Pescara, aggredito un disabile e poi un agente: 2 arresti

Aggredito un passante, un senzatetto disabile e poi un agente arrivato sul posto: arrestati 2 latino americani

PESCARA ˗ Aggressioni in un parcheggio. Sono stati arrestati un 21enne colombiano e un 22enne nato in Bolivia. I due hanno aggredito 2 persone, tra cui un senzatetto disabile e, all’arrivo della polizia, si sono scagliati anche contro un agente, ma alla fine sono finiti in manette.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, sono riusciti a bloccare i due, che erano appena usciti da un supermercato dove avevano tentato di rubare alcune bottiglie di birra. Uno dei due si è scagliato contro un agente, provocandogli lesioni alla gamba ed alla mano, tanto da costringere gli operatori di polizia ad utilizzare lo spray urticante.

Gli accertamenti hanno verificato che i due sudamericani, poco prima del tentato furto, hanno chiesto in un parcheggio dei soldi ad un passante e, al suo rifiuto, lo hanno bloccato ed aggredito con calci e pugni, ma l’uomo è riuscito a scappare. A quel punto, i due si sono lanciati con violenza contro un senzatetto disabile, aggredendolo, facendolo cadere a terra e colpendolo con calci e pugni.

Entrambi sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono accusati di tentata rapina in concorso e tentato furto in concorso; al 22enne sono contestate anche la resistenza e le lesioni a pubblico ufficiale. Il poliziotto ferito è stato giudicato guaribile in cinque giorni.