fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Ad Ascoli Piceno sono in arrivo i nuovi contatori intelligenti 2.0

Published

on

ASCOLI PICENO – Parte in questi giorni ad Ascoli Piceno la campagna massiva di installazione degli Open Meter, la nuova generazione di contatori elettronici targati EDistribuzione.

In aggiunta ai servizi di telelettura e telegestione disponibili già con gli attuali apparecchi, il contatore intelligente 2.0 offrirà ai clienti informazioni sempre più puntuali per il monitoraggio dei consumi e consentirà di abilitare i servizi innovativi di domotica, la cosiddetta smart home.

Con il nuovo contatore sarà infatti possibile verificare in ogni istante l’energia consumata nelle diverse fasce orarie del giorno ed analizzare la potenza mediamente assorbita ogni quarto d’ora. Tutti questi dati permetteranno ai clienti di avere una sempre maggiore consapevolezza dei propri consumi e delle proprie abitudini consentendo di identificare il contratto di fornitura più idoneo.

E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel per la gestione della rete elettrica, prevede di sostituire nella città di Ascoli Piceno oltre 28000 contatori. L’intervento di sostituzione è completamente gratuito e i clienti non dovranno versare alcun compenso al personale impegnato nell’operazione. Inoltre l’intervento di sostituzione non richiede variazioni contrattuali né la stipula di un nuovo contratto di fornitura di energia elettrica. Nell’organizzazione di questo importante progetto, E-Distribuzione ha ritenuto che fosse prioritario garantire ai cittadini la massima trasparenza ed assicurare loro tutte le informazioni necessarie.

La data esatta della sostituzione sarà comunicata tramite avvisi che saranno esposti, con qualche giorno di anticipo, all’ingresso degli immobili interessati dalla sostituzione. Già da qualche settimana, inserzioni sui quotidiani hanno iniziato a preannunciare la sostituzione, mentre a Comune, Questura, Carabinieri e Polizia Municipale sono state inviate comunicazioni ad hoc con i riferimenti della/e imprese incaricate dei lavori.

Guido Castelli

Nei giorni scorsi i referenti di E-Distribuzione e di Affari istituzionali Enel hanno incontrato, il Sindaco Guido Castelli che ha sottolineato: ‘Nell’ambito di questa proficua collaborazione il Comune di Ascoli Piceno ed E-Distribuzione hanno approfondito gli aspetti relativi all’operazione ‘Open Meter’ ed hanno condiviso alcune azioni da intraprendere al fine di garantire la massima informazione alla cittadinanza e agli enti coinvolti. Negli spazi negli uffici comunali aperti al pubblico sarà presente materiale informativo specificatamente dedicato alle operazioni di EDistribuzione.’

Incontro: rappresentanti E-Distribuzione con Guido Castelli (Il Martino - ilmartino.it-)Particolarmente apprezzato è stato il nuovo servizio e-PIN che, oltre al tesserino identificativo dotato di fotografia in possesso di ogni operatore, sia esso dipendente di E-Distribuzione che di impresa appaltatrice, mette a disposizione dei clienti un ulteriore strumento di verifica e garanzia. L’identità dell’operatore potrà, infatti, essere accertata anche chiedendo all’operatore medesimo di generare un codice PIN che, chiamando il numero verde 803 500 (selezionare tasto 7) oppure utilizzando il servizio dedicato su APP o sul sito web di E-Distribuzione, consentirà di acquisire i dati anagrafici dell’incaricato alla sostituzione.

Sul sito e-distribuzione.it i clienti potranno reperire tutte le informazioni relative al progetto, consultare il piano di installazione e scaricare materiale illustrativo come la guida tecnica all’Open Meter. Infine – conclude il comunicato del Comune – registrandosi gratuitamente all’area riservata del sito e-distribuzione.it potranno scaricare il rapporto di sostituzione riportante tutti i dati di interesse, comprese le letture di rimozione, a partire dal secondo giorno successivo all’intervento.

Ascoli Piceno

San Benedetto del Tronto, anziana uccisa in casa: figlia in stato di fermo

Published

on

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una donna di 80 anni è stata uccisa oggi nella sua abitazione a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).

Come riporta l’Ansa, a dare l’allarme è stata la figlia in stato di shock e probabile responsabile dell’omicidio: l’anziana sarebbe stata colpita con un oggetto contundente per motivi ancora da chiarire.

La figlia, in stato confusionale, è stata trasportata in ospedale. E’ in stato di fermo. Sul posto, in via della Pace, sono intervenuti agenti del commissariato di Polizia di San Benedetto. In arrivo il procuratore capo di Ascoli Piceno Umberto Monti e il medico legale.

Continue Reading

Abruzzo

Lavoro, stanziati altri 3,4 mln euro per area crisi Val Vibrata-Val Tronto

Published

on

L’AQUILA – L’assessore al Lavoro della Regione Abruzzo, Pietro Quaresimale, ha convocato per martedì 12 luglio, dalle ore 15, a Pescara, nella sede del Consiglio regionale di piazza Unione (sala sala Corradino D’Ascanio) il Comitato di intervento per le crisi aziendali e di settore (C.I.C.A.S).

Oggetto della riunione, in relazione all’Area di crisi industriale complessa Val Vibrata-Valle del Tronto Piceno e all’annualità 2022, le questioni concernenti il trattamento di integrazione salariale e il trattamento di mobilità in deroga per i lavoratori delle imprese interessate.

“Si tratta un appuntamento estremamente importante – ha dichiarato Quaresimale – soprattutto alla luce delle ulteriori risorse finanziarie destinate alla mobilità in deroga dei lavoratori di aziende dell’area di crisi complessa Val Vibrata-Val Tronto. In particolare sono stati stanziati circa 3 milioni 400mila euro proprio con lo scopo di finanziare la mobilità in deroga per l’annualità 2022. Sarà un’autentica boccata d’ossigeno per tante famiglie della Val Vibrata visto che i potenziali beneficiari delle risorse stanziate in favore dell’Abruzzo – ha concluso – sono i lavoratori licenziati alla data del 1° gennaio 2017 da aziende inserite nell’area di crisi complessa Val Vibrata-Val Tronto”.

Come riporta l’Ansa, lo stesso Quaresimale ha convocato, in modalità videoconferenza, per giovedì 14 luglio, alle ore 12:00, la commissione regionale delle politiche del lavoro (CRPL). Al centro della riunione la condivisione dell’avviso relativo al catalogo dei soggetti realizzatori del programma Gol, il programma nazionale per la garanzia e l’occupabilità dei lavoratori.

Continue Reading

Ancona

Vaiolo delle scimmie: primo caso confermato nelle Marche

Published

on

ospedale flebo incidente

ANCONA – “Primo caso confermato nelle Marche di Vaiolo delle Scimmie”. A darne notizia è il virologo Stefano Menzo. La conferma c’è stata ieri presso il Laboratorio di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona, dove è stata eseguita l’analisi molecolare sul “liquido delle vescicole in stato ulcerativo” della persona risultata infetta dal Monkeypox, il cosiddetto Vaiolo delle Scimmie.

“Si tratta di un uomo italiano” spiega Menzo, direttore della struttura. Secondo i media locali, è un 42enne, le cui condizioni non destano preoccupazioni, ma che non ha storia di viaggi recenti in Paesi endemici e che non risultava vaccinato contro il vaiolo. Durante una visita ambulatoriale presso l’Area Vasta 5, sono state notate delle lesioni cutanee sospette e un ingrossamento dei linfonodi. Il campione è arrivato dal reparto di Malattie Infettive dell’ospedale di Ascoli Piceno nella giornata di ieri.

Come riporta l’Ansa, si tratta del primo caso confermato nelle Marche dopo una decina di casi sospetti, “la maggior parte pediatrici, nessuno però è stato confermato” conclude Menzo.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.