fbpx
Connect with us

Fermo

Cantieri aperti a Fermo per la realizzazione di due Musei [Foto]

Pubblicato

il

FERMO – Due cantieri aperti, con le imprese a lavoro e addetti che procedono con le varie fasi per dare sempre più forma a due importanti musei che sorgeranno nel 2019.

Proseguono gli interventi per la rifunzionalizzazione del Terminal: istallate strutture metalliche che ospiteranno la biglietteria museale ed il bar e sostituiti i vetri della pensilina. Il progetto prevede di realizzare all’interno un polo espositivo per l’arte contemporanea ed uno spazio dedicato a eventi della capienza massima di 200 posti, oltre che di un angolo bar, di biglietteria museale e del trasporto pubblico.

Procedono anche i lavori per un’altra importante struttura museale cittadina, che sta sorgendo a Torre di Palme, ovvero un nuovo museo archeologico. Interventi edili che vengono eseguiti al piano terra dell’immobile, ex sede della scuola dell’infanzia dove il museo avrà la sua sede, cui seguiranno i lavori che riguardano più propriamente gli allestimenti, gli arredi ed il posizionamento delle teche.

All’interno del museo sarà possibile ammirare i reperti della necropoli picena rinvenuti durante gli scavi del metanodotto ad opera della Edison tra il dicembre 2016 e l’aprile 2017 in contrada Cugnolo.


Fermo

Truffa dell’offerta di lavoro: si fa pagare per la pratica di assunzione inesistente

A Montegiorgio la truffa del Postamat: un uomo si è reso irreperibile dopo aver spillato 500 euro per la falsa vendita di un telefono.

Pubblicato

il

truffe telematiche cc 112 carabinieri

Ha pubblicato un annuncio di lavoro inesistente, chiedendo denaro per le pratiche di assunzione e per le polizze assicurative. La donna che ha architettato la truffa dell’offerta di lavoro a Montegranaro è stata denunciata.

FERMO – Non si fermano le azioni dei Carabinieri a contrasto delle truffe telematiche in tutta la provincia fermana. Le ultime, sono avvenute a Montegranaro e Montegiorgio, dove sono state messe in pratiche la truffa della finta offerta di lavoro e la truffa del Postamat.

A Montegranaro unadonna di 30 anni di JEsi ha pubblicato una finta offerta di lavoro ed ha convinto l’ignara vittima della truffa a versalre del denaro per avvare le pratiche relative all’assunzione. Dopo i primi 120 euro, si è spinta oltre e ne ha chiesti altri 750 per le polizze assicurative. A questo punto la persona che ha risposto all’offerta ha fiutato la trappola ed ha allertato i carabinieri che hanno denunciato la jesina.

A Montegiorgio invece un uomo di 40 anni originario del foggiano già noto per episodi analoghi è stato denunciato per aver spillato 500 euro ad una vittima mediante la truffa del Postamt. Simulando la vendita di un telefonino, ha fatto perdere le sue tracce una volta ricevuta la somma richiesta.

I Carabinieri invitano nuovamente la cittadinanza a prestare la massima attenzione durante gli acquisti on-line e raccomandano di affidarsi esclusivamente a rivenditori certificati e a diffidare dalle offerte troppo convenienti. Un decalogo delle norme da adottare è consultabile sul sito dell’Arma.

Continua a leggere

Fermo

Un chilo e mezzo di hashish nello zaino: arrestato minorenne a Porto San Giorgio

Con sé e a casa custodiva complessivamente circa tredicimila euro in contanti.

Pubblicato

il

carabinieri fermo minorenne arrestato porto san giorgio un chilo e mezzo di hashish nello zaino e tredici mila euro in contanti

Il giovanissimo, una volta sorpreso, ha anche opposto resistenza e rivolto minacce ai Carabinieri, che lo hanno arrestato dopo avergli trovato un chilo e mezzo di hashish nello zaino. Per lui il Tribunale dei Minorenni di Ancona ha disposto il collocamento in comunità.

FERMO – Durante un servizio di pattugliamento del territorio, i Carabinieri di Porto San Giorgio hanno sorpreso un ragazzo minorenne con un un chilo e mezzo di hashish nello zaino. Il giovanissimo, di 17 anni e residente a Fermo, è stato anche denunciato per resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale.

Lo stupefacente e il denaro sequestrai al minorenne.

Alla vista dei militi, ha palesemente mostrato segnali di nervosismo ed ha accelerato il passo, inducendo i carabinieri a fermarlo per un controllo. A questo punto si è messo a correre ed ha cercato di fuggire. La fuga però è stata breve ed è stato bloccato dopo pochi metri. Questo non l’ha placato anzi, ha cercato di divincolarsi strattonando e scagliando calci in direzione dei Carabinieri.

Una volta che è stato finalmente bloccato, è scattata la perquisizione e nello zaino del minorenne sono stati trovati 10 cilindri e 9 panetti di hashish, per un peso complessivo di un chilo e mezzo. C’erano anche duemila e ottocento euro in contanti. I Carabinieri a questo punto hanno controllato anche l’abitazione del giovane, dove sono spuntati altri soldi: oltre diecimila euro.

Il minorenne arrestato a Porto San Giorgio con un chilo e mezzo di hashish e circa tredicimila euro in contanti è stato accompagnato al C. P. A. di Ancona in stato d’arresto sino all’udeinza di convalida svoltasi questa mattina. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale dei Minorenni di Ancona ha disposto il collocamento in comunità per il ragazzo, incensurato e proveniente da una famiglia straniera ben inserita e integrata nel tessuto sociale.

Continua a leggere

Fermo

Tirapugni e pistola smarrita non segnalati: due denunce a Torre San Patrizio e Petritoli

Pubblicato

il

Nell’ambito di un servizio teso a verificare il rispetto delle norme sul possesso di armi, i carabinieri hanno denunciato due persone a Torre San Patrizio e a Petritoli: nel primo comune, un giovane pregiudicato è stato sorpreso in possesso di un tirapugni detenuto illegalmente, mentre nel secondo un uomo ha guadagnato una denuncia per non aver comunicato la scomparsa di un’arma da fuoco di sua proprietà, una pistola che risulta smarrita.

FERMO – Armi detenute illegalmente, oppure smarrite senza darne comunicazione alle forze dell’ordine. Per questi motivi sono state denunciate due persone a Torre San Patrizio e Petritoli, dove un ragazzo è stato trovato in possesso di un tirapugni e dove un uomo non aveva segnalato alle forze dell’ordine la scomparsa di una pistola, regolarmente detenuta, che risulta smarrita.

A Torre San Patrizio i militi d Sant’Elpidio a Mare hanno fermato per un controllo un giovane pregiudicato del luogo. In seguito alla perquisizione personale, è saltata fuori l’arma da urto illegalmente detenuta, che è stata subito sequestrata. Il giovane, poco più che ventenne, è stato denunciato per porto abusivo di arma.

A Petritoli invece, i carabinieri della stazione locale hanno eseguito un controllo sulle armi regolarmente detenute nella propria abitazione da un uomo originario di Amandola. In seguito all’ispezione è emerso che una delle armi conservate dall’uomo mancava all’appello. Si tratta di una pistola rivoltella della quale non è stata denunciato né il furto, né lo smarrimento. L’uomo è stato denunciato e le altre armi in suo possesso sono state ritirate cautelativamente.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.