Montesilvano, Pitbull aggredisce i passanti e viene abbattuto dai vigili per questioni di sicurezza

MONTESILVANO − Ieri mattina a Montesilvano un pitbull ha aggredito i passanti ed è stato abbattuto dai vigili per questioni di sicurezza.

Vero le 9 del mattino è stato avvistato un pitbull bianco pezzato che vagava da solo in via Vado di Sole per poi dirigersi in via Lazio con fare aggressivo. Il pitbull ha sfogato la sua aggressività su un signore di circa 70 anni che passeggiava con il suo yorkshire al guinzaglio.

Il cane di piccola taglia è diventato il primo bersaglio del pitbull che lo ha azzannato sul dorso ferendolo gravemente. Il proprietario del cane nel tentativo di liberarlo dalla presa è caduto a terra rischiando di essere morso dalla furia del pitbull. Nel frattempo è giunta sul posto una pattuglia della polizia municipale, avvertita dalle segnalazioni dei testimoni. I due agenti, muniti anche di segnalatore microchip per individuare il proprietario, hanno provato a immobilizzare il cane violento spruzzandogli sul muso dello spray urticante, ma non ha sortito alcun effetto. Infine, per tutelare le persone nelle vicinanze, uno dei vigili è stato costretto ad estrarre la pistola per abbattere l’animale. Un medico veterinario è intervenuto subito dopo e ha preso in cura lo yorkshire , prima verificando che il pitbull non avesse malattie infettive come la rabbia.
Dai dati pervenuti attraverso la lettura del microchip è emerso che il cane ucciso apparteneva ad una donna che abita nelle vicinanze e che è stata punita con una sanzione amministrativa per “omessa custodia e mal governo di animali” ai sensi dell’art. 672 del Codice penale.