Tradizioni d’Abruzzo, a L’Aquila torna la Perdonanza Celestiniana

L’AQUILA – La Perdonanza Celestiniana è un evento storico-religioso che si tiene annualmente all’Aquila il 28 e 29 agosto.

Il nome deriva dalla Bolla pontificia che papa Celestino V emanò nel 1294 e con cui concesse l’indulgenza plenaria a chiunque, confessato e comunicato, fosse entrato nella basilica di Santa Maria di Collemaggio dai vespri del 28 agosto a quelli del 29. L’evento, che nel 2019 celebra la sua 725ª edizione, è dunque precursore del Giubileo istituito da papa Bonifacio VIII nel 1300 ed è stato nel tempo accompagnato da numerose altre manifestazioni, di carattere civico e storico, che si svolgono durante tutta l’ultima settimana di agosto[.

Nel 2011 la ricorrenza è stata riconosciuta Patrimonio d’Italia per la tradizione[ed è stata avanzata la richiesta per il suo inserimento nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell’umanità patrocinata dall’Unesco.

Le celebrazioni hanno luogo durante l’intera settimana che precede l’apertura della Porta Santa, generalmente tra il 23 ed il 29 agosto di ogni anno. Di seguito vengono riportati i tre appuntamenti principali: Il Fuoco del Morrone, Il corteo della Bolla e L’apertura della Porta Santa.