Luciano Ligabue super ospite a Sanremo nella serata dei duetti

Il rocker di Coreggio ha giocato col pubblico, omaggiato i Queen e duettato con Baglioni sulle note di Dio è morto di Guccini. Ha anche cantato il nuovo singolo e la leggendaria Urlando contro il cielo

Ligabue Sanremo
Foto deejay.it

Nella quarta serata del Festival di Sanremo, dedicata ai duetti dei 24 artisti in gara, il Super ospite è stato Luciano Ligabue che dopo 5 anni è tornato sul Palco dell’Ariston.

<<Il secondo Sanremo come ospite in 30 anni di carriera e vorrei scendere dalla scalinata>> chiede il rocker rivolgendosi a Bisio. Un Ligabue in gran forma che si è prestato con ironia a “giocare” sul palco, in una serie di gag più o meno apprezzate dai fan sul web.

La prima entrata ufficiale lo catapulta direttamente sul palco, senza bisogno di presentazioni, sulle note di Luci d’America, singolo del nuovo album START . Poi la tanto attesa discesa dalla scalinata con una gigantesca chitarra rock tra le mani e infine la terza e ultima entrata seduto sul trono sulle note di We Will Rock You dei Queen. Ma si torna subito alla musica con la storica Urlando contro il cielo che fa ballare e cantare l’intero Teatro. L’esibizione del rocker di Correggio si conclude con l’omaggio a Guccini con “Dio è morto” cantato in duetto con Baglioni.

Lo START Tour 2019 di Ligabue da Giugno negli Stadi italiani. www.ligabue.com