fbpx
Connect with us

Abruzzo

Giulianova, attività per i più piccoli

Avatar

Published

il

Sono iniziate anche quest’anno, ai primi di luglio, le attività per i bambini volute dal Comune di Giulianova.

A seguire troverete il comunicato stampa del Comune abruzzese.

Dopo il successo della scorsa Estate, tornano i laboratori dedicati ai bambini organizzati dal Polo Museale Civico di Giulianova in collaborazione con la Cooperativa “Virate” e sostenuti dall’Assessorato alla Cultura, stavolta con un calendario ancora più ricco, per far conoscere in maniera scientifica e divertente ai giovanissimi cittadini e turisti la storia e il patrimonio culturale della città. Fino a metà settembre, dal martedì al venerdì sono in programma ben cinque laboratori, pensati per bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni, che si avvicenderanno negli spazi e nelle sedi del Polo Museale e nel centro storico acquaviviano.


Si inizia il martedì con “Il piccolo archeologo”, adatto a bambini tra 7 e 11 anni, che offre l’occasione di trasformarsi in giovani archeologi facendo un vero e proprio scavo alla scoperta dei reperti di Castrum Novum, guidati dall’archeologa Andrea Mazzarulli. L’appuntamento è alle ore 18.00 presso il Museo Civico Archeologico “Torrione La Rocca” in via del Popolo.


Il giovedì verrà dato spazio alla fantasia e alla realizzazione di forme e sculture in cartapesta e in tecniche miste con il laboratorio “Note di colore”, adatto a bambini dai 5 ai 10 anni. Attraverso l’utilizzo di materiali semplici i bambini potranno creare la loro opera con la guida dell’esperta di grafica Patricia Piccioni e di didattica laboratoriale Valeria Marziani. Ci si vede tutti i giovedì alle ore 18.30 presso la sala didattica del Punto Informazioni e Accoglienza dei Musei Civici in Piazza Buozzi.


A partire dal mese di agosto il martedì si raddoppia con un laboratorio serale, “La città con i piedi d’argilla”, per bambini tra i 5 e 10 anni che saranno guidati in un’esperienza sensoriale di manipolazione dell’argilla attraverso il gioco e la creatività, con l’esperta in didattica della scultura Noemi Caserta. L’appuntamento è per le ore 21.00 presso la sala didattica del Punto Informazioni e Accoglienza dei Musei Civici in Piazza Buozzi.

Per i più grandi, un laboratorio tutto nuovo per tutti i mercoledì di agosto, “Il Diario di Giulia”, adatto a ragazzi di età compresa tra i 9 e 14 anni, che potranno fare una visita della prima città del Rinascimento e lavorare sulla sua mappa muta per scoprirne il disegno urbano, tutto da appuntare su un diario, guidati dall’esperta di didattica museale Daniela Ferrante. L’appuntamento è alle ore 18.00, presso la sala didattica del Punto Informazioni e Accoglienza dei Musei Civici in Piazza Buozzi.

Infine, il venerdì dal 19 luglio al 30 agosto è la volta di “Gurda, scatta, crea”, indicato per ragazzi tra i 9 e 14 anni, muniti smartphone! Li attende un laboratorio creativo per giovani fotografi che esplorando il centro storico di Giulianova potranno realizzare la propria raccolta guidati dalla fotografa Emanuela Amadio. Il punto di partenza del laboratorio è la sala didattica del Punto Informazioni e Accoglienza dei Musei Civici in Piazza Buozzi alle ore 18.00 

Per partecipare è necessaria la prenotazione entro le ore 13.00 del giorno del laboratorio e tutti i laboratori verranno attivati al raggiungimento del numero minimo di 7 partecipanti, fino ad un massimo di 15.
Per informazioni, costi e prenotazioni è possibile chiamare lo 085.8021290 o 349.3251050, o inviare una mail a museicivici@comune.giulianova.te.it. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti seguiteci sul sito www.giulianovaturismo.it e sulla pagina Facebook del Polo Museale Civico di Giulianova.

Abruzzo

CoViD Abruzzo: Marsilio scrive a Speranza per anticipare la fine della zona rossa

Avatar

Published

il

‘Dati ok. Non trattarci come regione più pericolosa d’Italia’

“Pensiamo di poter produrre tra oggi e domani dei dati che dimostrano come l’Abruzzo, che già venerdì scorso era stato classificato come appartenente alla categoria ‘arancione’, mostri dati ancora migliori rispetto alla settimana scorsa e quindi riteniamo che non sia necessario continuare a farlo perdurare in una zona rossa dalla quale è evidentemente uscito”. Lo afferma il governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio, che oggi ha scritto al ministro Roberto Speranza.

Se il passaggio ad una zona di rischio inferiore è previsto per il 10 dicembre, il presidente auspica che la variazione di fascia possa essere anticipata.

Secondo Marsilio, l’Abruzzo, in base agli ultimi dati, non è più una regione da zona rossa, “grazie alle politiche che abbiamo adottato e anche grazie alla tempestività con la quale abbiamo agito anticipando di alcuni giorni la dichiarazione del ministro Speranza di zona rossa che ha comportato un anticipo delle cure che sono state sufficientemente efficaci”.

In tal senso il governatore sottolinea che l’indice Rt è a 1,11, il tasso di occupazione delle terapie intensive al 40% e il tasso di occupazione di posti letto in area critica al 48%.

Cioè c’è “tutta una serie di indicatori all’interno della media nazionale. L’Abruzzo, oggi – conclude Marsilio – indica un suo sostanziale allineamento alle medie italiane e quindi non può essere trattata come se fossa la regione più pericolosa o peggiore d’Italia”. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Abruzzo

CoViD Abruzzo, 2 dicembre: contagi in calo, ma i morti sono ventuno

Avatar

Published

il

381 nuovi casi, continua a scendere numero attualmente positivi

In Abruzzo i dati sui nuovi casi fanno registrare un calo e gli attualmente positivi al virus scendono in modo consistente, sono 21 i decessi di persone positive al Covid-19 segnalati nell’ultimo bollettino della Regione. Il bilancio delle vittime sale così a 927.

Cresce leggermente il numero dei pazienti ospedalizzati, che passano da 773 a 777, mentre scende il numero delle terapie intensive occupate.

I nuovi casi sono 381. Sono emersi dall’analisi di 4.384 tamponi: è risultato positivo l’8,69% dei campioni. E’ dalla metà di ottobre, quando la curva era in rapida crescita, che non si registravano percentuali così basse. Dei nuovi positivi, il più giovane ha un anno, il più anziano ne ha 95. Quelli con meno di 19 anni sono 60: 24 in provincia dell’Aquila, due in provincia di Pescara, 15 in provincia di Chieti e 19 in provincia di Teramo.

I 21 decessi – quattro sono risalenti ai giorni scorsi ma sono stati comunicati solo oggi dalle Asl – riguardano persone di età compresa tra 59 e 94 anni: cinque in provincia dell’Aquila, dieci in provincia di Teramo, due in provincia di Chieti, tre in provincia di Pescara e uno residente fuori regione Gli attualmente positivi scendono e tornano sotto quota 18mila. Nelle ultime ore sono 204 in meno ed arrivano a 17.984: 703 pazienti (+6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 74 (-2) in terapia intensiva. Al momento è occupato da pazienti Covid-19 il 42,77% dei 173 posti letto di rianimazione disponibili nelle quattro Asl. Tutti gli altri positivi, 17.207 persone (-208) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 564 in più (totale 9.890).

Tra le località con più nuovi casi vi sono Teramo (39), L’Aquila (31) e Sulmona (20). A livello territoriale, del totale dei casi positivi 9.350 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+139 rispetto a ieri), 5.513 in provincia di Chieti (+63), 5.767 in provincia di Pescara (+53), 7.716 in provincia di Teramo (+126) e 251 fuori regione (+3), mentre per 204 (-3) sono in corso verifiche sulla provenienza.


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Pescara

Pescara: al via i lavori di dragaggio al porto, fine prevista il 31 dicembre

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

PESCARA – Sono partiti questa mattina, con estrema urgenza, i lavori al porto per il dragaggio. Si provvederà alla rimozione di accumuli di sedimenti marini dagli specchi d’acqua che fronteggiano l’imboccatura del porto canale del fiume Pescara. In questo modo sarà garantita nuovamente la transitabilità della canaletta di accesso ai pescherecci. I lavori si dovrebbero concludere per il 31 dicembre. A vigilare sui lavori, per eventuali situazioni di pericolo che si potrebbero creare, ci sarà la Guardia Costiera.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy