fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

A ballare la Mazurka è la Samb: battuto il Rimini 1-0

Luigi Tommolini

Published

il

La Samb di Giorgio Roselli vince ancora in casa, batte i “fratelli” del Rimini, li supera in classifica e aggancia la griglia PlayOff aspettando l’esito di Renate-SüdTirol in programma nella giornata di oggi.

Sesto risultato utile per i rossoblu (4 vittorie e 2 pareggi), continuo stato di emergenza collettivo e nonostante tutto arrivano i risultati e i punti, 14 nelle ultime 6 prestazioni.

Gran parte del merito, molto, va alla conduzione tecnica.

Giorgio Roselli e Valerio Quondamatteo stanno svolgendo un ottimo lavoro.

La squadra soffre, lotta, si compatta e sa leggere bene ogni partita, soprattutto nella fase di difesa.

E’ indubbio che il valore aggiunto di una squadra è quello di subire meno gol possibili; non a caso la crescita dei rossoblù è coincisa con il cambio dell’estremo difensore…

Con Fabio Pegorin non solo si subiscono meno gol ma, quello che anche conta, la difesa è sicuramente meglio diretta e organizzata: pura coincidenza?

Altro merito dei tecnici è quello di attuare una grande mole di gioco soprattutto in fase di non possesso della sfera.

Contro il Rimini, certo, è stata una Samb attenta, molto Umile nel gioco ma era fisiologico visto quello che il “convento passava” per le molteplici defezioni e con un’infermeria quasi al “limite della capienza”.

Onore al merito a questa Samb anche se la gara è stata risolta a cinque minuti dalla fine con un calcio di rigore trasformato da Elio Calderini sotto la Curva Nord Cioffi.

Festa grande dei supporters rossoblù che hanno sfidato un tempo da gelo accomunandosi al grido di SAMB&RIMINI, segno di una quarantennale, fraterna Amicizia.

I 3 punti vanno alla Samb.

A ballare la Mazurka sono i rossoblù.

Sabato 22 dicembre ore 14:30 trasferta in terra eugubina.

FORZA SAMB !!!!!

Luigi Tommolini



48269139 1730518833719286 8947562938051330048 o

Decide la sfida il rigore trasformato a 6 minuti dal termine da Calderini al primo centro stagionale

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Pegorin; Celjak (45′ Gelonese), Miceli, Zaffagnini; Rapisarda, Rocchi, Caccetta, Signori, Cecchini; Ilari, Calderini A disp. Sala, Di Massimo, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani, Russotto All. Roselli
RIMINI (4-3-3) Nava; Simoncelli (70′ Venturini), Marchetti, Ferrani, Petti; Montanari (88′ Buonaventura), Variola (84′ Danso), Candido; Arlotti (84′ Cecconi), Volpe, Guiebre A disp. De Angelis, Brighi, Cicarevic, Viti, Bandini, Cavallari, Battistini, Badje All. Acori

TERNA Arbitra Andrea Colombo della sezione di Como, coadiuvato dagli assistenti M. Dibenedetto (Barletta) e F. Pappagallo (Molfetta)

NOTE 

Spettatori: 2266 (1529 abbonati + 737 paganti di cui 93 tifosi romagnoli in Curva Sud, per un incasso complessivo di € 9248,00).

Ammoniti: 10′ Simoncelli, 70′ Rocchi, 75′ Zaffagnini, 82′ Venturini, 84′ Nava, 85′ Calderini

MARCATORI 85′ Calderini (r)

Una Samb ancora in piena emergenza infortuni supera il Rimini e allunga la striscia positiva di risultati (4 vittoria e 2 pareggi nelle ultime 6 gare). Roselli ripropone il consolidato 3-5-2 schierando in mediana dall’inizio Caccetta con l’acciaccato Gelonese che si accomoda invece in panchina. In campo dal primo minuto anche Signori, tenuto a riposo nella trasferta di Bergamo per un problema fisico. Rientra anche capitan Rapisarda dopo il turno di squalifica, mentre davanti spazio al duo d’attacco formato da Calderini e Ilari. Il Rimini risponde, a sorpresa, con un 4-3-3. Primo tempo bloccato con poche occasioni da mettere in cronaca. Al 18′ Calderini prova ad accendere il match, ma la sua conclusione dalla distanza si spegne alta. Passano 2 minuti e arriva la risposta del Rimini con Arlotti che prova la conclusione da fuori, palla al lato. Al 42′ il portiere ospite esce in presa alta ma blocca male, Ilari prova ad approfittarne commettendo però fallo. Si va quindi al riposo a reti bianche.

Nella ripresa subito un cambio tra i rossoblu: Celjak accusa un affaticamento al polpaccio e lascia il posto a Gelonese che si posiziona sulla linea difensiva. La Samb prova subito a scuotersi e si fa pericolosa in due occasioni: al 53′ Calderini crossa in mezzo, Nava sbaglia ancora la presa, ma rimedia Marchetti che si rifugia in angolo, prima dell’arrivo minaccioso di Ilari. 2 minuti dopo è Rapisarda che prova la conclusione da fuori: palla a lato di poco. Al 61′ punizione da posizione interessante per i rossoblu: Cecchini mette un buon pallone sul secondo palo e Miceli, in spaccata, manca di un soffio il tap-in vincente. Al 65′ entra Russotto al posto di Caccetta. L’attaccante prova subito a dare dinamicità alla manovra rossoblu, la svolta del match arriva però solo a 6 minuti dal 90′ quando, dopo una respinta corta della difesa ospite, la palla arriva a Signori che di testa manda Rapisarda in porta: il capitano viene travolto da Nava e si guadagna il calcio di rigore. Dagli 11 metri va Calderini che, con freddezza, mette dentro facendo esplodere il Riviera. Vantaggio e primo gol per il numero 10 rossoblu. Il Rimini accusa il colpo, la Samb amministra il gol di vantaggio e dopo quattro minuti di recupero i rossoblu possono festeggiare la seconda vittoria consecutiva tra le mura amiche.


La sintesi della gara su eleven sport dalla voce di Giorgio Basile (QUI)


91° minuto: SALA STAMPA

15-12-2018: Samb-Rimini 1-0, il presidente Franco Fedeli

15-12-2018: Samb-Rimini 1-0, il presidente Franco Fedeli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 15 dicembre 2018

15-12-2018: Samb-Rimini 1-0, Elio Calderini

15-12-2018: Samb-Rimini 1-0, Elio Calderini

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 15 dicembre 2018

15-12-2018 Samb-Rimini 1-0: mister Roselli

15-12-2018 Samb-Rimini 1-0: mister Roselli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 15 dicembre 2018


ARTICOLI CORRELATI

Samb-Rimini, 40 anni d’Amicizia: il cammino dei romagnoli, i precedenti in casa Samb

Ancona

Coronavirus: quattro nuovi casi nelle Marche

Uno da fuori regione

Published

il

Sono 4 i casi positivi segnalati nelle Marche nelle ultime 24 ore: due in provincia di Pesaro-Urbino, uno in provincia di Ancona e uno fuori regione. Lo rende noto il Gores.

Sono stati effettuati 1.020 tamponi: 605 nel percorso nuove diagnosi e 415 nel percorso guariti. 

Continua a leggere

Ancona

Covid-19, un solo caso nelle Marche

Si registra nella provincia di Ascoli Piceno

Published

il

Un caso di contagio al coronavirus nelle Marche, registrato in provincia di Ascoli Piceno, nelle ultime 24ore: in tutto sono stati analizzati 805 tamponi tra i quali 454 nel percorso nuove diagnosi e 351 in quello cosiddetto ‘guariti’. Lo si legge nel comunicato della Regione ripreso dall’ANSA.

Da inizio epidemia, su 88.206 campioni analizzati nei laboratori marchigiani nel percorso nuove diagnosi, si sono rilevati 6.787 casi di positività al coronavirus.

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “tensione al massimo”

Stasera al Del Duca contro la Salernitana. Il Mister bianconero ne convoca 23: Scamacca c’è.

Published

il

ASCOLI PICENO – Mister Dionigi, alla vigilia della sfida con la Salernitana, ha presentato così il match di oggi con i granata:

Dal suo arrivo questa è stata la prima settimana in cui ha potuto lavorare un po’ di più con la squadra. Su cosa ha insistito maggiormente?

“Abbiamo lavorato sulla parte atletica, sulla condizione fisica, aspetti su cui è impossibile concentrarsi quando si hanno soltanto due giorni a disposizione; poi ho cercato di mettere qualcosa in più da un punto di vista tattico, ottimizzando il tempo a disposizione”.

Quanto è servita la vittoria di Cosenza a livello mentale per preparare la sfida di stasera?

“E’ servita per aumentare ancor più l’autostima, per continuare a credere nel mini percorso che abbiamo iniziato, la vittoria ci ha permesso di lavorare con uno spirito ancor più battagliero”.

Anche contro la Salernitana avrà tanti assenti fra squalificati e infortunati. Stesso discorso sul fronte granata. Come pensa di gestire l’emergenza anche in vista del turno di lunedì sera?

“Da quando sono arrivato abbiamo dovuto fronteggiare situazioni di difficoltà a causa di infortuni e squalifiche e stasera saremo in piena emergenza, ma chi è stato chiamato in causa, anche se all’ultimo, ha fornito sempre ottime prestazioni; la nostra posizione non ci consente di pensare oltre la partita che abbiamo, poi ci penseremo dopo la Salernitana”.

Ascoli e Salernitana: obiettivi diversi, ma entrambe le squadre sono in cerca di punti. Che partita avete preparato?

“Sì, abbiamo obiettivi diversi, si affronteranno due squadre che devono necessariamente fare punti, la tensione agonistica sarà al massimo”.

Lei ha definito Ventura suo “maestro alla Sampdoria”. Il tecnico della Salernitana ha ricambiato definendola “un professionista da giocatore” e “persona seria”. Che effetto farà il confronto in panchina allievo-maestro?

“I complimenti che il mister mi ha rivolto sulla serietà dell’uomo mi hanno fatto molto piacere e sarà altrettanto bello rivederlo e riabbracciarlo”.


Sono 23 i bianconeri convocati da Mister Dionigi per la sfida di stasera con la Salernitana:

PORTIERI: Leali, Marchegiani, Novi

DIFENSORI: Brosco, De Alcantara, Ferigra, Maurizii, Padoin, Pucino, Ranieri, Sernicola, Valentini

CENTROCAMPISTI: Cavion, Costa Pinto, Eramo, Petrucci, Piccinocchi, Troiano

ATTACCANTI: Matos, Morosini, Ninkovic, Scamacca, Trotta

Squalificati: Brlek, Gravillon
Diffidati: Eramo, Pucino, Sernicola

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone