fbpx
Connect with us

Abruzzo

SamBeach: Campioni d’Italia, Campioni d’Italia, Campioni d’Italia!!!

Published

on

La SamBeach Soccer è per la terza volta Campione d’Italia.

Dopo i successi del 2014 e del 2017 ecco il terzo tricolore ottenuto nella tre giorni di Catania dopo un’epica finale contro gli avversari di sempre, i bianconeri dei “fratelli viareggini” (nella città della Versilia vivono diverse famiglie originarie della Riviera delle Palme).

La rimonta dei ragazzi di Oliviero Di Lorenzo (altrettanto epico coach rossoblu) si chiude a 38 secondi dalla fine con la rete del 6-5, quella che sancisce la vittoria bianco-rosso-verde della SamBeach.

Grande e meritata vittoria in una stagione tutta da incorniciare grazie anche all’altrettanto successo in campo nazionale della neonata squadra di Beach Femminile.

Collage Rossano Cocchieri

Onore al merito a questa società che tiene alto il nome di San Benedetto del Tronto: organizzazione, lavoro, sacrificio, passione, voglia di vincere sono gli ingredienti base di questo magnifico gruppo.

AD MAIORA!!!!!!

Campioni d’Italia, Campioni d’Italia, Campioni d’Italia !!!

Luigi Tommolini

La Happy Car Sambenedettese Beach Campione d’Italia 2019



DAL SITO UFFICIALE  “SERIE AON” BEACH SOCCER

Serie Aon, Happy Car Samb è campione d’Italia

Serie Aon, Happy Car Samb è campione d'Italia

La finale della Serie Aon, giocata alla Beach Arena di Catania tra Viareggio e Happy Car Sambenedettese, è stata più di una sfida sportiva, è stata qualcosa che andata oltre, fino ai confini delle emozioni. Lo scudetto del Campionato FIGC-LNDse l’è aggiudicato la Samb battendo il Viareggio per 6-5 con un gol di Jordan a pochi secondi dal fischio finale di una gara a dir poco emozionante. E’ l’ottavo trofeo conquistato dai rossoblù, il terzo scudetto, il secondo negli ultimi tre anni. La Samb si rifà dopo la finale persa nella scorsa stagione e lo fa proprio a Catania dove vinse il suo primo Campionato nel 2014. I bianconeri devono rimandare l’appuntamento con il tricolore che manca da tre anni. Il Viareggio può consolarsi con il premio di capocannoniere della Serie A consegnato a Gabriele Gori grazie ai suoi 34 centri in A. L’attaccante azzurro è la quinta volta che termina in cima alla classifica dei marcatori del Campionato italiano. Dietro di lui a 28 gol il compagno di reparto in Nazionale Emmanuele Zurlo (Catania).

Chi si è perso la partita potrà rivederla domani alle 21.00 su Sky Football (ch 203)

La palma di miglior giocatore della Serie Aon 2019 è andata a Jordan della Samb (premiato dal ct della Nazionale Emiliano Del Duca) mentre quella del miglior portiere è stata assegnata a Simone Del Mestre sempre dei rossoblù.

20190811 best palyer

La squadra di mister Oliviero Di Lorenzo è stata brava ad essere paziente, è andata sotto nel primo tempo segnando a pochi secondi dal termine dei primi 12’ la rete che ha l’ha tenuta in gara. Nella ripresa ha iniziato a ingranare la marcia alta davanti a un Viareggio che ha risposto colpo su colpo. Nell’ultimo tempo il cuore Samb ha fatto la differenza con due gol negli ultimi 3’ dei due giocatori che incarnano al meglio lo spirito di una squadra che non molla mai: Pedro Moran e Jordan. Il paraguayano ha marchiato a fuoco la gara con una tripletta, il brasiliano ha chiuso il torneo a quota 17 reti. In campo c’erano ben sette azzurri, un’ottima notizia per il Beach Soccer italiano.

Tre squadre diverse hanno vinto i tre trofei in palio nel 2019, un segnale chiaro di quanto sia equilibrata la Serie Aon italiana, non succedeva dal 2013. La Coppa Italia l’ha alzata il Catania, il Terracina s’è preso la Supercoppa.

Il Coordinatore del Dipartimento Beach Soccer della LND Roberto Desini ha consegnato il trofeo nelle mani di Felice Pastore, capitano della Samb: “Bilancio assolutamente positivo per questa stagione, la prima svoltasi con il nuovo format del campionato, condiviso con le società. La scelta si è rivelata vincente ed ha pienamente soddisfatto quelli che erano gli intendimenti del Dipartimento della Lega Nazionale Dilettanti. L’obiettivo di ottenere maggiore equilibrio tra le squadre, aumentando il livello competitivo e tecnico, è stato raggiunto, a tutto vantaggio dello spettacolo per il pubblico presente sugli spalti e per le migliaia di appassionati che ci hanno seguito in video. Ringrazio le società ed i promotori di tappa per essersi adeguati al calendario internazionale gestendo nel migliore dei modi disagi e difficoltà. Complimenti infine alle due squadre finaliste per il grande spettacolo offerto in campo ed in bocca al lupo alla Nazionale che tra pochi giorni, sempre qui a Catania, tornerà di scena per difendere il prestigioso titolo europeo”.  Presenti all’epilogo della Serie Aon 2019 il presidente del Comitato Regionale Sicilia Santino Lo Presti e il componente del Dipartimento Beach Soccer Ferdinando Arcopinto (membro della Commissione FIFA per il bs) che ha premiato la 2^ classificata.  “Catania si è confermata ancora una volta un polo di eccellenza del beach soccer, non ha vinto ma ha primeggiato per capacità organizzative”. Queste le parole di Lo Presti. “Si è concluso un altro splendido Campionato di Beach Soccer, con la conferma che quello italiano targato FIGC – Lega Nazionale Dilettanti, resta ad oggi il più strutturato, organizzato e competitivo dell’intero panorama internazionale – ha dichiarato Arcopinto. “La Serie Aon costituisce il serbatoio naturale di una nazionale, quella azzurra del Club Italia della FIGC, che è Campione d’Europa. Ringrazio tutti i partner che, anche in questa stagione, hanno rinnovato con entusiasmo il proprio sostegno al grande tour sulle spiagge più belle d’Italia. Un altro sentito grazie lo rivolgo ai media che ci hanno seguito, in particolare ad USSI e Aips Europa”.

Le Final Eight hanno premiato chi ha costruito un gruppo nel corso degli anni arricchendolo con innesti mirati. Ormai nel Beach Soccer FIGC-LND per fare la differenza a questi livelli un sodalizio deve avere un’anima. Stefano Santini e Oliviero Di Lorenzo da più di due lustri conducono le rispettive squadre puntando su un nucleo solido che nei momenti cruciali fa sempre la differenza.


LA GARA

VIAREGGIO – HAPPY CAR SAMBENEDETTESE 5-6 (3-2; 2-2; 0-2)
Viareggio: Carpita, Pacini, Ramacciotti, Marinai, Stankovic, Gori, Ze Lucas, Gemignani, Remedi, Cinquini, D’Onofrio, Xavier. All: Stefano Santini
Happy Car Sambenedettese: Del Mestre, Miceli, Traini, Pastore, Moran, Percia Montani, Jordan, Josep Junior, Bernardo, Addarii, Chiodi. All: Oliviero Di Lorenzo
Arbitri: Bottalico (Bari), Pancrazi (Ragusa), Matticoli (Isernia). Crono: Innaurato (Lanciano)
Reti: 3’ pt Gori (V), 6’ pt Moran (S), 9’ pt Gori (V), 10’ pt Gori (V), 12’ pt Moran (S); 1’ st Addarii (S), 7’ st Xavier (V), 11’ st Remedi (V), 12’ st autorete Gori (V); 9’ tt Moran (S), 12’ tt Jordan (S)


Albo D’Oro Campionato

2004: Cavalieri del Mare; 2005: Cavalieri del Mare; 2006: Milano; 2007: Milano; 2008: Catania; 2009: Napoli; 2010 Milano; 2011 Terracina; 2012 Terracina; 2013 Milano; 2014 Happy Car Sambenedettese; 2015 Terracina; 2016 Viareggio; 2017 Happy Car Sambenedettese; 2018 Catania; 2019 Happy Car Sambenedettese


RISULTATI
Giovedì 8 agosto
Finale Supercoppa:
 Catania-Terracina 2-3 dcr (0-0)

Venerdì 9 agosto
Quarti di Finale
Ecosistem Cz-Palazzolo 9-2
Viareggio-Pisa 4-3
Happy Car Samb-Sicilia 4-0
Catania-Terracina 6-7 dcr (5-5)

Sabato 10 agosto
Semifinali 5/8 posto
Palazzolo – Sicilia 5-2
Pisa – Catania 6-7
Semifinali 1/4 posto
Ecosistem Cz – Happy Car Samb  4-7
Viareggio – Terracina 4-3

Domenica 11 agosto
Finali 3/8 posto
Finale 7/8 posto – Sicilia – Pisa 6-9
Finale 5/6 posto – Palazzolo – Catania 2-4
Finale 3/4 posto – Terracina – Ecosistem Cz 4-2

Finale Scudetto
Viareggio – Happy Car Samb 5-6



DAL SITO UFFICIALE DELLA HAPPY CAR SAMB BEACH SOCCER

Samb
Samb campione d’Italia

CATANIA – L’Happy Car Samb riscrive la storia e sale nuovamente sul tetto d’Italia: i rossoblù in finale vincono 65 al termine di una grande rimonta contro Viareggio e portano a casa il terzo scudetto della propria gloriosa storia, l’ottavo trofeo complessivo.

Partita tutta in salita per la squadra di mister Oliviero Di Lorenzo, che ha chiuso sotto 3-2 il primo tempo a causa di una tripletta del bomber italiano Gabriele Gori. Nei rossoblù primi due gol firmati dal fuoriclasse Pedro Morán, con il paraguaiano valore aggiunto dopo aver superato il brutto infortunio al gomito. 

Nella ripresa Remedi fa 4-2, prima che il talento di casa Luca Addarii riporti in partita i compagni con un gol decisivo per il morale. Viareggio prova ad allungare con un rigore dubbio di Bruno Xavier, ma il cuore Samb non muore mai e i rossoblù reagiscono rabbiosamente: un autogol di Gori e un’altra rete di Moran pareggiano i conti, poi arriva il finale più dolce di tutti. Jordan si procura un calcio piazzato a 39” dalla fine e tira una bomba verso la porta viareggina. Carpita non riesce a parare e la Samb firma il sorpasso definitivo: Pastore e compagni sono campioni d’Italia per la terza volta e il bis con lo scudetto femminile diventa storico. 

IL VIDEO DEL TRIONFO

Abruzzo

Emozioni in Musica, grande successo per il concerto dell’iconica Loredana Bertè

Published

on

Loredana Bertè a Roseto

ROSETO DEGLI ABRUZZI – Ieri sera record di presenze per l’ultima serata di Emozioni in Musica, firmata Loredana Bertè. Il grande spettacolo dell’icona pop della musica italiana ha chiuso la settima edizione di Emozioni in Musica presso lo Stadio Fonte Dell’Olmo di Roseto degli Abruzzi. La Bertè con la sua voce graffiante e il suo stile unico e inconfondibile ha portato in scena un grande show che ha letteralmente travolto il pubblico. L’indiscussa protagonista del rock italiano è salita sul palco inaugurando a Roseto la prima data dell’attesissimo Manifesto Summer Tour 2022 che la porterà in giro per l’Italia con numerose tappe.

L’apertura del concerto è affidata al rapper Harsenico ( di Roseto degli Abruzzi) che poi lascia il palco all’iconica artista e alla sua band: Aida Cooper e Annastella Camporeale cori , Alberto Linari tastiere, Stefano Cerisoli e Marco Grasselli chitarre, Pierluigi Mingotti basso; Ivano Zanotti batteria. Un grande concerto, una miscela esplosiva di grinta, energia dove pezzi storici si sono amalgamati con Hit più recenti Che cosa vuoi da me ( Sanremo2019) Figlia di…, Mare e Malinconia che hanno reso la performance della Bertè unica e indimenticabile. Un grande show dove non è mancata la grinta , la forza ma allo stesso tempo anche la delicatezza nella preziosa collezione di pezzi che l’artista ha regalato al pubblico. Da Amici non ne ho, Il mare d’inverno , calda e sentita interpretazione, in cui la cantante lascia che sia il pubblico ad intonare il ritornello, In alto mare, Non sono una signora, E la Luna busso, passando per Ho smesso di tacere, pezzo ( scritto per l’artista da Luciano Ligabue) drammaticamente amaro ma allo stesso tempo simbolo di forza e resilienza, che rappresenta una chiara denuncia sulla violenza sulle donne, tematica sulla quale la Bertè è in prima linea da sempre.

Loredana, artista indiscussa sulla scena del pop e del rock italiano, è riuscita con la sua musica e il suo stile a coinvolgere più generazioni , in un grande spettacolo di due ore, un vero e proprio viaggio tra le strade pop, del rock e del blues. Il grande show sarà ricordato non solo per il record di presenze ma soprattutto per il caloroso affetto che il suo pubblico le ha trasmesso durante l’intero spettacolo. Un affetto che l’artista ha ripagato con la sua straordinaria interpretazione sul palco.

Un grande finale che ancora una volta evidenzia il successo di Emozioni in Musica Festival che, si dalla prima edizione, continua a portare nella cittadina adriatica un pezzo della storia della musica Italiana.

Continue Reading

Teramo

Furto di una bici a Martinsicuro, Zennaro (Lega): «serve un nuovo ministro degli Interni»

Published

on

Antonio Zennaro ( deputato M5S) (Il Martino - ilmartino.it -)

MARTINSICURO – In tempi di campagna elettorale, tutto fa brodo e non si fanno sconti, né prigionieri. Specie se l’argomento in questione è un cavallo da battaglia elettorale come il tema della sicurezza. E così, locale e nazionale si fondono senza soluzione di continuità e gli episodi di microcriminalità di un Comune diventano affari di Stato. E’ il caso, ma è solo un esempio, del furto di una bici a Martinsicuro, che ha suscitato l’interesse del deputato leghista Antonio Zennaro: «Desta stupore l’ennesimo episodio di rapina e violenza, accaduto a Martinsicuro, la sicurezza è una priorità che va garantita ai cittadini, ai turisti, così come alle pubbliche attività».

Relativamente al caso, l’onorevole tira in ballo direttamente la ministra Lamorgese: «gestione fallimentare, serve un decisivo cambio di passo a livello nazionale sulla gestione dell’ordine pubblico e del contrasto alla delinquenza, che sarà possibile solo con un nuovo Ministro degli Interni». Condivisibile o meno il pensiero, va detto per dover di cronaca che diversi episodi di microcriminalità in effetti si sono susseguiti nel comune in questi ultimi cinque anni. Anche nel biennio 2018\2019, quello del Conte I, il cosiddetto governo gialloverde, che aveva come Ministro degli Interni proprio il segretario della Lega, Matteo Salvini.

Zennaro poi conclude il suo commento sulla vicenda del furto di una bici a Martinsicuro, indicando la via per poter arginare episodi di criminalità e degrado: «L’impegno della Lega è di mettere in campo, già per il 2023, 10.000 nuovi agenti tra tutte le forze dell’ordine, per garantire maggiore tempestività di intervento, ma soprattutto monitoraggio senza soluzione di continuità di qualsiasi situazione di potenziale pericolo per la popolazione, dalla violazione delle norme della strada ai reati più gravi, con una funzione sia preventiva che repressiva».

Continue Reading

Ascoli Piceno

8 chilometri di coda tra Grottammare e la Val Vibrata, per l’incidente di un mezzo pesante

Published

on

GROTTAMMARE – 8 chilometri di coda sull’autostrada A14 tra l’uscita di Grottammare e quella della Val Vibrata, in direzione Pescara, a causa dell’incidente capitato ad un mezzo pesante. Nel tratto che congiunge Marche e Abruzzo il traffico verso sud procede a rilento e su due corsie.

Sul posto sono immediatamente giunti i soccorsi meccanici, le pattuglie della Polizia Stradale e il personale della Direzione del settimo tronco di Pescara di Autostrada per L’Italia. Procedono le operazioni per liberare il luogo in cui è capitato l’incidente ad un mezzo pesante e permettere la ripresa della regolare circolazione tra Grottammare e Val Vibrata.

Per chi è diretto verso Pescara, Autostrade per l’Italia consiglia di uscire a Grottammare e rientrare in autostrada a Val Vibrata dopo aver percorso la S.S.16 Adriatica.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.