tutti i veicoli a motore, con esclusione dei ciclomotori a due ruote e dei motocicli, di circolare sulle strade di competenza provinciale con speciali pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio o, in alternativa, di circolare disponendo a bordo del veicolo, di idonei mezzi antisdrucciolevoli.

L’ordinanza, emessa dal Servizio Viabilità della Provincia in base al Codice della Strada, è volta a tutelare la pubblica incolumità ed evitare disagi al regolare deflusso del traffico durante i periodi di possibile formazione di ghiaccio e di precipitazioni aventi a carattere nevoso. In particolare, con questo provvedimento, si intende prevenire in caso di condizioni di maltempo, che veicoli in difficoltà possano produrre blocchi della circolazione rendendo difficoltoso l’espletamento dei servizi di emergenza, di pubblica utilità, antighiaccio e sgombero neve.

Le sanzioni per i trasgressori

Chi non rispetta l’obbligo di montare sulla propria vettura le gomme invernali, rischia di incorrere nelle sanzioni previste dal Codice della Strada.

In particolare, l’art. 6, comma 14, stabilisce che i trasgressori, fuori dai centri abitati, sono soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 85 a 338 euro; ove la violazione avvenga nei centri abitati, in cui vigono apposite ordinanze sindacali, la sanzione amministrativa è da 41 a 169 euro.

Si rischia, inoltre, anche la sanzione accessoria della decurtazione di 3 punti sulla patente, nonché il fermo del veicolo finché lo stesso non venga dotato degli appositi dispositivi.

Fonte: Studio Cataldi ‘Il diritto quotidiano’

Ascoli Piceno

Quintana di Ascoli Piceno, vince Innocenzi per il sestiere Porta Solestá

Published

on

Ascoli Piceno

ASCOLI PICENO – Il cavaliere di Foligno Luca Innocenzi ha vinto per il sestiere di Porta Solestá la giostra della Quintana corsa ieri pomeriggio ad Ascoli Piceno in onore di Sant’Emidio, patrono della città. Per il folignate è il 15/o successo alla giostra ascolana, il 33/o per Solestá.

Come riporta l’Ansa, in sella a Trentino, purosangue inglese di 7 anni all’esordio ad Ascoli, Innocenzi ha vinto con 2.048 punti (9 centri) precedendo Lorenzo Melosso di Porta Romana (2.026); terzo è giunto il vincitore della Quintana di luglio Massimo Gubbini di Porta Tufilla (2.024), quarto Pierluigi Chicchini di Sant’Emidio (1.974), quinto Mattia Zannori di Porta Maggiore (1.926), sesto Nicholas Lionetti per la Piazzarola (1.242).

La giostra andata in scena al campo dei giochi dello Squarcia è stata preceduta dal corteo composto da oltre 1.200 figuranti in costume del Quattrocento che, benché partito in ritardo a causa della pioggia battente, al ritmo scandito dai tamburi e dalle chiarine ha attraversato il centro storico della città delle cento torri riscuotendo applausi dai tantissimi spettatori presenti lungo il percorso tra cui molti turisti, con larga rappresentanza estera di persone provenienti in particolare da Belgio e Olanda. In testa nei panni dell’araldo il presentatore della Rai Massimiliano Ossini.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Tragedia a Ripatransone, schianto tra un furgone e un’autocisterna: morto un 39enne

Published

on

schianto furgone autocisterna muore Bernardino Bollettini

RIPATRANSONE – Tragedia questa mattina poco prima delle 11, quando si è verificato un pauroso incidente lungo la strada provinciale Valtesino, in zona Vigna. Per cause ancora in fase di accertamento, un furgone ha invaso la corsia opposta, schiantandosi frontalmente contro un’autocisterna che proveniva dal senso opposto. In seguito allo scontro, ha perduto la vita l’uomo alla guida del mezzo più leggero, Bernardino Bollettini, di 39 anni.

“Bolla”, molto noto e amato, era originario di San Benedetto del Tronto, ma da qualche tempo si era trasferito a Grottammare. Tuttavia era conosciuto e stimato anche altrove, grazie alla sua passione per lo sport e al suo passato da calciatore, che lo aveva portato a vestire le maglie di diverse squadre delle categorie dilettantistiche. Sui social in queste ore si stanno accumulando centinaia di messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia.

Probabilmente da imputare ad un malore, l’incidente in cui ha perso la vita questa mattina. Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118, due pattuglie dei carabinieri di Cupra Marittima e i Vigili del Fuoco del distaccamento di San Benedetto del Tronto, che hanno provveduto ad estrarre i conducente dei due mezzi incidentati. Per Bernardino Bollettini, che si trovava alla guida del furgone che ha impattato violentemente contro l’autocisterna, non c’è stato nulla da fare, mentre l‘autista del mezzo pesante è rimasto illeso.

L’autocisterna trasportava benzina e se non altro non è scoppiato un incendio in seguito all’incidente, che avrebbe potuto renderne ancor più tragico il bollettino. Oltre alle operazioni di messa in sicurezza da parte delle forze dell’ordine, una ditta specializzata si è occupata di travasare in un’altra cisterna il carburante.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Malore in mare al largo di San Benedetto, 17enne portato in salvo dalla Guardia Costiera

Published

on

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Operazione di soccorso della Guardia Costiera sambenedettese, ieri pomeriggio intorno alle 18. Durante la traversata da Ancona a Corfù su un traghetto battente bandiera greca, un ragazzo di 17 anni ha accusato un malore, che richiedeva un intervento di tipo sanitario, al largo di San Benedetto.

Immediatamente, la segnalazione è arrivata alla Capitaneria di Porto, che ha messo in mare una motovedetta, subito dopo aver ricevuto l’autorizzazione al trasporto senza la necessità di personale sanitario a bordo dal Centro Internazionale Radio Medico, preposto all’assistenza sanitaria in mare da remoto.

Nel frattempo l’imbarcazione su cui si trovava il ragazzo, ha compiuto una manovra di avvicinamento alla costa, per facilitare i soccorsi. Il trasbordo è avvenuto a circa venti chilometri al largo.

Anche se le operazioni di recupero sono state leggermente complicate dall’imbrunire, nel giro di mezz’ora i militi della Guardia Costiera hanno riportato a San Benedetto il ragazzo colpito da un malore su un traghetto diretto a Corfù. A terra, ad attendere la motovedetta sulla banchina, un’ambulanza del 118 che ha immediatamente trasportato il diciasettenne in ospedale, per gli accertamenti.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.