fbpx
Connect with us

Abruzzo

Teramo, consiglio provinciale: convalida dei nuovi eletti e temi forti del territorio

Pubblicato

il

TERAMO – Nel dibattito emergono i temi forti del territorio: sviluppo industriale, le problematiche legate alla montagna, la realizzazione del nuovo ospedale, lo sblocco delle opere strategiche come il Ponte di Castelnuovo e la Pedemontana e di quelle legate alla ricostruzione. Dopo Pasqua, ha annunciato Di Bonaventura, le deleghe ai consiglieri.

Si è insediato ieri sera il nuovo consiglio provinciale, quello uscito dalle urne nell’elezione di secondo livello il 30 marzo scorso. Durerà in carica due anni (mentre il Presidente quattro, secondo quanto previsto dalla cosiddetta “Delrio”). Diego Di Bonaventura, in premessa, ha annunciato che porterà in approvazione a breve le integrazioni alle Linee di Mandato presentate al momento della sua elezione (ottobre 2018) e che “appena dopo Pasqua, dopo aver incontrato tutti i consiglieri” provvederà ad assegnare le deleghe.

Sulle linee di mandato si è acceso un dibattito aperto dalle dichiarazioni del consigliere Mauro Scarpantonio della “Casa dei Comuni” (che è stato consigliere alla viabilità nella passata consigliatura prima di Mario Nugnes) che le ha definite: “scarne, appena accennate, poche pagine che non forniscono le indicazioni per i prossimi anni di lavoro e non soddisfano le esigenze dei territori”.

Di Bonaventura ha colto le sollecitazioni del consigliere per tracciare le integrazioni alle linee presentate: “In questo Consiglio non voglio fare politica, in questi mesi non ho mai polemizzato con le gestioni passate e pensavo che questo atteggiamento fosse stato apprezzato. Mi trovo costretto, invece, a fare puntualizzazioni che non sono nel mio stile. Pensavo di poter inaugurare il Ponte di Castelnuovo e si deve ricominciare daccapo, l’Anas ci chiede conto dei ritardi sulle opere finanziate che non partono, ci sono conflitti con le imprese; la Gran Sasso Teramano ha un debito di circa 800 mila euro e insieme alla Camera di Commercio  e agli altri soci bisogna coprirlo altrimenti gli impianti si fermeranno definitivamente; sul Natale Teramano i soldi promessi dalla Regione non ci sono; in Val Vibrata avanzano i finanziamenti dell’area di crisi mentre le imprese soffrono e sull’Arap si sono fatte scelte scellerate e oggi il Consorzio industriale di Teramo, sano, dovrebbe contribuire a risanare i debiti degli altri Consorzi, mi opporrò in tutti i modi; la ricostruzione era ferma e devo dare atto all’ex vicepresidente Lolli che mi ha ascoltato, ha ammesso che sulle nomine hanno sbagliato e si è cambiato rotta. Abbiamo fatto dialogare il sottosegretario Crimi con i nostri Sindaci e le loro richieste sono state accolte. Sulla sanità e sul nuovo ospedale non abbiamo fatto una scelta per logiche di alleanze politiche e se non diciamo subito che l’ospedale va fatto e va fatto a Piano d’Accio L’Aquila si prende tutto. Certamente integrerò le linee di mandato, lo faremo insieme, in una logica di condivisione ma se devo confrontare quello che è stato scritto in passato sulle linee di mandato e poi quanto effettivamente è stato realizzato i conti non tornano. Io vorrei uno stile diverso, meno carta e più strategia; e per me la strategia sono le grandi infrastrutture che ci rimettono al centro come la pedemontana, sono il rilancio dell’area montana con un forte patto con il mare; sono le scelte sull’impiantistica sui rifiuti paralizzate da un decennio; sono il nuovo ospedale perché altrimenti non potremo far tornare le specializzazioni di eccellenza che portano utenti e riequilibrano la mobilità passiva; sono la riconversione del Mazzini in un centro di riabilitazione che oggi non abbiamo. In una parola bisognerà fare delle scelte, quelle che non sono state fatte  negli ultimi anni.

Abruzzo

Aldo Cazzullo e Piero Pelù: nuova location per lo spettacolo in scena Venerdì 3 dicembre. Auditorium Palazzo Sirena di Francavilla al Mare

Venerdì 3 dicembre in scena all’Auditorium Palazzo Sirena di Francavilla al Mare e non al Teatro Massimo di Pescara come da precedente programmazione

Biglietti disponibili sui circuiti TicketOne e Ciaotickets

Pubblicato

il

PESCARA – Per motivi organizzativi indipendenti dalla volontà degli artisti, lo spettacolo “A riveder le stelle” sarà in scena venerdì 3 dicembre, dalle 21, all’Auditorium Palazzo Sirena di Francavilla al Mare e non al Teatro Massimo di Pescara come da precedente programmazione.

Aldo Cazzullo con “A riveder le stelle” condurrà il pubblico alla scoperta di Dante, il poeta che inventò l’Italia. Un percorso attraverso la ricostruzione dell’esperienza del poeta nell’Inferno descritto nella “Divina Commedia”. Gli incontri più noti, i personaggi grandiosi e maledetti, le incursioni nella storia e nell’attualità e un incredibile viaggio in Italia da nord a sud. Il fondamento della nostra identità nazionale. In scena ad accompagnarlo un ospite d’eccezione, il fiorentino Doc Piero Pelù.

Disponibili sui circuiti TicketOne www.ticketone.it e Ciaotickets www.ciaotickets.com (online e punti vendita) solo i biglietti di secondo settore: 34,50 (diritti di prevendita inclusi). I biglietti già acquistati sono validi per la nuova location e ricollocati in base al proprio settore

Continua a leggere

Chieti

Droga e usura dei Belforte: arrestati marito e moglie

Pubblicato

il

Droga e usura del Belforte. Arrestati i camorristi marito e moglie.

FRANCAVILLA AL MARE – Questa mattina sono scattati gli arresti per droga e usura a marito e moglie, entrambi di Marcianise. La coppia, lui 52enne e lei 49enne, vivevano da qualche mese a Francavilla al Mare.

Entrambi sono stati condannati ad una pena di 4 anni e 9 mesi lui e 5 anni e 3 mesi lei. L’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generalle della Corte d’Appello di Napoli è stato eseguito dalla Squadra Mobile di Chieti a Francavilla.

Per tutti i reati è stata riconosciuta l’appartenenza al clan Belforte. La coppia, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e usura, corruzione ed incendio.

I fatti risalgono al 2015, la Dda di Napoli, dalle indagini della Polizia di Caserta, emise un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico 16 persone.

Individui appartenenti tutti ad una organizzazione criminale sullo spaccio di sostanze stupefacenti di hashish e cocaina nel Marcianise.

Tutto gestito dall’uomo 52enne, appartenente al clan Belforte. L’uomo, insieme alla moglie, aveva la vendita dello stupefacente in un esercizio commerciale gestito dallo stesso.

Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha recentemente disposto la confisca di tutti i beni di proprietà del 52enne, sottoposti a sequestro. La coppia arrestata, dopo le formalità di rito, è stata condotta in due diverse case circondariali: di Lanciano e Teramo.

Continua a leggere

Chieti

Vasto: due ladri in fuga arrestati dopo un inseguimento di 13 km

Pubblicato

il

Due uomini vengono arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, dopo un inseguimento sulla Statale 16 tra Vasto e Casalbordino.

VASTO – Nella tarda mattinata di ieri, Venerdì 26 Novembre, due ladri in fuga sono finiti in manette. Si tratta di un serbo 50enne e un 30enne albanese, entrambi con precedenti e reato di furto aggravato.

All’altezza di via Martiri Istriani a Vasto, la Polizia, per servizi di controlli, hanno notato un’auto sospetta, nera. Gli agenti, hanno cercato di fare un controllo ma i due uomini hanno accelerato per allontanarsi.

E’ iniziato l’inseguimento sulla Statale 16, dove sono state allertate tutte le forze di polizia. Tra Vasto e Casalbordino, la polfer di Vasto, con un autoarticolato posto sulla strada, è ruscita a fermare i due ladri in fuga.

Nella perquisizione dell’auto, sono stati trovati 615 euro in contanti e dell’oro di valore. Oltre alla refurtiva è stato trovato anche un binocolo, una tv ed una tanica di 25 litri di benzina. Il tutto probabile provento da furti di abitazioni.

I due uomini, sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, denunciati per ricettazione e portati nel carcere di Vasto. L’auto, invece, è stata sottoposta a sequestro amministrativo poiché priva di assicurazione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy