Un passo avanti e cento indietro: il Teramo perde a Fano per 1-0

FANO – Mister Maurizi voleva un’altra prova superlativa dal punto di vista del gioco e del carattere dopo la vittoria casalinga contro il Rimini, invece a Fano il Teramo inceppa in una delle prestazioni più brutte della stagione. Al di là del risultato (1-0 per i marchegiani), la prestazione offerta dai teramani delude sotto tutti gli aspetti tecnici e tattici: dalla serie “facciamo un passo avanti, ma subito dopo cento indietro”, basti pensare che la prima conclusione verso la porta avversaria è arrivata all’82’ con un tiro di poco conto di Infantino.

A regalare il successo al Fano è stato un colpo di testa di Celli che impatta di testa ed insacca sul secondo palo. Con questi tre punti i padroni di casa agganciano il Teramo in classifica con 27 punti, formando un trio di squadre, con il Rimini, che lottano per non andare ai playout che distano solo 2 punti. Il Diavolo per ripartire ha un match piuttosto complicato, sabato alle 14.30 al “Bonolis” arriva il Monza di Christian Brocchi.

FANO (3-4-1-2): 1 Voltolini, 19 Sosa (K), 13 Celli, 6 Magli (VK); 2 Vitturini, 8 Tascone (86′ Selasi), 26 Lulli, 4 Liviero; 7 Filippini (73′ Ndiaye); 9 Scardina, 10 Ferrante.
A disp.: 12 Sarr, 11 Mancini, 14 Da Silva, 16 Maldini, 17 Cernaz, 18 Morselli, 20 Setola, 21 Lazzari, 24 Acquadro, 25 Clemente.
All.: Epifani.
TERAMO CALCIO (3-5-2): 33 Gomis, 25 Polak, 23 Caidi (K), 2 Fiordaliso (84′ Cappa); 20 Spighi (84′ Ventola), 18 Persia, 8 Proietti, 5 Giorgi (73′ De Grazia), 11 Armeno; 7 Infantino, 32 Sparacello (60′ Barbuti).
A disp.: 1 Pacini, 22 Lewandowski, 3 Celentano, 4 Spinozzi, 21 Altobelli, 24 Mantini, 28 Ragozzo.
All.: Maurizi.

Arbitro: Di Graci di Como.
Assistenti: Palermo e Falco di Bari.

Reti: 40′ Celli (F),
Ammoniti: Spighi (T), Lulli (F),
Espulsi: –
Note: Spettatori 729 (69 in Curva ospiti). Recupero: 0′pt, 4′st.