fbpx
Connect with us

Abruzzo

Vasto: sequestrata discarica del consorzio Civeta

Fabio Di Pasquale

Published

il

VASTO- Scattano i sigilli al Civeta di Cupello, il consorzio intercomunale per il recupero, la trasformazione, il trasporto, e lo smaltimento di tutti i generi di rifiuti. I carabinieri del Nucleo ecologico di Pescara hanno in particolare sequestrato una discarica dell’impianto, la cosiddetta terza vasca per rifiuti non pericolosi della società Cupello Ambiente che gestisce il sito. Il sequestro, di natura preventiva, è stato eseguito perchè si sospetta che nella discarica, negli anni 2017 e 2018, siano stati conferiti circa 70mila tonnellate di rifiuti provenienti da fuori regione (Puglia, Campania e Lazio) in violazione delle norme a tutela dell’ambiente e dell’autorizzazione integrata ambientale.

Abruzzo

Coronavirus, in Abruzzo 3 nuovi casi su un totale di 1276 tamponi analizzati, zero contagi a Teramo

Del totale dei casi positivi, 246 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 819 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1513 alla Asl di Pescara e 652 alla Asl di Teramo

Valentina Fagnani

Published

il

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità: in Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3230 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registra un aumento di 3 nuovi casi su un totale di 1276 tamponi analizzati (0.2 per cento di positivi sul totale). Nella giornata di ieri (25 maggio) era stato registrato un solo caso positivi su 1173 tamponi (0.08 per cento).

142 pazienti (-7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (11 in provincia dell’Aquila, 61 in provincia di Chieti, 60 in provincia di Pescara e 10 in provincia di Teramo), 3 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell’Aquila, 0 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Teramo), mentre gli altri 764 (-130 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (17 in provincia dell’Aquila, 148 in provincia di Chieti, 521 in provincia di Pescara e 78 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 400 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri1921 dimessi/guariti (+140 rispetto a ieri, di cui 183 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1738 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 909, con una diminuzione di 137 unità rispetto a ieri. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 68733 test, di cui 62384 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso.

I 3 casi di oggi si riferiscono 2 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti e 1 alla Asl di Pescara.

Il dato riguarda la presa in carico dei pazienti e non coincide necessariamente con la loro residenza anagrafica, in quanto ci sono pazienti residenti in una provincia che sono in cura in una diversa Asl provinciale. Inoltre, per ragioni cliniche, ci sono pazienti che sono stati trasferiti da un ospedale all’altro, anche in presidi di Asl differenti.

Continua a leggere

Abruzzo

Alba Adriatica: da lunedì tornerà il mercato

Published

il

alba adriatica mercato

Alba Adriatica: da lunedì tornerà il mercato. L’informativa pubblicata sulla pagina Facebook del Sindaco della cittadina rivierasca Antonietta Casciotti.

Ecco il testo del post:

Lunedì prossimo, ripartira’ il mercato del lunedi’ che consentira’ a tutti gli operatori di riprendere la loro attivita’, sospesa a causa dell’emergenza sanitaria.


A seguito dell’Ordinanza del Presidente della Regione n° 62 del 20 maggio, con la quale e’ stato disciplinato il protocollo di sicurezza del settore, l’Amministrazione Comunale ha effettuato le opportune e necessarie verifiche circa la localizzazione dei vari posteggi e sta predisponendo tutti gli atti amministrativi al fine di garantire un riavvio dell’attività nel rispetto delle prescrizioni vigenti a garanzia della tutela della salute degli operatori e dei fruitori.


A tutti gli operatori auguriamo una positiva ripartenza.

Dunque ad Alba Adriatica da lunedì tornerà il mercato, per la gioia dei residenti e dei primi turisti regionali. Il tutto seguendo l’ordinanza sindacale: https://www.ilmartino.it/2020/05/alba-adriatica-ordinanza-sindacale-fase-due/

Per info: https://www.comune.alba-adriatica.te.it/

Continua a leggere

Teramo

Fase 2: stabilimenti balneari pronti a ripartire. Ma quanto costerà?

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

stabilimenti balneari e fase 2 - Martinsicuro Uma Beach

MARTINSICURO – Come si affronterà la nuova stagione turistica a fronte delle nuove norme di sicurezza e quanto e come stanno risentendo della crisi pandemica gli stabilimenti balneari nella fase 2? Questa volta, la struttura protagonista della nostra inchiesta è UMA Beach Club. Il titolare Carlo Corsi ha fatto luce sulle misure che si stanno mettendo in pratica per poter affrontare l’estate in spiaggia. 

<<Appena si è venuta a creare questa situazione agli inizi di marzo – afferma Corsi –abbiamo innanzitutto cambiato le politiche di cancellazione per le prenotazioni, portandole da trenta giorni a quattordici giorni con penali. Dopodiché ci siamo evoluti in base ai decreti e abbiamo deciso di cancellare tutte le more legate alla cancellazione di queste, dando la possibilità ai clienti di richiederci anche un voucher>>

Per quanto riguarda la gestione della spiaggia invece: <<anche prima del Covid, gli ombrelloni venivano piantati già a cinque metri tra le file e a quattro metri tra ombrelloni, quindi siamo all’interno delle linee guida dettate dal Governo e dalla Regione Abruzzo>>. E continua: <<ora ci stiamo attrezzando installando erogatori di gel sanificante e a breve compreremo una pompa manuale per la sanificazione giornaliera dei lettini. Saranno montati anche cartelli informativi sul buon senso civico da tenere all’interno del nostro stabilimento>>.

Per quanto riguarda le prenotazioni, Corsi ci informa di un blocco delle prenotazioni durante l’inizio della pandemia. Tuttavia: <<quando si è entrati nella Fase 2, abbiamo cominciato a ricevere qualche altra prenotazione>>. La diminuzione stimata è del 30%. 

Lo Chalet UMA Beach è stimato soprattutto per il suo servizio di ristorazione che verrà mantenuto ma con qualche trasformazione, a fronte delle nuove norme anti-assembramento. Afferma Corsi: <<abbiamo deciso di usare una delle terrazze, da principio utilizzate per il servizio bar, per il servizio ristorazione sempre garantendo la distanza di sicurezza di un metro tra i tavoli>>. Ma non sarà l’unica novità. Infatti, dice il nostro titolare: <<siamo in trattativa con una web App per attivare un servizio delivery, che consentirà ai nostri clienti di poter prenotare direttamente sotto l’ombrellone attraverso un Menu elettronico>>

Ma quanto costerà agli stabilimenti balneari nella fase 2, in termini di fatturato, riaprire? Secondo Corsi: <<sicuramente non ci sarà un guadagno. Tuttavia, ciò che ci ha spinto a riaprire e a non arrenderci, è stata la paura di andare troppo in perdita. Almeno in questo modo, si spera di riuscire a sopperire a quelli che sono i normali costi di gestione>>.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone