Città Sant’Angelo, rogo in clinica privata, 2 vittime

PESCARA – Due persone sono decedute ieri sera a Città Sant’Angelo, a causa di un rogo in una clinica privata. Intorno alle 21:30, un incendio si è sviluppato nel reparto di psichiatria di “Villa Serena”, nota struttura ospedaliera. Fiamme e fumo hanno avvolto il padiglione nel quale le due vittime erano ricoverate.

Per A.P., 63 anni, di Roccamontepiano, nel Chietino, e D.D.C, 51 anni, di Vasto, non c’è stato nulla da fare. Gli infermieri però, intervenuti immediatamente, sono riusciti a strappare dalle fiamme il letto del terzo occupante della stanza, che si è salvato. Le vittime invece non hanno avuto scampo, anche a causa delle loro difficoltà di deambulazione.

I soccorsi sono stati subito allertati e sono intervenuti prontamente. Circa 70 pazienti sono stati evacuati dalla struttura e non hanno riportato ferite. I vigili del Fuoco hanno domato l’incendio, che ha interessato solo il padiglione di psichiatria. L’edificio non dovrebbe aver riportato problemi di stabilità.

Gli inquirenti adesso si concentreranno sulle cause del rogo, ancora sconosciute. Non si esclude che le fiamme possano essere scaturite da un mozzicone di sigaretta inavvertitamente lasciato acceso. Parrebbe da escludersi l’ipotesi dell’incendio doloso. Intanto si apprende che gli occupanti della stanza, erano già a letto nel momento in cui è divampato e forse stavano già dormendo.