fbpx
Connect with us

Abruzzo

SamBeach: Campioni d’Italia, Campioni d’Italia, Campioni d’Italia!!!

Pubblicato

il

La SamBeach Soccer è per la terza volta Campione d’Italia.

Dopo i successi del 2014 e del 2017 ecco il terzo tricolore ottenuto nella tre giorni di Catania dopo un’epica finale contro gli avversari di sempre, i bianconeri dei “fratelli viareggini” (nella città della Versilia vivono diverse famiglie originarie della Riviera delle Palme).

La rimonta dei ragazzi di Oliviero Di Lorenzo (altrettanto epico coach rossoblu) si chiude a 38 secondi dalla fine con la rete del 6-5, quella che sancisce la vittoria bianco-rosso-verde della SamBeach.

Grande e meritata vittoria in una stagione tutta da incorniciare grazie anche all’altrettanto successo in campo nazionale della neonata squadra di Beach Femminile.

Collage Rossano Cocchieri

Onore al merito a questa società che tiene alto il nome di San Benedetto del Tronto: organizzazione, lavoro, sacrificio, passione, voglia di vincere sono gli ingredienti base di questo magnifico gruppo.

AD MAIORA!!!!!!

Campioni d’Italia, Campioni d’Italia, Campioni d’Italia !!!

Luigi Tommolini

La Happy Car Sambenedettese Beach Campione d’Italia 2019



DAL SITO UFFICIALE  “SERIE AON” BEACH SOCCER

Serie Aon, Happy Car Samb è campione d’Italia

Serie Aon, Happy Car Samb è campione d'Italia

La finale della Serie Aon, giocata alla Beach Arena di Catania tra Viareggio e Happy Car Sambenedettese, è stata più di una sfida sportiva, è stata qualcosa che andata oltre, fino ai confini delle emozioni. Lo scudetto del Campionato FIGC-LNDse l’è aggiudicato la Samb battendo il Viareggio per 6-5 con un gol di Jordan a pochi secondi dal fischio finale di una gara a dir poco emozionante. E’ l’ottavo trofeo conquistato dai rossoblù, il terzo scudetto, il secondo negli ultimi tre anni. La Samb si rifà dopo la finale persa nella scorsa stagione e lo fa proprio a Catania dove vinse il suo primo Campionato nel 2014. I bianconeri devono rimandare l’appuntamento con il tricolore che manca da tre anni. Il Viareggio può consolarsi con il premio di capocannoniere della Serie A consegnato a Gabriele Gori grazie ai suoi 34 centri in A. L’attaccante azzurro è la quinta volta che termina in cima alla classifica dei marcatori del Campionato italiano. Dietro di lui a 28 gol il compagno di reparto in Nazionale Emmanuele Zurlo (Catania).

Chi si è perso la partita potrà rivederla domani alle 21.00 su Sky Football (ch 203)

La palma di miglior giocatore della Serie Aon 2019 è andata a Jordan della Samb (premiato dal ct della Nazionale Emiliano Del Duca) mentre quella del miglior portiere è stata assegnata a Simone Del Mestre sempre dei rossoblù.

20190811 best palyer

La squadra di mister Oliviero Di Lorenzo è stata brava ad essere paziente, è andata sotto nel primo tempo segnando a pochi secondi dal termine dei primi 12’ la rete che ha l’ha tenuta in gara. Nella ripresa ha iniziato a ingranare la marcia alta davanti a un Viareggio che ha risposto colpo su colpo. Nell’ultimo tempo il cuore Samb ha fatto la differenza con due gol negli ultimi 3’ dei due giocatori che incarnano al meglio lo spirito di una squadra che non molla mai: Pedro Moran e Jordan. Il paraguayano ha marchiato a fuoco la gara con una tripletta, il brasiliano ha chiuso il torneo a quota 17 reti. In campo c’erano ben sette azzurri, un’ottima notizia per il Beach Soccer italiano.

Tre squadre diverse hanno vinto i tre trofei in palio nel 2019, un segnale chiaro di quanto sia equilibrata la Serie Aon italiana, non succedeva dal 2013. La Coppa Italia l’ha alzata il Catania, il Terracina s’è preso la Supercoppa.

Il Coordinatore del Dipartimento Beach Soccer della LND Roberto Desini ha consegnato il trofeo nelle mani di Felice Pastore, capitano della Samb: “Bilancio assolutamente positivo per questa stagione, la prima svoltasi con il nuovo format del campionato, condiviso con le società. La scelta si è rivelata vincente ed ha pienamente soddisfatto quelli che erano gli intendimenti del Dipartimento della Lega Nazionale Dilettanti. L’obiettivo di ottenere maggiore equilibrio tra le squadre, aumentando il livello competitivo e tecnico, è stato raggiunto, a tutto vantaggio dello spettacolo per il pubblico presente sugli spalti e per le migliaia di appassionati che ci hanno seguito in video. Ringrazio le società ed i promotori di tappa per essersi adeguati al calendario internazionale gestendo nel migliore dei modi disagi e difficoltà. Complimenti infine alle due squadre finaliste per il grande spettacolo offerto in campo ed in bocca al lupo alla Nazionale che tra pochi giorni, sempre qui a Catania, tornerà di scena per difendere il prestigioso titolo europeo”.  Presenti all’epilogo della Serie Aon 2019 il presidente del Comitato Regionale Sicilia Santino Lo Presti e il componente del Dipartimento Beach Soccer Ferdinando Arcopinto (membro della Commissione FIFA per il bs) che ha premiato la 2^ classificata.  “Catania si è confermata ancora una volta un polo di eccellenza del beach soccer, non ha vinto ma ha primeggiato per capacità organizzative”. Queste le parole di Lo Presti. “Si è concluso un altro splendido Campionato di Beach Soccer, con la conferma che quello italiano targato FIGC – Lega Nazionale Dilettanti, resta ad oggi il più strutturato, organizzato e competitivo dell’intero panorama internazionale – ha dichiarato Arcopinto. “La Serie Aon costituisce il serbatoio naturale di una nazionale, quella azzurra del Club Italia della FIGC, che è Campione d’Europa. Ringrazio tutti i partner che, anche in questa stagione, hanno rinnovato con entusiasmo il proprio sostegno al grande tour sulle spiagge più belle d’Italia. Un altro sentito grazie lo rivolgo ai media che ci hanno seguito, in particolare ad USSI e Aips Europa”.

Le Final Eight hanno premiato chi ha costruito un gruppo nel corso degli anni arricchendolo con innesti mirati. Ormai nel Beach Soccer FIGC-LND per fare la differenza a questi livelli un sodalizio deve avere un’anima. Stefano Santini e Oliviero Di Lorenzo da più di due lustri conducono le rispettive squadre puntando su un nucleo solido che nei momenti cruciali fa sempre la differenza.


LA GARA

VIAREGGIO – HAPPY CAR SAMBENEDETTESE 5-6 (3-2; 2-2; 0-2)
Viareggio: Carpita, Pacini, Ramacciotti, Marinai, Stankovic, Gori, Ze Lucas, Gemignani, Remedi, Cinquini, D’Onofrio, Xavier. All: Stefano Santini
Happy Car Sambenedettese: Del Mestre, Miceli, Traini, Pastore, Moran, Percia Montani, Jordan, Josep Junior, Bernardo, Addarii, Chiodi. All: Oliviero Di Lorenzo
Arbitri: Bottalico (Bari), Pancrazi (Ragusa), Matticoli (Isernia). Crono: Innaurato (Lanciano)
Reti: 3’ pt Gori (V), 6’ pt Moran (S), 9’ pt Gori (V), 10’ pt Gori (V), 12’ pt Moran (S); 1’ st Addarii (S), 7’ st Xavier (V), 11’ st Remedi (V), 12’ st autorete Gori (V); 9’ tt Moran (S), 12’ tt Jordan (S)


Albo D’Oro Campionato

2004: Cavalieri del Mare; 2005: Cavalieri del Mare; 2006: Milano; 2007: Milano; 2008: Catania; 2009: Napoli; 2010 Milano; 2011 Terracina; 2012 Terracina; 2013 Milano; 2014 Happy Car Sambenedettese; 2015 Terracina; 2016 Viareggio; 2017 Happy Car Sambenedettese; 2018 Catania; 2019 Happy Car Sambenedettese


RISULTATI
Giovedì 8 agosto
Finale Supercoppa:
 Catania-Terracina 2-3 dcr (0-0)

Venerdì 9 agosto
Quarti di Finale
Ecosistem Cz-Palazzolo 9-2
Viareggio-Pisa 4-3
Happy Car Samb-Sicilia 4-0
Catania-Terracina 6-7 dcr (5-5)

Sabato 10 agosto
Semifinali 5/8 posto
Palazzolo – Sicilia 5-2
Pisa – Catania 6-7
Semifinali 1/4 posto
Ecosistem Cz – Happy Car Samb  4-7
Viareggio – Terracina 4-3

Domenica 11 agosto
Finali 3/8 posto
Finale 7/8 posto – Sicilia – Pisa 6-9
Finale 5/6 posto – Palazzolo – Catania 2-4
Finale 3/4 posto – Terracina – Ecosistem Cz 4-2

Finale Scudetto
Viareggio – Happy Car Samb 5-6



DAL SITO UFFICIALE DELLA HAPPY CAR SAMB BEACH SOCCER

Samb
Samb campione d’Italia

CATANIA – L’Happy Car Samb riscrive la storia e sale nuovamente sul tetto d’Italia: i rossoblù in finale vincono 65 al termine di una grande rimonta contro Viareggio e portano a casa il terzo scudetto della propria gloriosa storia, l’ottavo trofeo complessivo.

Partita tutta in salita per la squadra di mister Oliviero Di Lorenzo, che ha chiuso sotto 3-2 il primo tempo a causa di una tripletta del bomber italiano Gabriele Gori. Nei rossoblù primi due gol firmati dal fuoriclasse Pedro Morán, con il paraguaiano valore aggiunto dopo aver superato il brutto infortunio al gomito. 

Nella ripresa Remedi fa 4-2, prima che il talento di casa Luca Addarii riporti in partita i compagni con un gol decisivo per il morale. Viareggio prova ad allungare con un rigore dubbio di Bruno Xavier, ma il cuore Samb non muore mai e i rossoblù reagiscono rabbiosamente: un autogol di Gori e un’altra rete di Moran pareggiano i conti, poi arriva il finale più dolce di tutti. Jordan si procura un calcio piazzato a 39” dalla fine e tira una bomba verso la porta viareggina. Carpita non riesce a parare e la Samb firma il sorpasso definitivo: Pastore e compagni sono campioni d’Italia per la terza volta e il bis con lo scudetto femminile diventa storico. 

IL VIDEO DEL TRIONFO

Teramo

Maltrattamenti a Tossicia: allontanato da casa marito violento

11 codici rossi attivati dall’inizio di giugno. Gli ultimi a Teramo e Notaresco.

Pubblicato

il

maltrattamenti tossicia codice rosso carabinieri 112 violenza domestica

Una donna residente a Tossicia ha trovato il coraggio di denunciare 15 anni di maltrattamenti e vessazioni. L’ultimo episodio è stato segnalato alle forze dell’ordine dalla figlia.

TERAMO – È stata la figlia della presunta vittima, in seguito all’ennesimo gesto di violenza, a chiamare i Carabinieri. Quando i militari sono arrivati nell’appartamento di Tossicia, hanno ascoltato una storia di 15 anni di maltrattamenti ed abusi. Un infermiere di origine extracomunitaria di 52 anni avrebbe ripetutamente e continuamente esercitato violenza verbale e fisica nei confronti della moglie, coetanea dell’uomo.

Questa volta, però, la donna ha trovato la forza di denunciare ed è stato attivato il Codice Rosso. La presunta vittima di maltrattamenti a Tossicia ha rifiutato di essere accompagnata in una struttura protetta, preferendo recarsi presso la casa di alcuni conoscenti, insieme ai figli di 22 e 24 anni.

Il Gip, accogliendo in toto le tesi investigative dei Carabinieri, ha disposto l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla moglie e ai figli nei confronti dell’uomo, al quale è stato anche applicato il braccialetto elettronico.

In via cautelativa, gli sono state sequestrate tutte le armi e le munizioni che deteneva legalmente.

Allontanamento da casa e divieto di avvicinamento anche per un operaio di 42 anni di Teramo, che dal settembre dello scorso anno ha subissato la moglie di continue vessazioni, imponendole un isolamento totale dalla famiglia e dagli amici. Aveva perfino installato telecamere nascoste per monitorare i suoi spostamenti e non si faceva problemi a ricorrere alle mani per imporre le sue regole.

A Notaresco, un idraulico di 45 anni è stato arrestato per aver violato il divieto di avvicinamento a cui era stato sottoposto per maltrattamenti in famiglia. Al culmine di una lite avvenuta in casa, dove si trovavano anche i figli maggiorenni della coppia, le sferrò un violento colpo al volto. L’uomo, senza alcuna autorizzazione, si è materializzato nella casa dell’ex coniuge, la quale ha chiamato i Carabinieri, che hanno proceduto all’arresto.

I casi di violenze e maltrattamenti in famiglia sono in aumento e nell’ultimo periodo stanno raggiungendo cifre spaventose. Sono undici i codici rossi attivati in provincia di Teramo dal 1° giugno. In sette casi, è stato disposto anche il braccialetto elettronico.

Continue Reading

Teramo

Alba Adriatica, coppia nella vita ed in pista si aggiudica la medaglia d’argento ai Campionati Italiani di Ballo Standard

Pubblicato

il

Rosa Vergalito ed Emanuele Daniele di Alba Adriatica medaglia d'argento ai campionati italiani di ballo

La coppia, sia nella vita che in pista, di Alba Adriatica dopo aver ottenuto l’argento nella propria categoria ai campionati di ballo si è qualificata nella categoria superiore.

TERAMO – Rosa Vergalito ed Emanuele Daniele, residenti ad Alba Adriatica, sono una coppia nella vita e sulla pista da ballo e lo scorso 10 luglio hanno conquistato la medaglia d’argento ai Campionati Italiani di Ballo Standard per la categoria A – classe 70/74.

Rosa Vergalito ed Emanuele Daniele di Alba Adriatica medaglia d'argento ai campionati italiani di ballo 2

Lo scorso 8 luglio infatti, hanno preso avvio a Rimini i Campionati Italiani di ballo indetta dalla Federazione Italiana Danza Sportiva e sport musicali (FIDESM). Domani, sabato 20 luglio, la manifestazione sportiva conclude.

In seguito al secondo posto ottenuto nella propria categoria, che annoverava altre 48 compagini, la coppia di Alba Adriatica è stata promossa nella categoria superiore, la “AS-Internazionale”.

Il ballo Standard, comprende 5 discipline – Valzer Inglese, Tango, Valzer Viennese, Slow-fox, Quick-Step, della durata di 1 min e 45 secondi, ciascuno. Da due anni Rosa Vergalito ed Emanuele Daniele gareggiano nella classe 70/74 Ctg A. Provenienti dalla Lombardia di origine siciliane il ballerino e Molisana la dama, si sono trasferiti di recente ad Alba Adriatica ed hanno cominciato a frequentare la scuola di ballo Pol.Ita Dance School, con sede a Pagliare del Tronto, capitanata dai maestri Eros Sciamanna ed Ania Jaglinska,. Grazie al continuo allenamento ed alle gare che hanno disputato hanno rimodellato il loro look tecnico per mettere maggiormente in risalto le loro qualità.

Continue Reading

Teramo

Consegnati i lavori del centro radiologico di Montorio al Vomano

Pubblicato

il

consegnati i lavori del centro radiologico di montorio al vomano

L’importo complessivo dei lavori consegnati oggi per la realizzazione del centro radiologico di Montorio ammontano ad un milione e trecentomila euro. Termine dei lavori previsto a gennaio 2025.

TERAMO – Consegnati oggi i lavori per la realizzazione del centro radiologico di primo livello all’interno del distretto socio sanitario  di Montorio al Vomano. Si è svolto stamattina un sopralluogo del direttore generale Maurizio Di Giosia, del direttore del Dipartimento assistenza territoriale Valerio Profeta, del direttore Coordinamento staff di direzione Antonella Di Silvestre e  del responsabile del distretto di Montorio, Sergio Consorte che, con i progettisti e in particolare il Rup Valentino Di Felice Ardente, hanno ufficialmente consegnato i lavori alla ditta Marco Costruzioni di Giulianova che si è aggiundicata l’appalto.  Ha preso parte al sopralluogo anche il sindaco di Montorio, Fabio Altitonante.

L’intervento _finanziato con fondi erogati dall’Agenzia della Coesione territoriale integrati con altri fondi reperiti dal Comune di Montorio _ prevede una spesa di un milione 360mila euro. L’area interessata  è posta al seminterrato dell’edificio di via Celli che attualmente è poco utilizzato e che sarà ristrutturato e messo a norma realizzando  spazi e ambienti sicuri e confortevoli, in cui sia garantita la privacy. L’organizzazione degli spazi terrà in considerazione le esigenze delle diverse categorie di utenti: pazienti, operatori, visitatori. Il centro radiologico sarà dotato delleseguenti attrezzature:

  • telecomandato per radiologia tradizionale
  • ecografo multifunzione
  • mammografo digitale
  • dentalscan per ortopanoramica.

I tempi di realizzazione del centro di diagnostica per immagini di primo livello saranno di sei mesi, quindi si concluderanno a gennaio 2025.  L’importo complessivo dell’intervento è di 1.360.000 euro. In particolare:

  • Importo lavori 568.140,65 € più iva
  • spese attrezzature (telecomandato per radiologia tradizionale, ecografo multifunzione, mammografo digitale, dentalscan per ortopanoramica) 611.000 € iva compresa
  • spese strumentazione informatica 40.300 € iva compresa
  • spese arredi 25.000 € iva compresa

«Si tratta di lavori eseguiti a costo zero per la Asl grazie a finanziamenti reperiti dal sindaco Altitonanee e che ci consentono di dare servizi più qualficati e moderni alla popolazione, con un esempio tangibile di quella che è la medicina di prossimità, con servizi più vicini al cittadino – ha dichiarato il direttore generale – inoltre, oltre a dare una risposta alle esigenze sanitarie delle zone interne, contribuiamo ad alleggerire le liste di attesa. Il centro radiologico di primo livello è uno dei primi esempi del genere in Abruzzo». Sodisfatto il sindaco Altitonante: «Il centro radiologico darà risposte alle esigenze di un comprensorio di più di 20mila abitanti. La sanità del futuro all’80% si svolgerà sul territorio e il centro radiologico che sorgerà a Montorio è un esempio lampante di come si può essere vicini ai bisogni sanitari dei cittadini». Di Giosia ha dunque consegnato, con una stretta di mano simbolica, i lavori all’amministratore unico della “Marco Costruzioni”, Marco Di Domenico.

Da sottolineare che nel distretto di Montorio è aperto anche un altro cantienre, quello che la realizzazione di una Casa di comunità, finanziata con fondi Pnrr per un totale di 685.000 euro. In questo caso i lavori edili e impiantistici edono la ridistribuzione del piano seminterrato per la dislocazione della fisioterapia e del Consultorio, e del piano rialzato per la dislocazione dell’Uccp e degli ambulatori specialistici, rendendo tutti gli ambienti più fruibili e confortevoli. La fine dei lavori, in questo caso, è prevista a dicembre 2024.

consegnati i lavori del centro radiologico di montorio al vomano 2

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.