Pescara, latitante arrestato per una cruenta rapina

Latitante arrestato per una cruenta rapina alla pineta dannunziana

PESCARA ˗ Un latitante 40enne di origine romena, è stato riconosciuto e fermato ieri sera dai carabinieri di Pescara in un supermercato.

L’uomo era ricercato per una rapina del dicembre del 2017 : con un suo connazionale, quel giorno aggredì un uomo che stava passeggiando nella pineta dannunziana derubandolo del portafoglio. Dopo l’aggressione, il romeno e il suo complice si diedero alla fuga.

La vittima venne brutalmente picchiata e riportò fratture alle vertebre lombari, alle ossa nasali, la rottura della dentiera con perdita di elementi dentali e ferite profonde al volto e alla bocca. Le indagini per arrivare alla identificazione dei due rapinatori sono state condotte dalla squadra mobile della questura di Pescara.

Nel febbraio 2018, il giudice delle indagini preliminari di Pescara ha autorizzato la misura cautelare in carcere per entrambi ma il suddetto latitante è riuscito a sottrarsi alla cattura per oltre un anno.