Fermana-Samb: i precedenti

Quattro mesi fa l'ultimo scontro in terra canarina

Quindici sono i precedenti in casa “canarina”, 14 in campionato e uno in Coppa Italia, sei vittorie della Samb, quattro pareggi, cinque vittorie della Fermana.

C’è da considerare che il primo incontro, nel 1931/32 in II divisione, non viene disputato per l’esclusione dal torneo dei fermani a causa d’inadempienze finanziarie.

L’8 aprile 1934, in serie C, la gara è vinta “a tavolino” dai gialloblu per rinuncia da parte della Samb.

Rossoblu corsari la prima volta il 13 aprile 2003 grazie alle reti di Napolioni (15pt) e di Franchi (48st) dopo il momentaneo pari di Mastronunzio al 22° della ripresa.

Il secondo successo arriva il 3 ottobre 2004 con un ricco 4-2.

La mitica Samb di Davide Ballardini sbanca il “Recchioni” grazie alla tripletta di Martini che sigla i primi due vantaggi rossoblù regolarmente pareggiati dai gialloblu Miglietta e Di Bari. Il 3-2 rossoblù al quarto d’ora del secondo tempo è segnato ancora da Martini dieci minuti prima che De Rosa fissasse il risultato sul 4-2.

La stagione seguente, 26 febbraio 2006, il 2-0 della Samb di Chimenti & Voltattorni viene firmato dalla doppietta di Berardi a segno nel primo quarto d’ora di gioco. Quel giono sono 1500 i tifosi rossoblù presenti al “Recchioni”.

Memorabile la gara dell’8 aprile 2010 quando la Samb di Ottavio Palladini ottiene la promozione matematica in serie D con 4 turni d’anticipo grazie alla vittoria 2-0 in terra fermana con le reti di Cacciatore e Ogliari nella ripresa.

Il 22 marzo 2015 i rossoblu espugnano il “Recchioni” grazie alle reti del centrocampista Franco alla mezz’ora del primo tempo e di Tozzi Borsoi su calcio di rigore trasformato a due minuti dal termine; nel mezzo, il momentaneo pareggio canarino al 30° della ripresa con il Penalty di Cusaro.

Sei mesi dopo, il 6 settembre 2015, Fermana-Samb termina con un rocambolesco 3-3. E’ la prima gara in rossoblu di patron Franco Fedeli, in panchina c’è mister Loris Beoni. Locali in vantaggio con Degano. La Samb reagisce e negli ultimi venti minuti del primo tempo vanno a rete con Pezzotti, Sorrentino e Titone: 3-1. Nella ripresa il gol di Omiccioli al 10° e l’espulsione di Pezzotti quattro minuti dopo portano i gialloblu al pareggio di Cremona (fuorigioco?) a sei minuti dal 90°.

Nella stagione 2017/18 in serie C la gara viene giocata due volte.

Il 3 settembre in notturna, dopo 31 minuti di gioco, va in tilt la centralina dell’impianto d’illuminazione del “Recchioni” sull’1-0 della Fermana. Diciassette giorni dopo la gara riprende dal 32° del primo tempo sullo 0-1. I rossoblù di Ciccio Moriero subiscono il definitivo 0-2 al 91° minuto di gioco.

Sesta vittoria della Samb in terra canarina nell’ultima gara di campionato della scorsa stagione.

I rossoblu di Giuseppe Magi, solidi e quadrati, abbattono la Fermana di Flavio Destro e ottengono il secondo successo “corsaro” dopo quello di Verona contro la Virtus.

La Samb passa in vantaggio alla mezzora del primo tempo con Francesco Stanco al dodicesimo sigillo stagionale e senza tirare un rigore.

Il raddoppio è di Caccetta a dieci minuti dal 90°. Malcore al terzo di recupero accorcia per i canarini e, un minuto dopo, Cecchini fissa il risultato sul 3-1 sambenedettese: è festa davanti a oltre ottocento tifosi rossoblù!!!

Luigi Tommolini


TUTTI I PRECEDENTI IN GARE UFFICIALI IN CASA FERMANA

 



ARTICOLI CORRELATI

Serie C gir.B: il 4° turno ai raggi X