fbpx
Connect with us

Abruzzo

Storia d’Abruzzo, atmosfera austera e sensuale nella pittura di Riccardo Celommi

Pubblicato

il

Riccardo Celommi. ''Volto di donna'', olio su tela (Il Martino - ilmartino.it -, M'Art - Arte e Cultura)

Espressione individuale, consapevolezza del territorio, pennellate che attingono da innumerevoli stili creandone uno proprio. Sono alcuni dei requisiti più spiccati di uno dei panorami artistici più vividi della storia pittorica d’Abruzzo: i Celommi. Hanno segnato una delle pagine più profonde e incarnate della storia dell’arte, col loro pennello inimitabile, colori soavi e decisi, le figure classiche, il gusto esotico, i soggetti maschili e femminili raffigurati al lavoro nei campi, addentrati nel mare, nelle campagne, alle prese con la tipica forza terrestre abruzzese che fa da padrone in qualsiasi sguardo. Il primo Celommi ad incantare gli occhi degli osservatori è Pasquale, originario di Montepagano, la più antica frazione di Roseto degli Abruzzi; sorge sulla collina che fronteggia la città. Ben presto la famiglia si trasferisce sul litorale ed il mare diviene certamente l’anima del luogo e di Pasquale, che inizia ad impugnare i primi carboni per disegnare. I quadri marini rimarranno per sempre scolpiti nella psiche di tutti gli occhi che ne hanno goduto. ”Lo stile, o maniera, del Celommi è suo proprio, imitatore di nessuno: puro nel disegno, semplice nelle linee, vero attraente e grandioso nell’effetto che produce il colorito dal pennello facile scorrevole e geniale”, queste le parole preziose di Raffaello Pagliaccetti, stimato scultore fiorentino, che così definì il suo lavoro. 

Pasquale Celommi, ”L’odalisca”. 1880, olio su tela. Roseto degli Abruzzi, Pinacoteca Civica

Raffaello nasce a Firenze nel 1881, ed è il secondogenito di Pasquale. Nel nuovo secolo nasce il figlio di Raffaello, Luigi; nel 1933 vede la luce a Roseto degli Abruzzi, in quel luogo profondamente iniziatico per il nonno. Sin da piccolo evidenzia le sue qualità pittoriche e molto spesso si reca nella studio paterno per disegnare con grafite e pastelli. I suoi tratti saranno variegati, dipingerà volti femminili, paesaggi, nature morte, nudi, nonché le sue numerose “Maternità”. 

Giungiamo lenti ma decisi ai giorni odierni. L’ultimo della dinastia dei Celommi è Riccardo. Classe 1967, fin da piccolo, entrando nello studio del padre Luigi, cercava di captare i segreti della pittura. Finita la scuola media inferiore, si iscrive al liceo classico; ma non riesce a concepire altri studi se non quelli artistici, tanto che lascia il liceo classico e si iscrive a quello artistico. Frequenta il liceo artistico sotto la guida del professor Sandro Melarangelo. Conseguita la maturità inizia la sua avventura artistica e i suoi viaggi a Parigi, Atene, Madrid e Barcellona. Attratto dall’arte classica greca prima e dalla pittura metafisica di Dalì poi, queste correnti trovano nei suoi segni uno straordinario moto di liberazione espressiva. I suoi dipinti raccolgono alcuni semi dalla pittura realista, con paesaggi ed immancabili marine, altri che certamente si ispirano all’arte classica greca (ricordiamo Bacco, il Principe), ed altri il mondo dei nudi femminili.  Il suo pennello è ricchissimo, improvvisamente si popola di personaggi con un’umanità alla ricerca del proprio Io: tra mondo incantato e scenari orridi, i dipinti aprono ad una visione onirica della vita. Ora i colori si rincorrono e si superano; le pennellate sono precisissime e inquiete. L’attuale periodo pittorico è condito da un’atmosfera diversa. I colori assumono prima l’aspetto del bianco e del nero e poi, del bleu e dell’arancio. Il pennello si tinge di erotico e inquieto, le sue opere si rivestono di un’aria sensuale: restano popolate dai medesimi personaggi, quasi pirandelliani.

Riccardo Celommi, ”la paura genera mostri”. Tecnica mista.

Durante il cammino artistico partecipa a numerose rassegne e mostre. Le più significative si svolgono a Roseto degli Abruzzi (Personale nei saloni della villa comunale, Concorso Arti figurative Sport per la vita, Settimana Culturale Palladiana), Atri (Centro Servizi Culturali), Trevi (Trevi flash Art), Teramo (Percorsi tra presente e passato), Giulianova (Kursal – artisti della fascia costiera), Ascoli Piceno (Artefici Sodali), Civitella del Tronto (Fortezza Borbonica), Napoli (notte Bianca Piazza San Pasquale a Chiara). Milano (in corso Como, nello spazio ypsilon), Pineto (Villa Filone – Luigi e Riccardo Celommi espongonoVilla Filone – Luigi e Riccardo Celommi espongono). 
Di lui hanno scritto alcune firme imponenti del panorama italiano: Braccili, Cianciotta, Cimini, Musini, Politi, Tentarelli.

Riccardo Celommi, ”Opressione”

Crediti da www.riccardocelommi.it

Abruzzo

Congresso nazionale di Meritocrazia Italia a Silvi Marina

Welfare: la transizione del Merito

Pubblicato

il


Come annunciato nelle scorse settimane, si terrà in Abruzzo, a Silvi Marina (TE), nei giorni 2-4 settembre 2021, il terzo Congresso nazionale di Meritocrazia Italia su ‘Welfare: la transizione del Merito‘.

Sarà un’occasione importante di discussione in vista della sfida che impegnerà tutti i Paesi europei nel futuro prossimo: la ricostruzione degli equilibri alterati e la ripartenza dopo il devastante periodo emergenziale.

Meritocrazia si propone di fare il punto su bisogni e priorità di intervento e riportare l’attenzione su un concetto di transizione calibrato sul valore del Merito, in ogni ambito, per un benessere condiviso realmente sostenibile.

Nella giornata di venerdì 3 settembre, in particolare, gli illustri ospiti saranno chiamati al libero confronto sul tema della coesione sociale, partendo dagli impegni delle organizzazioni locali in materia di ambiente, giustizia, sanità, formazione e infrastrutture. Una sessione sarà dedicata alla riforma del sistema fiscale, da ricondurre alla funzione sociale di strumento di rilancio delle imprese e redistribuzione delle opportunità. Spazio verrà riservato anche alla proposta di costituzione di una Agenzia delle Uscite, per la miglior tutela del cittadino creditore della pubblica amministrazione.

In due diversi corner tematici, il focus sarà rivolto a politiche giovanili e programmi di sostegno delle disAbilità.

I lavori saranno sapientemente moderati dai giornalisti RAI Attilio Romita Daniele Rotondo.

Oltre ai dirigenti di Meritocrazia Italia, tante le personalità coinvolte tra esponenti politici e rappresentanti dei settori strategici del Paese.

Parteciperanno alla giornata Giovanni Legnini (commissario straordinario alla Ricostruzione), Valeria Maria Fazio (referente relazioni esterne e progetti di sviluppo della Terza Missione per l’Università Europea di Roma), Marcello Salerno (sindaco di Ari e professore di diritto costituzionale Università di Bari), Cristina Gerardis (vice capo di Gabinetto al Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale), Vincenzo Montesarchio (specialista malattie infettive e oncologica Ospedale dei Colli), Edoardo Bianchi (vice presidente nazionale Ance), Raffaele Bonanni (già Segretario Generale CISL), Alessandra Maddalena (vice presidente ANM), Maurizio Santise (Consigliere T.A.R.), Dante Caserta (vice presidente nazionale WWF), Federica Chiavaroli (imprenditrice e già sottosegretario Ministero Giustizia), Enea Franza (direttore Consob), Aldo Patriciello (europarlamentare FI e imprenditore nella sanità privata), Arturo Artom (fondatore Confapri e Forum della Meritocrazia), Paolo Del Vecchio (Avvocato dello Stato e Capo Direzione legale ARERA), Lorenzo Vanni (imprenditore), Paolo Barletta (CEO di Arsenale SpA e Alchimia SpA), Catello Vitiello (deputato Italia Viva), Raffaele Trano (già Presidente Commissione giustizia Movimento 5 Stelle), Andrea Ostellari (senatore Lega).

Interverrà, in collegamento streaming, il Prof. Massimo Cacciari.

Come sempre, le conclusioni dei lavori saranno affidate al Presidente nazionale di Meritocrazia Italia, Walter Mauriello, il quale già annuncia che «Sarà un momento decisivo di confronto. Vogliamo riportare le diverse sensibilità sui problemi comuni, per la definizione della migliore strategia di intervento. Le risorse straordinarie del Recovery Fund rappresentano un’opportunità da non sprecare. Una chance unica per cambiare le regole del gioco e rivoluzionare il funzionamento di servizio sanitario, giustizia, pubblica amministrazione e infrastrutture. Troppo poco è stato fatto negli ultimi anni, specie a livello europeo, nel verso di dare concretezza ai propositi di inclusione ed equità sociale».

Nella giornata di sabato 4, verrà presentata la Mozione congressuale di Meritocrazia Italia e saranno condivise le intenzioni programmatiche di coordinamenti regionali e Ministeri MI per il prossimo anno.

 Per partecipare all’evento, è possibile iscriversi online sul sito www.meritocrazia.eu. Il Congresso si svolgerà in totale sicurezza, nel pieno rispetto delle normative anti-covid e delle ulteriori indicazioni e raccomandazioni delle Autorità preposte, con accentuata cautela.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: armato di ascia a casa della vittima, arrestato 32enne per stalking

Pubblicato

il

TERAMO – Nel pomeriggio di oggi, i Carabinieri di Castelnuovo Vomano, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Val Vomano di Penna Sant’Andrea, hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Teramo, un uomo di 32 anni, di Castellalto, per il reato di atti persecutori.

L’autorità giudiziaria, avallando l’attività di indagine dei militari dell’arma, ha disposto la misura cautelare in carcere nei confronti dell’uomo che negli ultimi due mesi aveva posto in essere comportamenti vessatori e minacciosi nei confronti di una vicina di casa, sua conoscente, sfociati poi in pedinamenti, appostamenti sotto l’abitazione, sia di giorno che di notte e invio di messaggi minacciosi.

In un’occasione si è anche presentato sotto casa della vittima brandendo in mano un’ascia, cagionando nella donna un forte stato di ansia e, soprattutto, tanta paura. La vittima, nel tentativo di sfuggire alle attenzioni moleste dell’uomo, si era anche assentata per un periodo dalla propria attività lavorativa, cambiando domicilio e rifugiandosi da alcuni parenti, ma tutto ciò non è bastato a frenare le condotte persecutorie del suo aguzzino.

La donna ha quindi sporto formale denuncia contro il 32enne consegnando tutto il materiale probatorio contro l’uomo il quale, dopo le formalità di rito in caserma, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: scoperte piantagioni di cannabis, sequestri e denunce

Pubblicato

il

Guardia di Finanza (Il Martino - ilmartino.it -)

TERAMO – Prosegue, sinergica la collaborazione tra i Reparti territoriali e la componente Aeronavale della Guardia di Finanza finalizzata a prevenire e reprimere la produzione e il traffico di sostanze stupefacenti.

Durante lo scorso mese di luglio, i finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Pescara, nel corso di mirate ricognizioni aeree, finalizzate al telerilevamento di aree ritenute di interesse operativo, hanno confermato la presenza di piantagioni di cannabis.

L’incisiva azione svolta dalla Sezione Aerea di Pescara è stata determinante nella localizzazione di sei siti insistenti nel pescarese, nel chietino e nel teramano, consentendo poi la predisposizione di un dispositivo operativo di intervento, integrato dai militari del Gruppo Pescara, della Compagnia di Lanciano, della Compagnia di Vasto e Compagnia di Teramo.

Attese le risultanze dei successivi interventi sul posto, condotti in sinergia con le locali Procure della Repubblica territorialmente competenti, 8 soggetti responsabili sono stati denunciati alla Autorità Giudiziaria per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope.

L’operazione condotta rientra in un più ampio dispositivo di “analisi dei rischi locali” in costante aggiornamento. Il continuo monitoraggio del territorio è, infatti, assicurato anche grazie alla dinamicità e versatilità dell’impiego del mezzo aereo, i cui apparati di ricerca e scoperta, consentono di svolgere missioni attagliate alle esigenze operative del Corpo.

L’operazione di servizio evidenza il costante impegno delle Fiamme Gialle nel contrasto alla produzione illecita ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, che rappresenta ancora una delle principali fonti di arricchimento dei trafficanti.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy