fbpx
Connect with us

Abruzzo

Meritocrazia Italia in Abruzzo

Marco Capriotti

Published

il

Nuovi movimenti anche in Abruzzo. Abbiamo ricevuto da Meritocrazia Italia Abruzzo il seguente comunicato stampa che pubblichiamo.

In questi giorni si è costituito il coordinamento regionale in Abruzzo di Meritocrazia Italia.

Associazione a carattere socioculturale che, in poco meno di un anno dalla costituzione, annovera già migliaia di iscritti in tutta la penisola.

Grazie all’interesse del proprio progetto finalizzato a ridare voce “all’Italia che Merita”sta già rapidamente imponendosi nel panorama nazionale,

La creazione di uno spazio di confronto dialettico e progettuale in cui far confluire tutti coloro che hanno una storia da raccontare, soluzioni da proporre, iniziative da segnalare o esperienze virtuose da condividere. Il tutto raccolto nel sito dedicato www.meritocrazia.eu.

Responsabile per l’Abruzzo è l’avvocato del foro di Avezzano Maryna Vahabava. Nel comunicato esprime il proprio entusiasmo e soddisfazione per la creazione del gruppo regionale, con rappresentanti per ogni provincia.

I soci sono persone provenienti da ogni regione d’Italia ed appartenenti ad ogni categoria produttiva.

Ad un certo punto, hanno avvertito l’insopprimibile desiderio di iniziare ad operare insieme per creare un movimento di spontanea valorizzazione del merito, della formazione, della premialità e dell’impegno, della ricerca dell’equità sociale e della migliore propositività creativa, ponendosi ad esclusiva disposizione e beneficio del Paese.

L’associazione ha già visto diversi incontri-evento nazionali di Roma, Verona, Cosenza e Sorrento e prossimamente anche a Trani. Presto ci saranno eventi che coinvolgeranno anche l’Abruzzo. Per informazioni sui progetti, idee ed iniziative della neo associazione è possibile visitare il sito www.meritocrazia.eu

Pescara

Spoltore: tenta il suicidio dopo un litigio in famiglia, salvato dai carabinieri

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

SPOLTORE – Tragedia evitata grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri, per un’ennesima lite in famiglia. Un uomo, dopo aver avuto un acceso diverbio con la moglie, avrebbe tentato il suicidio mettendosi un cavo elettrico intorno al collo legato, a sua volta, ad una culla della camera da letto nella quale si era chiuso. All’arrivo dei militari, l’uomo era privo di sensi e stava per morire di soffocamento e dopo aver sfondato la porta sono riusciti fortunatamente a farlo rinvenire. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno provveduto al trasferimento presso il nosocomio di Pescara, nel quale si trova attualmente ricoverato.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: GdF sequestrano 1.267.000 mascherine chirurgiche, denunciati titolari di due aziende

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

TERAMO – A fronte di una serie di controlli effettuati dalla Guardia di Finanza di Roseto degli Abruzzi, per il contenimento del rischio epidemiologico, due aziende della provincia una con sede rispettivamente, a Sant’ Egidio della Vibrata e Civitella del Tronto, sono finite nei guai. I finanzieri avrebbero posto sotto sequestro 1.267.000 mascherine chirurgiche e 20 mila tute monouso di III categoria priva delle idonee certificazioni attestanti la sicurezza e affidabilità del prodotto e riportante anche il marchio Ce contraffatto. Il materiale risultava essere stato importato dalla Cina. I titolari delle aziende, a fronte della violazione dell’articolo 474 cp (Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi) sono stati denunciati all’autorità giudiziaria locale.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: focolaio Covid in Rsa abusiva, gli operatori figuravano come “braccianti agricoli”

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

TERAMO – Un focolaio Covid-19 è esploso, nelle scorse settimane, all’interno di una Rsa risultata totalmente abusiva. Una ventina di persone, tra ospiti e personale, sarebbero risultate positive al Coronavirus. I decessi totali sarebbero quattro, due donne e due uomini, avvenuti presso gli ospedali di Giulianova e Teramo. Gli operatori sanitari della struttura abusiva, erano privi di qualifica, tanto che venivano fatti risultare come “braccianti agricoli”. La struttura è stata posta sotto sequestro, così come i farmaci e la documentazione sanitaria. Gli ospiti, invece, trasferiti in strutture sanitarie idonee. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy