Valle Castellana, l’amministrazione replica sulla vicenda dei ‘furbetti del Cas’

VALLE CASTELLANA – Il Comitato Trasparenza e Legalità aveva denunciato la situazione dei ”furbetti del terremoto”. La Guardia di Finanza ha fatto visita più volte al Comune di Valle Castellana per una serie di accertamenti in merito al Contributo di Autonoma Sistemazione.

A tal proposito l’Amministrazione di Valle Castellana esprime la massima fiducia nell’attività svolta dalla Guardia di Finanzia al fine di evitare lo spreco e lo sperpero di denaro pubblico.

Queste le dichiarazione ufficiali: “Ci siamo messi immediatamente a disposizione degli inquirenti, nel cui operato abbiamo totale fiducia, rimanendo comunque pienamente vicini ai cittadini, convinti della loro buona fede e che questa vicenda possa concludersi nel migliore dei modi” dichiara il Sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo. “Ci rammarica però che ancora una volta questo “indefinito e fantomatico” Comitato Trasparenza e Legalità continui a “ricamare e gioire” sulle disgrazie altrui e non si faccia scrupoli a fare attività pseudo-politica sulla pelle dei cittadini e di un territorio già gravemente colpito dal terremoto e da anni vittima dello spopolamento. Chiedere notizie ed un confronto è sempre una cosa lecita e positiva, ma non nascondiamo che avremmo gradito una maggiore collaborazione e una vera trasparenza nell’azione del Comitato che, in questi due anni, non ha mai partecipato a nessuno dei numerosi incontri svolti nelle frazioni tra la gente “fuggendo” sempre dalla nostra richiesta di confronto”.