San Benedetto T., imposta di soggiorno 2019: nuove modifiche e tariffe

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con l’approvazione di due recenti delibere, l’Amministrazione comunale è intervenuta sull’imposta di soggiorno.

Nello specifico – dichiara il comunicato del Comune – con la Deliberazione Consiliare n. 11 del 23/03/2019, è stato modificato il Regolamento in materia, mentre con la Deliberazione di Giunta Comunale n. 26 del 01/03/2019 sono state approvate le relative tariffe per il 2019.

Gli interventi più significativi riguardano:

  • l’ampliamento del periodo di applicazione dell’imposta dal 1° giugno al 15 settembre (art.2 comma 4 del Regolamento);
  • l’estensione dell’imposta, per ogni pernottamento nelle strutture ricettive, fino ad un massimo di n. 7 pernottamenti consecutivi (art.2 comma 5 del Regolamento);
  • le modifiche della misura delle imposta tra le diverse strutture ricettive per l’anno 2019.

Chi è tenuto al pagamento

Soggetto passivo dell’imposta è chi pernotta nelle strutture ricettive alberghiere ed extraalberghiere situate  nel Comune di San Benedetto del Tronto.

Per l’anno 2019 il periodo nel quale l’imposta è istituita, a norma dell’art. 2 co. 4 del vigente regolamento, dal 1° giugno al 15 settembre di ogni anno.

Negli anni precedenti il periodo di imposizione era previsto dal 15 giugno al fino al 31 agosto.

Costi e validità

L’imposta è commisurata in rapporto alla tipologia delle strutture ricettive fino ad un massimo di 2 euro per persona per notte, per un massimo di 7 notti consecutive (Art. 2 co. 5), secondo le misure determinate dalla Deliberazione di Giunta Comunale n. 26 del 01.03.2019.

Per saperne di più: Tributi – Imposta di soggiorno.