Pescara-Cosenza 1-1: Tutino chiama, Scogliamiglio risponde. Accade tutto in 4′

PESCARA – Il Pescara per riscattare la sconfitta di Cittadella, il Cosenza per dimenticare lo scottante 2-3 ricevuto dal Brescia al 93′. Allo stadio Adriatico di Pescara va in scena l’anticipo della 29° giornata di Serie B. Il Delfino dovrà far a meno dello squalificato Leonardo Mancuso.

100′ – Dopo 10 minuti di recupero si conclude il match. Gennaro Tutino porta in vantaggio i suoi al 54′, risponde Scogliamiglio con un colpo di testa su calcio di punizione

90’+ – Gioco fermo. Mungo è caduta nella panchina del Pescara, il giocatore è soccorso

90′ – Sono sette i minuti di recupero

81′ – Bella combinazione tra Del Sole e Memushaj, l’albanese sbaglia il cross

66′ – Entra in campo l’ex Maniero applaudito da tutto lo stadio

60′ – Crecco crossa dalla sinistra, Monachello impatta di testa ma i difensori smorzano il tiro

58′ – Risponde immediatamente il Pescara! Scognamiglio anticipa tutti di testa su un calcio di punizione, il pallone si insacca sotto il sette sul secondo palo

54′ – Cambia il risultato: Cosenza in vantaggio! Tutino sfrutta un errore di Fiorillo che si fa sfuggire il pallone dalle mani, l’attaccante campano ha dovuto solamente incassare la sfera in porta

49′ – Memishaj crossa dalla sinistra, Monachello non ci arriva di testa per pochissimo

INIZIO SECONDO TEMPO

45′ – Fine primo tempo.

37′ – Monachello fa reparto da solo, I compagni gli affidano il compito di far salire la squadra e lui lo fa benissimo. Nell’occasione di spalle alla porta si gira, calcia in porta ma Perina blocca senza problemi

27′ – Dopo un batti e ribatti in area, Sciaudone tira dal limite dell’area. Il tiro esce di poco

26′ – Conclusione dalla distanza di Balzano smorzata dalla difesa, il pallone finisce nelle mani di Perina

21′ – Tocco di mano di Gravillon in area non visto dall’arbitro

20′ – Litteri segna il vantaggio del Cosenza, ma l’arbitro prontamente ferma il gioco per fallo commesso su Scogliamiglio

16′ – Primo squillo del Pescara: dalla sinistra Antonucci prova a sorprendere Perina sul primo palo, il pallone esce di poco

9′ – Bellissimo lancio dalla difesa per lo scatto in profondità di D’Orazio che non controlla il pallone. Il giocatore del Cosenza si sarebbe trovato a tu per tu con Fiorillo

Queste le formazioni ufficiali del match:

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Perrotta; Bruno, Crecco (Melegoni 90′), Mmeushaj; Antonucci (Bellini 46′), Monachello (Del Sole 74′), Marras. Allenatore: Pillon

Panchina: Kastrati, Pinto, Del Grosso, Ciofani, Bettella, Melegoni, Del Sole, Capone, Sottil , Bellini

COSENZA (4-3-3): Perina (Saracco 68′); Bittante (Izco 87′), Dermaku, Leggittimo, D’Orazio; Bruccini, Mungo, Sciaudone; Tutino, Litteri (Maniero 66′),  Hristov. Allenatore: Braglia

Panchina: Saracco, Izco, Hembalo, Schetino, Maniero, Garritano, Baez.

AMMONIZIONI: Marras (P), Monachello (P), Bittante (C), Perrotta (P), Bellini (P)

MARCATORI: Tutino 54′ (C), Scognamiglio 58′ (P)