A San Benedetto del Tronto si riaccendono le ‘fòchere’

Il rituale avverrà domenica 9 dicembre

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per tenere viva la memoria collettiva delle più antiche e sentite tradizioni cittadine, anche quest’anno l’Amministrazione comunale propone l’iniziativa ‘Reppeccème le fòchere’, ovvero i falò che, secondo la tradizione, illuminano nella notte del 9 dicembre il passaggio aereo della Santa Casa diretta a Loreto.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con i Comitati di quartiere, le Parrocchie e alcune associazioni cittadine che hanno comunicato l’accensione di otto falò. Come sempre, la cittadinanza potrà spostarsi da una ‘fochera’ all’altra utilizzando un servizio di bus navetta che è stato messo a disposizione dalla Start spa nella fascia oraria 20,30 – 20,30.

L’elenco delle fòchere con i quartieri di riferimento:

  • San Filippo Neri – Piazza San Filippo neri a cura della Parrocchia;
  • Paese Alto – Parco Via Saffi – a cura dell’associazione La Rocca e del Comitato di quartiere;
  • Ponterotto – campetto parrocchiale Via Manara – a cura della parrocchia Madonna del Suffragio;
  • Sant’Antonio – AREA TRA LE VIE TOSCANA E DE GASPERI (dietro mercatino rionale) – A cura dell’associazione Antoniana Eventi in collaborazione con il Comitato di quartiere e l’associazione Rialto Croce;
  • Albula Centro – area ex galoppatoio – a cura del movimento Fides Vita e del Comitato di quartiere;
  • Marina di Sotto – area antistante chiesa S. Pio X – a cura del Comitato di quartiere e della Parrocchia;
  • Mare – Porto d’Ascoli Centro – Ragnola – Sentina – Via Del Cacciatore – a cura delle Parrocchie Cristo Re e Sacra Famiglia e dei Comitati di quartiere Mare, Porto d’Ascoli Centro, Ragnola e Sentina;
  • Agraria – Via Val Cuvia (a nord di piazzale Sandro Pertini) – a cura della parrocchia della SS. Annunziata