Samb-Giana 1-1: due punti persi o un punto guadagnato??

Rossoblù al 12° risultato utile consecutivo. Cronaca, filmati, commenti e interviste

26 gennaio 2019. Samb-Giana Erminio 1-1. Il gol del pareggio di Miceli. (Foto Matteo Straccia. RivieraOggi).

La Samb di Giorgio Roselli raggiunge il 12° risultato utile consecutivo ma interrompe la serie positiva di quattro vittorie di fila al “Riviera delle Palme”.

E’ 1-1 contro la Giana Erminio di Gorgonzola, città metropolitana di Milano, in una gara inedita nella storia delle due compagini.

Dopo la vittoria sul finale contro il Teramo, sabato, e il pareggio a Pesaro martedì scorso, entrambi in rimonta, i rossoblù ancora una volta subiscono lo svantaggio per poi finire in crescendo.

In un dopo pranzo di sabato, con sole velato e temperatura bassa, sugli spalti del “Riviera” non sono pochi gli spazi vuoti.

La pratica Giana Erminio sembra alla vigilia facile da sbrigare ma, regola vuole, che siano proprio questi gli appuntamenti da non sottovalutare e affrontare con più concentrazione mentale e agonistica. La squadra lombarda, poi, in casa ha vinto solamente una gara, quella d’andata contro l’ultima Samb di mister Magi ma, in trasferta, ha raccolto più vittorie, 2, e più punti, 10, che tra le mura amiche.

Il coach rossoblu, contro la difesa più battuta del girone, schiera una formazione senza nessuna punta di ruolo e sistema capitan Rapisarda sulla fascia opposta di sua competenza.

Il primo tempo è di quelli più scarsi del torneo: sul nostro taccuino annotiamo soltanto una traversa spizzata da Elio Calderini.

La ripresa è più viva, soprattutto dopo sei minuti quando il lombardo Jefferson colpisce di testa sul palo alla sinistra di Pegorin; la sfera, d’effetto, si appresta a superare la linea bianca quando il guardiano rossoblù si allunga disperatamente e la ribatte in campo.

Il fischio del mediocre Nicolò Cipriani, che indica il centrocampo convalidando la rete della Giana, scuote a sorpresa i ventidue giocatori in campo: i rossoblù protestano, i biancazzurri lombardi festeggiano. Samb 0 Giana 1.

Ecco, dunque, che Giorgio Roselli fa entrare Stanco prima di Caccetta, Di Massimo e il neo-acquisto Luigi D’Ignazio (buona la sua prima apparizione in maglia rossoblu).

Nel frattempo (12st) i biancazzurri perdono Rocchi per doppia ammonizione ma reggono bene il campo; dopo le occasioni della Samb con Miceli e Russotto, i lombardi rischiano addirittura di raddoppiare con il neo-entrato Seck che tutto solo davanti a Pegorin sferra un tiro respinto miracolosamente dal numero uno rossoblù.

L’ultimo quarto d’ora è un monologo sambenedettese: Stanco va vicino al pari un paio di volte con l’ottimo portiere avversario Leoni (classe 1998) che alza il muro.

Mancano tre minuti al 90° quando ancora una volta Mirko Miceli risolve in rete una mischia in area avversaria. Samb 1 Giana 1.

Lo stesso Miceli, un paio di minuti dopo, va vicino ad una clamorosa doppietta personale: il suo tiro da buona posizione sorvola il montante orizzontale lombardo.

Dalle stelle alla polvere quando il marcatore rossoblù di giornata viene espulso per un fallo commesso nell’ultimo dei cinque minuti di recupero.

Finisce qui, 1-1.

La Giana Erminio (4 punti conquistati contro la Samb) esulta; e i rossoblu ???

Due punti persi o un punto guadagnato???

Sabato prossimo, 2 febbraio trasferta a Monza.

FORZA SAMB !!!!!

Luigi Tommolini



DAL SITO UFFICIALE DELLA SAMBENEDETTESE CALCIO

51069002 1787073728063796 771569180846587904 o

La Samb va in svantaggio nella ripresa ma acciuffa il pari ancora con Miceli. Dodicesimo risultato utile per i rossoblu

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Pegorin; Biondi (70′ Caccetta), Miceli, Zaffagnini; Celjak (78′ D’Ignazio), Ilari, L. Rocchi (54′ Stanco), Signori, Rapisarda; Calderini (78′ Di Massimo), Russotto A disp. Rinaldi, Sala, Gelonese, Bove, Brunetti, Fissore, De Paoli, Panaioli All. Roselli

GIANA ERMINIO (3-5-2) Leoni; Perico, Bonalumi, G. Rocchi; Iovine, Piccoli, Dalla Bona, Pinto, Lanini; Perna, Jefferson (63′ Seck) A disp. Taliento, Rocco, Ababio, Pirola, Mandelli, Capano, Barba, Sosio, Mutton All. Albè

TERNA Arbitra Nicolò Cipriani della sezione di Empoli, coadiuvato dagli assistenti G. Nuzzi (Valdarno) e L. Testi (Livorno)

MARCATORI 51′ Jefferson, 87′ Miceli

NOTE Ammoniti: 37′ Rapisarda, 42′ Russotto, 52′ Pegorin, 52′ Iovine, 90’+1 Bonalumi | Espulsi: 57′ G. Rocchi (doppia ammonizione), 90’+4 Miceli (comportamento scorretto)

SPETTATORI: 2324 (1529 abbonati + 795 paganti per un incasso complessivo di €9808,00).

La Samb va in svantaggio e alla fine riacciuffa il pari con Miceli.

Mister Roselli attua un po’ di turnover nell’undici iniziale rispetto alla gara di Pesaro: Stanco e Gelonese partono dalla panchina, rientra in mediana Rocchi e davanti propone la coppia Calderini e Russotto. Confermati  a centrocampo Celjak a destra e Rapisarda a sinistra con Ilari, Rocchi e Signori.

Difesa a tre composta da Biondi, Miceli e Zaffagnini. Pronti via e al minuto 8 la Samb ha una buona occasione con Russotto che prov il tiro, ma la sua conclusione viene murata da un difensore. Sugli sviluppi della stessa azione la Samb guadagna una punizione da limite: lo stesso numero 32 si incarica della battuta, Leoni si salva però in angolo. Dal corner la palla arriva a Calderini che dalla destra lascia partire un gran tiro a giro, la palla sbatte sulla traversa e finisce fuori. Al 15′ si vede la Giana con capitan Pinto che prova da fuori: palla alta. La gara dopo un discreto avvio si trascina fino al riposo senza particolari emozioni.

Nella ripresa al 52′ arriva la doccia fredda: la Giana va in vantaggio con un colpo di testa di Jefferson che Pegorin prova a salvare,  ma secondo l’arbitrola palla ha superato la linea e, tra le proteste rossoblum assegna il gol. 0-1 e Samb sotto. Mister Roselli corre subito ai ripari inserendo Stanco al posto di Rocchi. Al 57′ ospiti in 10 per il doppio giallo rimediato da Rocchi. La Samb ora prende coraggio e inizia a spingere con convinzione. Al 60′ punizione dalla sinistra di Russotto che mette dentro, Miceli conclude al volo, Leoni respinge. Al 69′ ci prova Russotto, palla alta. Roselli effettua un altro cambio: fuori Biondi dentro Caccetta. La Samb rischia di capitolare al 74′ quando Seck si presenta a tu per tu con Pegorin che si supera e respinge la conclusione. Dal capovolgimento di fronte ne nasce un corner: la palla arriva a Rapisarda che prova la conclusione da fuori, ma la palla termina altissima. Al 76′ Samb vicina al pareggio con una conclusione di Stanco da buona posizione, Leoni si salva ancora in corner. Al 78′ doppio cambio rossoblu: fuori Celjak dentro D’Ignazio e Calderini lascia posto a Di Massimo. La Giana Erminio si trova ora schiacciata nella propria metà campo e al minuto 82 la Samb ha un’occasione colossale per il pareggio: Di Massimo se ne va sulla destra e serve Stanco a centro area, l’attaccante da buona posizione però calcia fuori. Pareggio solo rimandato perchè all’87’, sull’ennesimo attacco rossoblu, Miceli risolve una mischia in area e trafigge Leoni. Due minuti dopo ancora il difensore rossoblu ha un’altra ghiotta occasione ma stavolta spara fuori. La Samb continua a crederci anche nei 5 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, ma al 93′ viene espulso Miceli e non succede più nulla fino al triplice fischio. Finisce 1-1.



LA SINTESI DI SAMB-GIANA (ELEVENSPORTS) (clicca qui)



99° MINUTO IN SALA STAMPA

26-01-2019 Samb-Giana Erminio 1-1: il presidente Franco Fedeli

26-01-2019 Samb-Giana Erminio 1-1: il presidente Franco Fedeli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 26 gennaio 2019

26-01-2019 Samb-Giana Erminio 1-1: Carlo Ilari

26-01-2019 Samb-Giana Erminio 1-1: Carlo Ilari

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 26 gennaio 2019

26-01-2019 Samb-Giana Erminio 1-1: mister Roselli

26-01-2019 Samb-Giana Erminio 1-1: mister Roselli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 26 gennaio 2019



ARTICOLI CORRELATI

Samb-Giana: convocati, tabelle, numeri e curiosità