Francavilla, si accumulano incidenti stradali: anziano travolto

FRANCAVILLA − La mattina del 10 febbraio nella contrada Quercia Notarrocco un uomo di 65 anni è stato investito dalla Renault Scenic di un 63enne.
L’uomo che era alla guida non si è fermato dopo l’incidente e all’arrivo dei vigili urbani sul posto di lui non c’era traccia. Nel frattempo è intervenuto il personale del 118 di Francavilla, che ha trasportato il ferito all’ospedale di Pescara, dove è stato ricoverato per un trauma cranico riportato a seguito dell’incidente, con una prognosi di 40 giorni. Le ricerche delle forze dell’ordine sono andate avanti senza sosta, nel tentativo di individuare l’investitore, ma poi è stato proprio il conducente della Scenic a presentarsi spontaneamente dai carabinieri a metà pomeriggio, per raccontare la sua versione dei fatti.
Secondo una prima ricostruzione, lo stesso avrebbe dichiarato di non essersi reso conto di aver investito il pedone. La polizia e i carabinieri  indagano insieme per fare luce sull’accaduto. 
Intanto, la Renault Scenic è stata sequestrata e il suo proprietario rischia una denuncia sia per omissione di soccorso sia per lesioni personali gravi. 
Questo incidente è il terzo consecutivo nel giro di tre giorni in zona. Venerdì sera un uomo di 64 anni era stato investito mentre attraversava la strada in via Foro, all’altezza della rotonda vicino al panificio Il Casereccio. 
Invece sabato un ciclista pescarese di 45 anni è stato preso da un’auto alla rotonda Michetti. E a questi si aggiunge il decesso di Domenico Di Clerico, il 77enne di Miglianico morto due giorni fa in ospedale in seguito alle gravi lesioni riportate nell’investimento di cui è stato vittima il 24 gennaio alla rotonda di via Foro.