fbpx
Connect with us

Cronaca

L’Aquila, la città dà il benvenuto agli studenti Erasmus

Published

il

studenti erasmus

L’AQUILA – Ieri alle 16.30 oltre 50 studenti Erasmus provenienti da tutta Europa e venuti in scambio all’Università dell’Aquila, sono stati accolti nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Umane, nella conferenza di benvenuto e presentazione del secondo semestre dell’anno accademico.

Ad accoglierli ci hanno pensato i volontari dell’associazione Aquilasmus, che ogni anno si occupano di fare da guida a tutti gli studenti che scelgono di venire a passare uno o due semestri del proprio cammino universitario nel capoluogo abruzzese, attraverso le parole di chi è venuto prima di loro. A mettere insieme queste testimonianze si è occupato Giovanni Sfarra con il documentario “Cuori in interscambio: Aquilasmus”: <<attraverso interviste e immagini con momenti di vita quotidiana si è voluto trasmettere l’atmosfera che si vive all’interno dell’associazione e come viene percepita la città dell’Aquila da parte degli studenti Erasmus>> dice la nota di regia.

Il documentario, vincitore come “miglior video promozionale di sezione Esn in Italia”, è nato all’interno del Centro Sperimentale di cinemamtografia-sede Abruzzo quando al giovane Sfarra fu chiesto di raccontare la città dell’Aquila nella sua dimensione giovanile. <<Da quel momento mi sono messo alla ricerca. Un pomeriggio, camminando per il parco del castello, attirato da un gruppo di ragazzi che parlava inglese, sono venuto a conoscenza dell’associazione e da lì è partito tutto. Un lavoro che ho portato avanti con il cuore al punto da esserne rimasto coinvolto personalmente. Durante le riprese del documentario, infatti, ho conosciuto una ragazza della Turchia con la quale sono ancora fidanzato>>. Dal 1987 <<sono nati circa un milione di bambini figli di coppie Erasmus>>, tiene a precisare il documentario.

Ascoli Piceno

Ultim’ora, Pagliare del Tronto: ucciso un ex Carabiniere

Un vero e proprio agguato.

Luigi Tommolini

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

PAGLIARE DEL TRONTO di SPINETOLI – E’ accaduto pochi minuti fa lungo la pista ciclabile di Pagliare del Tronto, all’altezza della frazione di San Pio.

Un agguato in piena regola con l’assassino che esplode tre colpi di rivoltella e poi si dà alla fuga a bordo di una moto guidata da un complice.

A terra, privo di vita, Antonio Cianfrone, 50 anni compiuti lo scorso agosto, ex Carabiniere con un passato nella stazione CC di Monsampolo del Tronto.

Era stato coinvolto in un’inchiesta per concussione e truffa ai danni di un’assicurazione.

Testimone del tragico agguato di stamattina una donna che stava correndo.

Sembrerebbe un vero e proprio regolamento di conti.

I militari dell’Arma indagano.

Continua a leggere

Cronaca

CoViD19: negativi al tampone i tre ricoverati in terapia intensiva

Lo comunica l’AREA VASTA 5.

Luigi Tommolini

Published

il

San Benedetto del Tronto. Ospedale "Madonna del Soccorso".

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ultimo tampone effettuato sui tre pazienti che si trovano ricoverati in terapia intensiva al “Madonna del Soccorso” di San Benedetto del Tronto, sono risultati NEGATIVI.

A darne comunicazione è stata l'”Area Vasta 5″ che, in una nota, puntualizza di avere ancora necessità del supporto di Terapia Intensiva visto che i “problemi respiratori” sono tuttora presenti.




Continua a leggere

Abruzzo

Due schianti nella notte

Tragico bilancio: un morto e un ferito.

Luigi Tommolini

Published

il

Due gravissimi incidenti hanno interrotto il silenzio della notte nelle strade abruzzesi e picene.

In entrambi i sinistri, ieri sera tra le 22 e le 23, sono state coinvolte due moto in altrettanti scontri frontali con autovetture, uno verificatosi a Villa Pigna di Folignano, hinterland di Ascoli Piceno, l’altro alle porte di Teramo sulla Teramo-Mare all’altezza del centro commerciale “Gran Sasso” e dello stadio “Gaetano Bonolis”.

Coinvolti due centauri tra i 40 e i 50 anni.

Il tragico bilancio è di un morto e un ferito.

Mentre a Folignano il motociclista di 50 anni se l’è cavata con “serie ferite in tutto il corpo” ma non è in pericolo di vita in quello di Teramo, purtroppo, si è dovuto registrare la morte di un centauro di 43 anni.

Secondo le prime ricostruzioni della Polizia stradale e dei Carabinieri, accorsi sul luogo dell’impatto per i rilievi del caso, la moto di grossa cilindrata procedeva contromano nell’urto contro una Mercedes che marciava in direzione mare.

L’impatto violento non dava speranze al motociclista che moriva sul colpo.

Il conducente della Mercedes riportava leggere ferite e veniva trasportato da un’ambulanza del 118 al nosocomio dell’Ospedale di Teramo.

Chiusa per ore la carreggiata direzione est della Teramo-Mare nei pressi del centro commerciale “Gran Sasso” dove i Vigili del Fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza i mezzi incidentati, in attesa di procedere alle difficili operazioni di recupero del corpo della persona deceduta.




Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone