fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Grottammare, vicini al ‘Contratto di Fiume’: patto tra enti e associazioni per salvaguardare il Tesino

Pubblicato

il

Immagine: Fiume Tesino (Il Martino - ilmartino.it -) Grottammare

GROTTAMMARE – ‘Cosa c’è di meglio di un contratto di fiume?’

Il quesito su cui si sono appassionati gli studenti dell’istituto Fazzini/Mercantini nei mesi scorsi attrae nuovi soggetti interessati a vario titolo alla salvaguardia dei territori attraversati dall’asta fluviale del Tesino, a giudicare dai numeri dell’incontro di questa mattina, lunedì 28 gennaio, in Municipio: 12 associazioni (Confesercenti, Associazioni Vivaisti Grottammare, WWF-O.A. Naturapicena, associazione culturale Borghiotto, PIL Calanchi e M. Ascensione, Voler Bene a Grottammare, Labsus, Legambiente, Gal Piceno, Confagricoltura Ap-Fm e Associazione Marche Rifiuti Zero) dedite alla cura e alla valorizzazione del territorio, 4 enti di interesse pubblico (come CIIP spa, AATO 5, ARPAM e Capitaneria di porto) insieme a rappresentanti della scuola (IIS Fazzini/Mercantini), ai tecnici della Regione Marche e, naturalmente, ai Comuni aderenti al Contratto di fiume.

Immagine - Grottammare, Contratto di fiume: incontro associazioni - Sala consiliare - (Il Martino - ilmartino.it -)Una riunione informale e informativa quella nella Sala consiliare, convocata per aggiornare il percorso di costituzione del Contratto di fiume per il Tesino e illustrare il manifesto di intenti, con l’obiettivo di condividere le prossime tappe con il terzo settore. Nel prossimo incontro – dichiara il comunicato Comune di Grottammare – verranno ufficializzate le adesioni a un progetto che unisce 9 enti locali (i comuni di Grottammare, Castignano, Cossignano, Force, Montalto delle Marche, Montedinove, Offida, Ripatransone, Rotella) fondatori del Comitato amministratori per il Tesino, ma ha l’ambizione di arricchirsi di nuovi punti di vista ed esperienze.

Immagine: Enrico Piergallini - Grottammare - (ilmartino.it)

Enrico Piergallini

‘Su questo tema si parte da zero – ha affermato il Sindaco ospite Enrico Piergalliniil tavolo del contratto di fiume è un tavolo che fa spazio a tutti e chiunque, quindi, può creare nuovi intrecci e collaborazioni orizzontali indipendenti dalle amministrazioni. Al momento abbiamo costruito solo una cornice, al suo interno c’è spazio per essere operativi e per non fermare tutto’.

Il ‘Contratto di fiume’ è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata riconosciuto a livello legislativo, che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche, la valorizzazione dei territori fluviali e la salvaguardia dal rischio idraulico per contribuire allo sviluppo locale delle aree interessate. La sua costituzione prevede una serie di passaggi amministrativi coordinati dalla Regione Marche.

L’area fluviale del Tesino riguarda un ambito territoriale che coinvolge un bacino demografico di circa 33.000 persone e copre una superficie di 60 kmq, in riferimento a un’asta principale di 37 km di sviluppo.

Per buona parte del suo percorso, il Tesino è ben lungi dal raggiungimento degli standard di qualità imposti dalla comunità europea, la fragilità del territorio che attraversa, inoltre, si manifesta periodicamente in occasione di eventi estremi.

A livello regionale, sono in essere i seguenti Contratti di fiume: Foglia, Biscubio-Bosso-Burano-Candigliano, Esino, Misa-Nevola, Musone, Fiastrone-Lago di Fiastra e Aso; Potenza e Tesino in via di costituzione.

Ascoli Piceno

A San Benedetto del Tronto arriva Rosario Fiorello

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Rosario nazionale torna al calore del pubblico marchigiano calcando il palcoscenico  del Palariviera a San Benedetto del Tronto il 27 e il 28 gennaio 2022, dopo i successi straordinari delle serate a Senigallia, Civitanova e Ascoli che hanno registrato il sold out in ogni data.

Uno spettacolo coinvolgente, in continua evoluzione e – di serata in serata – mai uguale a se stesso, marchio di fabbrica di un artista che lascia ogni volta la sua impronta personalissima nel copione dello show. 

Improvvisazioni ed esperimenti scenici, invenzioni mimiche, interazione con il pubblico in sala e incursioni di ospiti a sorpresa, una scaletta musicale fluida e l’innesto di momenti di spettacolo fuori copione: è questa la libertà dello showman. Quella di portare in teatro uno show che mai andrà in scena così come è stato scritto. 

Non mancheranno ovviamente i riferimenti all’attualità, lo sguardo acuto e ironico dell’artista sull’Italia e gli italiani, sui cambiamenti degli usi e costumi, sempre all’insegna della leggerezza e del buonumore.

Un rapporto lungo e speciale quello di Fiorello con il suo pubblico, conquistato e rinnovato ogni volta durante le sue tournée di successo in questi anni: Stasera paghi te! (2001-2003), Fiore, nessuno e centomila (2003-2004), Volevo fare il ballerino… (2005-2007), Volevo fare il ballerino … e non solo! (2007), Fiorello Show (2009-2010), Buon Varietà (2011), L’ora del Rosario (2015-2016).

Sul palco, accanto a Fiorello, la consolidata band di sempre con musicisti che strizzano l’occhio al varietà, capaci di accompagnare Rosario anche nelle sue mille improvvisazioni.

Scritto da Rosario Fiorello insieme a Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia

La parte musicale è curata da Enrico Cremonesi.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Controlli nelle stazioni, 2 arresti e 6 denunce

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO  I controlli effettuati dalla Polizia presso le stazioni ferroviarie di Abruzzo e Marche, hanno portato a 2 arrestati, 6 denunciati, su 7.303 persone controllate. Nel complesso sono stati 571 i servizi di pattuglie nelle stazioni e 64 quelli a bordo di 124 treni. 27 i servizi antiborseggio in abiti civili, potenziati per prevenire e contrastare reati come furti e truffe, solitamente in aumento nei periodi di festa anche in ragione del maggiore afflusso di passeggeri.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Controlli anti-Covid in Riviera, tante sanzioni amministrative

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, a fronte di una serie di controlli anta-covid in tutto il territorio provinciale, soprattutto negli esercizi pubblici come bar e ristorazione in genere, hanno eseguito diverse sanzioni amministrative per mancanza di Green pass rafforzato e per mancato uso della mascherina.

I Carabinieri del Nas hanno anche sanzionato amministrativamente un ristoratore poiché trovato in possesso di 75 chili di alimenti privi della prevista tracciabilità. Proseguono i controlli.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy