fbpx
Connect with us

Abruzzo

Tortoreto, inaugurazione della Panchina rossa in Largo Marconi: contro ogni forma di violenza

Pubblicato

il

TORTORETO – L’Amministrazione Comunale invita la cittadinanza a partecipare all’inaugurazione della panchina rossa.

Questa, collocata in uno spazio pubblico, rappresenta un luogo occupato da una donna vittima di violenza ed è segno tangibile di un’assenza nella società causata dalla violenza.

Appuntamento previsto per oggi Domenica 25 Novembre alle ore 10.00 in Largo Marconi.

”La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” è una frase di Isaac Asimov, scrittore e biochimico russo naturalizzato statunitense. Le sue opere sono considerate una pietra miliare sia nel campo della fantascienza sia in quello della divulgazione scientifica.

Abruzzo

Expo Dubai 2020, Marsilio: “Si accendono riflettori sull’Abruzzo”

Pubblicato

il

PESCARA – “Vogliamo offrire il volto migliore, quello più dinamico, innovativo e accattivante del nostro Abruzzo all’interno del padiglione Italia. Un’occasione imperdibile in una prestigiosa vetrina mondiale anche per creare scambi e relazioni col sistema imprenditoriale abruzzese”. lo ha detto il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio, durante la conferenza stampa di presentazione della prima missione istituzionale della delegazione abruzzese all’Expo Dubai 2020.  Nel corso dell’incontro sono stati illustrati i dettagli e gli appuntamenti che si terranno all’interno del Padiglione Italia nel Regional day dedicato all’Abruzzo.

Sono intervenuti oltre al presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, l’assessore allo Sviluppo economico, Daniele D’Amario, il presidente di Abruzzo Sviluppo, Stefano Cianciotta, la vice Presidente Arap, Mariella Iommi, il Rettore dell’università dell’Aquila Edoardo Alesse, la Presidente della Camera di commercio di Teramo, Antonella Ballone e la Soprintendente Archeologia Belle arti e paesaggio Chieti- Pescara, Rosaria Mencarelli. Si tratta di strutture che hanno partecipato attivamente all’allestimento dell’evento. Il presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, Gennaro Strever, intervenuto a margine, ha sottolineato l’importanza di uno spazio vocato alle eccellenze artigianali che ci contraddistinguono nel mondo, come l’arte orafa e le ceramiche con i piatti stellati di Niko Romito e le aziende protagoniste di una fitta rete di impegni.

Expo Dubai 2020, dunque, accende i riflettori sull’Abruzzo e dal 29 gennaio al 1 febbraio 2022 la prima missione istituzionale di una delegazione abruzzese all’Esposizione Universale 2020, promossa da Regione Abruzzo e coordinata dal Dipartimento dello Sviluppo Economico e del Turismo con il supporto di Abruzzo Sviluppo SpA e ARAP Abruzzo, in sinergia con le Camere di Commercio di Chieti Pescara e del Gran Sasso.

“L’aspetto della cucina e della ristorazione- ha aggiunto Marsilio – sarà rappresentato egregiamente dallo chef Niko Romito con cui la Regione sta formalizzando una collaborazione che potrà produrre passi in avanti importanti affinchè l’Abruzzo divenga punto di riferimento nazionale e internazionale nella ricerca e sviluppo in ambito nutrizionale, alta formazione e nei processi di trasformazione alimentare, con ricadute anche in ogni ambito della ristorazione collettiva”.

Ciò fa seguito ad un protocollo d’intesa per l’internazionalizzazione siglato ad ottobre scorso proprio dai soggetti istituzionali e dai rappresentanti delle imprese abruzzesi, uniti per approcciare in maniera sistemica i nuovi mercati.

Tra le iniziative nate dalla collaborazione con il sistema accademico e con quello delle Belle Arti: il Workshop a cura dell’Università dell’Aquila, denominato “Connected vehicles, IoT and machine learning for intelligent transport systems”, il Workshop a cura dell’Università di Chieti, dal titolo “Autologous Bone-on-a-chip model in emerging personalized medicine” e il seminario a cura delle Soprintendenze d’Abruzzo, denominato “Taste Abruzzo: a journey through cultural heritage and traditions”, che inaugura la mostra sull’artigianato orafo abruzzese,  presso la Sala “Anfiteatro” di Padiglione Italia. 

I temi delle mostre, “Abruzzo: dal passato al futuro, l’arte nelle nostre mani”, sono legati all’arte orafa e alle produzioni ceramiche, due argomenti in forte connessione con il territorio abruzzese, che allo stesso tempo ne ha preservato la tradizione e sostenuto l’innovazione. Le mostre, curate dalle Sovrintendenze Chieti-Pescara e L’Aquila-Teramo, presentano un territorio nelle sue bellezze e particolarità, che ha fatto della manualità e dell’artigianalità un tratto distintivo della sua proposta.

La mostra sulla tradizione orafa sarà inaugurata domenica 30 gennaio all’interno del Padiglione Italia a Expo Dubai dal Console italiano a Dubai Finocchiaro e dal Commissario del Governo Glisenti.

La mostra resterà aperta fino al 5 febbraio. La mostra sulle ceramiche abruzzesi, invece, sarà visibile all’interno del Padiglione italiano dal 20 al 26 febbraio.  Complessivamente saranno proposti oltre 300 pezzi, in rappresentanza dell’arte orafa e della tradizione ceramistica regionale. Expo Dubai 2020 il 30 gennaio, nel corso Regional Day dedicato proprio alla nostra regione, alla presenza del Commissario Expo, Paolo Glisenti, presenterà al mondo il meglio dei propri sistemi innovativi e tecnologici e delle risorse ambientali, infrastrutturali e logistiche. “Per la prima volta – ha commentato l’assessore al turismo Daniele D’Amario – ci presentiamo come Sistema Abruzzo, composto da Regione, Abruzzo Sviluppo, sistema camerale, università, Arap e Soprintendenze, per promuovere in doppia chiave, cioè turismo e attività produttive, per offrire alle imprese la possibilità di instaurare contatti proficui con altre realtà, per far conoscere eccellenze e peculiarità dell’Abruzzo”.

Nel corso della tre giorni negli Emirati Arabi, le aziende che hanno risposto alla call lanciata da Abruzzo Sviluppo e ARAP per conto di Regione Abruzzo, saranno impegnate in una serie di incontri B2B con operatori emiratini, oltre che in numerose attività di networking. La “squadra” istituzionale abruzzese, con in testa il presidente della Giunta regionale Marco Marsilio, ha in programma una fitta agenda di incontri con i portatori di interesse locali al fine di realizzare nuovi processi tendenti al trasferimento di conoscenze e di tecnologie avanzate nell’ambito di Industria 4.0, tra le grandi imprese e le PMI. In particolare, il 31 gennaio, i Delegati abruzzesi saranno ricevuti presso la sede emiratina del Ministero dell’Economia, dove incontreranno i dirigenti del Ministero e i rappresentanti della Zona Economica speciale di Dubai, per poi spostarsi negli uffici del Dubai Future Foundation, l’Ente governativo di Ricerca e Sviluppo, per ipotizzare Accordi di sviluppo con i Centri di Ricerca abruzzesi.

Seguiranno altre due Missioni nel mese di febbraio: dal 6 al 13, che presenterà all’Esposizione universale le eccellenze dell’agroindustria abruzzese e, infine, una terza tappa dal 20 al 26 febbraio, dedicata al mondo industriale, corredata da una mostra esclusiva sulle pregiate ceramiche abruzzesi.

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 28 gennaio: oggi 3102 nuovi positivi e 293 guariti

Pubblicato

il

PESCARA – Sono 3102 (di età compresa tra 1 mese e 100 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti  a 208051. Dei positivi odierni, 2057 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi (di età compresa tra 77 e 81 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, mentre 4 risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 2793

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 99096 dimessi/guariti (+293 rispetto a ieri).  

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 106162* (+2797 rispetto a ieri). 

*(nel totale sono ricompresi anche 83156 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

412 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 40 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 105710 (+2800 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6519 tamponi molecolari (1908848 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 20171 test antigenici (2544326).  

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 11.62 per cento. 

Del totale dei casi positivi, 43988 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+669 rispetto a ieri), 56958 in provincia di Chieti (+874), 49573 in provincia di Pescara (+738), 51879 in provincia di Teramo (+738), 2650 fuori regione (+27) e 3003 (+51) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continua a leggere

Abruzzo

Covid Abruzzo, Albani: “84,3% morti No vax o con ciclo incompleto”

Pubblicato

il

PESCARA – L’84,3% dei decessi legati al Covid-19 registrati in Abruzzo negli ultimi tre mesi ha riguardato persone non vaccinate o con ciclo vaccinale incompleto (una sola dose o due dosi da oltre cinque mesi), mentre solo il 15,7% ha riguardato pazienti con tre dosi o con due dosi da meno di cinque mesi. E’ quanto emerge da un approfondimento condotto dal Referente sanitario regionale per le emergenze, Alberto Albani.

L’assenza di copertura vaccinale pesa soprattutto nella fascia 45-64 anni: su 18 morti, 15 non erano vaccinati, uno aveva una dose e solo due persone, con altre patologie, avevano due dosi da meno di cinque mesi. Come riporta l’Ansa, in particolare, negli ultimi tre mesi in Abruzzo i decessi sono stati 216: 153 riguardano persone over 74, 43 sono relativi a persone di età compresa tra 65 e 74, 18 nella fascia di età 45-64, due – una persona non vaccinata e una con due dosi da più di cinque mesi ed altre patologie – nella fascia 21-44.

Come riporta l’Ansa, nel totale dei decessi, ben 101 casi, pari al 46,8%, hanno riguardato persone non vaccinate – l’incidenza è altissima se si considera che i soggetti senza neppure una dose sono una quota assolutamente minoritaria -, cinque (2,3%) hanno riguardato persone con una sola dose, 76 (35,2%) hanno riguardato persone con due dosi da più di cinque mesi, undici (5,1%) hanno riguardato persone con due dosi da meno di cinque mesi e 23 (10,6%) hanno riguardato pazienti con tre dosi.

“Dall’analisi di questi dati – commenta Albani – si evince, in modo evidentissimo ed inoppugnabile, che coloro che si sono sottoposti a ciclo vaccinale completo sono protetti dal rischio di morte in modo di gran lunga superiore ai non vaccinati o ai parzialmente vaccinati. L’auspicio è che questi dati fungano ulteriormente da stimolo a tutti coloro che sono ancora scettici o incerti sui vaccini”. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy