Ancona, il MIT destina 29,2 milioni di euro alle ciclovie marchigiane

Casini: 'Investiamo sulla rete ciclabile regionale'

ANCONA – La Giunta regionale ha approvato lo schema di convezione con il ministero delle Infrastrutture (MIT) per destinare alle ciclovie marchigiane i 29,2 milioni del Fondo sviluppo e coesione già assegnati alla Regione.

Le risorse saranno utilizzate per il ponte ciclopedonale sul Chienti (2 milioni – Ciclovia Adriatica), sul Cesano (2 milioni – Ciclovia Adriatica), per l’intervalliva del Metauro (4,5 milioni), del Foglia (3,5 milioni), dell’Esino (7,1 milioni), dell’Aso (3,3 milioni), del Tenna (3,3 milioni), per il collegamento dal ponte sul Tronto al Parco naturale della Sentina (1,5 milioni) e per la ciclovia Pesaro-Unione Pian del Bruscolo (2 milioni).

Anna Casini

‘Vogliamo assicurare il sollecito utilizzo delle risorse disponibili – dichiara il vicepresidente Anna CasiniPer questo abbiamo condiviso con il Ministero lo schema di convenzione allo scopo di realizzare gli interventi destinati alla mobilità sostenibile urbana. La scelta della Regione è quella di spingere sulle infrastrutture dolci che contribuiscono a ridurre l’inquinamento delle città, nell’ambito della programmazione della rete ciclabile regione che collegherà l’entroterra alla costa e alla Ciclovia nazionale Adriatica’.