fbpx
Connect with us

Abruzzo

Ligabue accende lo spettacolo a Pescara: “Stasera da qua ho visto una cosa che secondo me la musica deve muovere e cioè l’amore”.

Pubblicato

il

PESCARA – Serata all’insegna del Rock allo stadio Adriatico per la terza tappa dello START Tour di Luciano Ligabue che, ieri sera 21 giugno, è tornato in città a distanza di cinque anni. Ligabue torna a suonare negli stadi con uno spettacolo in equilibrio tra passato e presente per ciò che concerne la scaletta. Non sono mancati i grandi classici del suo repertorio, molti dei quali eseguiti nei due medley che hanno rappresentato una delle innovazioni di questo show.

Tante novità ma anche polemiche attorno allo START Tour, a partire dai mancati sold out delle prime date che hanno portato ai riposizionamenti del palco. Anche a Pescara la posizione è stata modificata, orientandolo verso la curva nord. Un Luciano Ligabue in grande forma, sorridente, energico e con la voglia di dire sono qui per voi, dimostrando ancora una carica esplosiva travolgente.

Luci, suoni, sette schermi di cui uno a forma triangolare e due gigantesche L, le stesse rappresentate su una delle chiatarre imbracciate dal Liga nazionale, hanno immortalato i momenti più intimi con quelli di pura carica, man mano che l’artista procedeva alternandosi tra le due passerelle che dal palco si allungavano verso la platea. Se è vero che in un grande show a fare la differenza sono i numeri, in quantità di presenze e di biglietti staccati, dall’altra è pur vero che quello che conta e non può passare in secondo piano è la qualità che nello show di Pescara certamente non è mancata.

È lapalissiano che negli stadi a questo giro ci sia meno gente del previsto ed è lo stesso Liga ad averlo ammesso pubblicamente a ridosso del primo concerto. In un momento storico particolare per la musica italiana, in cui anche artisti dell’ultima ora fanno gridare al sold out e i dischi di platino scendono come pioggia dal cielo, Ligabue ha mantenuto la sua onestà verso il pubblico, riconoscendo questo momento di impasse per un artista del suo calibro. Dunque, uno stadio più vuoto rispetto al passato ma con un entusiasmo e una botta di vita a mille.

Entrando nel vivo dello show c’è poco spazio per le parole, perché a comunicare ci ha pensato la musica. Uno spettacolo diretto, fluido ed energico che sin dalle prime note è arrivato ai fan dritto con un colpo all’anima.

È Polvere di Stelle a dare il via al concerto che va avanti per due ore intense in cui Liga cavalca l’onda delle emozioni e dei ricordi tra i brani storici della sua carriera amalgamati con quelli recenti del nuovo album. Una buona scaletta, spoilerata qualche settimana fa, che non ha deluso le aspettative. Tante sono state le sorprese in quanto alcuni brani previsti hanno lasciato spazio ad altri. D’altronde lo stesso artista aveva annunciato che ogni scaletta avrebbe subito qualche piccolo cambiamento data dopo data.

La serata raggiunge il livello topico con il momento dei Medley che certamente resteranno impressi nel cuore e negli occhi del pubblico.

Il primo, chitarra e voce più intimo e raccolto, va in scena sulla passerella sinistra protratta verso la platea. Pezzi intramontabili, a sorpresa tra quelli annunciati: Il sale della terra, Una vita da mediano, Ho messo via… e il secondo in chiave Rock Club sulla pedana a destra del palco con Vivo o morto X , L’odore del sesso, Il giorno dei giorni,… Libera nos a malo, Il meglio deve ancora venire.

Certe donne brillano, Piccola stella senza cielo e Urlando contro il Cielo sono gli ultimi brani che accompagnano il pubblico verso la conclusione del live.

Siete stati bellissimi– queste le parole del rocker al termine della serata- Io stasera da qua ho visto una cosa che secondo me la musica deve muovere e cioè l’amore. Grazie”. E partono gli applausi e i “grazie” gridati a squarciagola per un tour lontano dai grandi numeri ma che senza dubbio ha fatto registrare il sold out di emozioni.

Ligabue si concede tra il palco e le due passerelle al suo pubblico, per salutarlo e stringere mani su mani. Con lui la band che lo sta accompagnando in tour: Federico Poggipollini (chitarra) Max Cottafavi (chitarra) Davide Pezzin (basso ) Luciano Luisi (tastiere) e Ivano “ Tuono” Zanotti ( batterie e percussioni).

Vi salutiamo con la migliore delle buonanotti che pensiamo di potervi dare. Grazie tante Pescara”.

E tutti ad “Urlare contro il cielo” con la consapevolezza che certe luci non puoi spegnerle.

Teramo

A Martinsicuro sarà montata una ruota panoramica

Pubblicato

il

ruota panoramica Martinsicuro

MARTINSICURO – Tra qualche mese presso il lungomare nord, sarà montata una ruota panoramica. Il Comune non ne ha ancora dato ufficialmente notizia, ma non ha nemmeno smentito ed ha anticipato che diramerà maggiori dettagli. Si tratta dell’attrazione che nel 2019 svettava in piazza Mar de la Plata, a San Benedetto del Tronto.

La notizia è stata riportata da un quotidiano on line marchigiano, che ha raccolto le dichiarazioni del proprietario della giostra, Manuel Rambelli, il quale ha confermato. In base a quanto riportato, il titolare e l’amministrazione comunale sambenedettese non avrebbero trovato l’intesa, anche a causa dell’aumento dei costi demaniali e per lungaggini burocratiche, che invece sarebbero state superate nel comune truentino.

La ruota panoramica pertanto sarà installata sul lungomare di Martinsicuro e non a San Benedetto del Tronto, presumibilmente per il periodo di Pasqua.

Continua a leggere

Chieti

Assalto nella tabaccheria: compie una rapina a mano armata e fugge

Pubblicato

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

Il malvivente aveva un coltello. Rubate sigarette e 800 euro in contanti.

ATESSA – Assalto nella tabaccheria “Za Rosina”, sita in località Monte Marcone, molto nota in tutto il paese, ieri sera intorno alle ore 19:30. Quando oramai la titolare si stava accingendo a chiudere l’attività, un uomo ha bussato per entrare. La donna ha aperto pensando che fosse un cliente, in realtà era un malintenzionato armato di coltello.

Il malvivente ha utilizzato il pretesto di comprare le sigarette, ma invece di pagare ha estratto la lama ed ha minacciato e terrorizzato la titolare della tabaccheria, costringendola a dargli i soldi della cassa e sigarette, dopodiché si è dato alla fuga. Il bottino ammonta a circa 800 euro in contanti e tabacchi per un valore ancora da quantificare.

Il rapinatore è fuggito con la refurtiva, raggiungendo a piedi un complice che lo aspettava probabilmente nelle vicinanze. I due si sono poi allontanati in auto. Al momento si pensa si tratti di soggetti non collegati ad altre rapine.

Sul posto i carabinieri di Atessa, che hanno acquisito le immagini delle telecamere poste vicino l’esercizio commerciale. Sono in corso le indagini per capire chi ha fatto l’assalto nella tabaccheria.

Continua a leggere

L'Aquila

Rissa in casa famiglia: coinvolti 7 minorenni, di cui 5 finiscono in ospedale

Pubblicato

il

Scoppia una lite tra 7 minorenni. Si lanciano oggetti e sedie e 5 di loro finiscono in ospedale.

L’AQUILA – Rissa fra i ragazzi ospiti di una casa famiglia ieri sera intorno all’orario di cena, in base al racconto di un operatore della struttura. Sette minorenni hanno iniziato a scagliarsi addosso oggetti di ogni tipo ed anche sedie. In seguito alla discussione, cinque dei sette giovani hanno riportato lesioni.
Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che hanno trasportato i ragazzi al pronto soccorso.

La polizia, che indaga sull’accaduto, nel frattempo ha visionato le immagini del sistema di video sorveglianza, che hanno confermato il coinvolgimento dei sette minorenni. Gli agenti quindi, hanno denunciato in stato di libertà i ragazzi coinvolti nella rissa della casa famiglia. Hanno successivamente informato la Procura della Repubblica dei Minorenni dell’Aquila per il vaglio delle responsabilità penali in capo ai partecipanti.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy