fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Roma, l’incontro del Sindaco di Ascoli con il Presidente Conte: per un ‘Piceno’ in prima linea

Carlo Di Natale

Published

il

Sindaco Marco Fioravanti - On. Giorgia Latini, Rachele Silvestri e Roberto Cataldi - Presidente Giuseppe Conte (Il Martino - ilmartino.it -)

ROMA – Oggi, lunedì 8 luglio, il primo cittadino di Ascoli Piceno Marco Fioravanti e i parlamentari del territorio On. Giorgia Latini, On. Rachele Silvestri e On. Roberto Cataldi hanno incontrato a Palazzo Chigi il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

‘Una riunione proficua e cordiale, nel corso della quale sono stati toccati vari temi ritenuti cruciali per il nostro territorio’ hanno sottolineato. ‘A partire dalla nomina del Commissario ad acta, il generale Giuseppe Vadalà, per la gestione dei fondi ministeriali destinati alla bonifica della vasca di prima pioggia dell’area Ex Sgl Carbon. Con grande piacere annunciamo che manca solo la registrazione alla Corte dei Conti, poi, dopo vent’anni di attesa, si potrà finalmente velocizzare l’iter di riqualificazione e successiva valorizzazione di un sito altamente strategico per la nostra città’.

Presenti all’incontro anche Feliziano Ballatori e Giacomo Manni del Movimento 5 Stelle, che in questi anni hanno seguito da vicino la vicenda relativa all’area Ex Sgl Carbon. Assente invece Andrea Antonini della Lega in quanto fuori Italia.

All’attenzione del premier Conte sono poi stati posti altri temi ritenuti cruciali per il territorio Piceno: ‘Abbiamo chiesto di far luce sul presunto contrasto di pareri tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che consente il partenariato pubblico-privato in tema di ricostruzione delle scuole, e quello della struttura commissariale dell’Ufficio speciale per il terremoto. In questo modo, sottolineando ed evidenziando come si tratti di fondi comunitari, sarà possibile velocizzare la ricostruzione dei nostri istituti: i 50 milioni di euro a disposizione potranno essere utilizzati in appena quattro anni, riducendo drasticamente i tempi rispetto alle normali procedure ordinarie’.

Il sindaco Fioravanti e gli onorevoli Latini, Silvestri e Cataldi hanno inoltre dettagliatamente illustrato al Presidente del Consiglio Conte il contenzioso che vede protagonista il Cristo Ligneo, opera attribuibile a Michelangelo Buonarroti che dovrebbe presto essere ospitata presso il Battistero di Ascoli Piceno:

'Il Cristo' di Michelangelo Buonarroti (Il Martino - ilmartino.it -) M'Art - Arte e Cultura -

‘Il Cristo’ di Michelangelo Buonarroti

‘In questo momento è in corso una procedura per la confisca del bene da parte della Procura di Rimini. Abbiamo però chiesto al Premier che, anche qualora l’opera dovesse essere confiscata, questa sia destinata ed esposta ad Ascoli. Si tratta di una delle più belle opere della storia dell’arte italiana e sarebbe un grande onore poterla ospitare nella nostra splendida città’.

Ultimo, ma non per importanza, il progetto di rigenerazione urbana dell’ex Caserma Vellei: ‘Un progetto che rientra tra gli interventi di riqualificazione infrastrutturale, sociale e culturale delle aree degradate, per questo abbiamo sottolineato al Presidente Conte la necessità di un suo finanziamento’. L’incontro, organizzato dall’onorevole Giorgia Latini, ha ampiamente soddisfatto i rappresentati del territorio: ‘È arrivato il momento di accelerare il passo per la rinascita della nostra città, serve un’unità di intenti che vada ben al di là delle differenti appartenenze politiche. Vogliamo rilanciare Ascoli, il Piceno e tutto il territorio, siamo convinti che questa sia la strada giusta da seguire per il bene della nostra città’.

Al termine della riunione, il premier Conte è stato invitato ad Ascoli per assistere alla Quintana in notturna dedicata alla Madonna della Pace. L’invito è stato esteso – conclude il comunicato del Comune di Ascoli Piceno – anche al prossimo 24 agosto ad Arquata del Tronto, per le celebrazioni del terzo anniversario dal drammatico terremoto che ha messo in ginocchio il centro Italia.

Ascoli Piceno

Grottammare: spiaggia vietata di notte

Decisione presa dal Consiglio Comunale da ricordare ai residenti e ai turisti

Published

il

Sono stati presi molti provvedimenti anti Covid-19 in questo periodo. Ci interessa ricordare quanto deciso dal Comune di Grottammare.

A partire dal 29 maggio, sarà vietato l’accesso in spiaggia dalle ore 23 alle ore 6 su tutto il litorale, fino all’11 ottobre.

Lo dispone l’ordinanza firmata dal sindaco Enrico Piergallini che si è avvalso della possibilità, concessa ai Comuni, di adottare misure più restrittive di quelle previste nelle linee guida regionali.

Garantire la sicurezza e la pubblica incolumità è l’obiettivo della decisione, che va incontro al lavoro degli operatori balneari, impegnati da settimane nella sanificazione e igienizzazione delle proprie strutture per affrontare la stagione balneare in regola con le disposizioni di legge.

Il provvedimento riguarda sia le spiagge in concessione demaniale che le spiagge libere. Il Comune di Grottammare, infatti, ha affidato a una ditta esterna la pulizia e l’igienizzazione delle attrezzature  promiscue presenti e la verifica del rispetto delle norme in  tema di distanziamento interpersonale, su tutte le spiagge libere comunali.

Continua a leggere

Ancona

Covid-19, nessun nuovo caso nelle Marche

Lo rende noto il Gores

Published

il

Nessun caso positivo al coronavirus nella Regione Marche nelle ultime 24 ore.

Lo rende noto il Gores: sono stati fatti in totale 1.066 tamponi, di cui 657 nel percorso nuove diagnosi e 409 nel percorso guariti. 

Continua il trend positivo per la Regione.

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “Sono soddisfatto, ma c’è ancora tanto da lavorare”.

Il trainer bianconero al termine della gara vinta a Cosenza.

Published

il

Davide Dionigi, allenatore dell'Ascoli Calcio.
Mister Dionigi commenta a caldo la sua prima vittoria con l’Ascoli nell’importantissimo scontro salvezza del San Vito-Marulla di Cosenza:

L’Ascoli torna alla vittoria dopo cinque mesi e lo fa nel momento cruciale della stagione, contro un avversario diretto per la lotta salvezza. Il passo in avanti che aveva chiesto alla squadra erano i tre punti?

“Oltre ai tre punti volevo passi in avanti sulla manovra; quando parlo di possesso palla non mi riferisco a quello sterile, fatto nella propria metà campo, ma esplicitamente alla manovra, che, soprattutto nel primo tempo, siamo riusciti a fare con questo posizionamento tattico. La squadra ha palleggiato, ha tenuto gioco, il passo in avanti c’è stato, è chiaro che i giorni di lavoro erano soltanto due, ma quel poco che abbiamo provato in allenamento i ragazzi lo hanno fatto bene”.

Bella l’azione che ha portato al gol di Scamacca su assist di Ninkovic. In generale il reparto avanzato si è trovato molto bene:

“Sì, davanti si sono mossi bene e si sono interscambiati: a volte era Ninkovic che veniva a giocare sotto, altre volte era Morosini. Tutto questo è frutto del nostro lavoro. Il gol di Scamacca è venuto fuori da una bellissima intuizione di Ninkovic e da un bel movimento del reparto avanzato”.

Dal suo arrivo la squadra è cresciuta anche caratterialmente.

“Sono soddisfatto, anche se sappiamo che c’è ancora tanto da lavorare. Sta venendo fuori un grande spirito di sacrificio, in ogni partita perdiamo dei pezzi, Brosco prima della partita col Crotone, Andreoni ieri, ma riusciamo a reagire caratterialmente, lottiamo e sudiamo perché abbiamo voglia di fare qualcosa di grande. Va dato merito ai ragazzi, mi stanno seguendo, nonostante la grande mole di lavoro che sto imponendo loro”.

Finalmente ci sarà una settimana per preparare il prossimo match con la Salernitana. E con questa vittoria il morale sarà ancora più alto:

“Abbiamo bisogno di recuperare le energie, questa era la terza partita in una settimana. Quella di stasera è una vittoria che ci voleva per tutta Ascoli, so che non abbiamo fatto ancora nulla, ma sarebbe bello poter condividere questi momenti con i nostri tifosi, che finora non ci hanno fatto mancare il loro sostegno. In questi dieci giorni credo che la squadra abbia dimostrato di tenere davvero alla causa”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone