Pescara, arrestato il colpevole della rapina alla Bper

PESCARA – È stato arrestato ieri sera (4 gennaio) il colpevole della rapina del 2 gennaio avvenuta alla Bper in viale Bovio. È un impiegato di banca che fino al giorno della rapina aveva la fedina pulita. Si chiama Massimo Ferretti e ha 50 anni.

A prenderlo sono stati i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Pescara. Dopo la rapina l’uomo aveva fatto perdere le sue tracce scappando per vie a ridosso della banca e gettando il passamontagna usato per camuffare il volto in un cassonetto dei rifiuti.

Grazie alle telecamere di videosorveglianza è stato possibile rintracciarlo già nella tarda serata di mercoledì. In seguito a una perquisizione avvenuta nella sua abitazione  è stata trovata una parte della refurtiva insieme al taglierino utilizzato per minacciare il direttore della banca e il cassiere.