fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Samb-Modena 1-1: due legni e l’Arbitro fermano i rossoblu

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– La Samb sbatte su due legni e su alcune discutibili decisioni del direttore di gara e pareggia 1-1  contro il Modena nel turno infrasettimanale al “Riviera delle Palme”.

Ancora un pareggio che va stretto ai ragazzi di Paolo Montero.

Sulla falsariga della gara contro i “canarini” marchigiani della Fermana ecco un altro 1-1 con i “canarini” emiliani.

In vantaggio e poi ripresi nell’unico tiro in porta degli avversari, tanto gioco e molte recriminazioni.

Sugli scudi Alessio Di Massimo protagonista positivo e indiscusso dell’incontro.

Il laterale d’attacco scalda subito il “Riviera” con un clamoroso palo dopo 8 minuti di gioco.

Il gol è nell’aria e subito dopo il quarto d’ora ADM7 scende in area e batte il portiere canarino in vana uscita: secondo gol stagionale e tanti applausi.

I rossoblù sfiorano il raddoppio a metà del primo tempo con Rocchi il cui tiro fa la barba al palo.

Ecco, però, come a Fermo nell’unico tiro avversario c’è il gol del pareggio: dalla sinistra del fronte d’attacco emiliano la sfera attraversa tutta l’area e arriva sui piedi di Rossetti che sulla linea di porta deposita in rete.

La Samb continua a pressare e poco dopo la mezzora ha una buona occasione con Frediani il cui diagonale dalla sinistra lambisce il secondo palo e si perde sul fondo.

Pillola Statistica: la Samb finora non è andata mai al riposo (tra 1° e 2° tempo) in vantaggio.

Nel secondo tempo la musica non cambia.

Al 4° un colpo di testa ravvicinato di Cernigoi è facile preda del portiere canarino.

Due minuti più tardi un diagonale dalla sinistra di Rocchi va fuori di poco.

Al 17° il secondo clamoroso palo di Di Massimo certifica che la dea bendata rossoblù è in ferie.

Entra Volpicelli per Orlando ma non cambia nulla.

E’ il 28° quando il mediocre arbitro Daniele Rutella di Enna non fischia un netto calcio di rigore per un fallo in area su capitan Rapisarda.

Al 90° Cernigoi al centro del limite dell’area in buona posizione passa la sfera a Volpicelli (che la perde braccato da due avversari) quando invece poteva avanzare tutto solo verso il portiere e battere a rete.

Il triplice fischio finale arriva dopo appena 3 minuti di recupero.

Lodi alla Samb ma, di nuovo, due punti persi…

Domenica prossima in Romagna contro il Ravenna.

FORZA SAMB!!!!

Luigi Tommolini



 IL CAMMINO DEI ROSSOBLU



DAL SITO UFFICIALE DELLA SAMBENEDETTESE CALCIO

Samb-Modena 1-1

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Santurro; Rapisarda, Miceli, Carillo, Gemignani; Rocchi (70′ Gelonese), Angiulli, Frediani; Orlando (67′ Volpicelli), Cernigoi, Di Massimo (81′ Trillò) A disp. Raccichini, Biondi, Zaffagnini, Bove, Piredda, Brunetti, di Pasquale, Garofalo, Panaioli All. Montero

MODENA (3-5-2) Gagno; Politti (57′ De Grazia), Perna, Stefanelli (68′ Zaro); Mattioli, Davì, Boscolo, Varutti, Pezzella (57′ Ingegneri); Rossetti (68′ Bearzotti), Spagnoli A disp. Pacini, Narciso, Tulissi, Carneliutti, Rabiu, Ferrario, Diogo, Duca All. Zironelli

TERNA Daniele Rutella della sezione di Enna, coadiuvato dagli assistenti Pierluigi De Chirico (Berletta) e Mauro Dell’Olio (Molfetta)

MARCATORI 17′ Di Massimo, 28′ Rossetti

NOTE Ammoniti: 54′ Pezzella, 55′ Politti, 68′ Montero, 80′ Zaro

Finisce 1-1 il turno infrasettimanale tra Samb e Modena. Gol tutti nel primo tempo: al vantaggio di Di Massimo risponde Rossetti. Samb propositiva e padrona del campo per larga parte dell’incontro, da segnalare due legni colpiti da Di Massimo, autore anche oggi di un’ottima gara. Mister Montero ritrova Rocchi dal primo minuto e lascia a riposo Gelonese, non al meglio.
Pronti via e la Samb va vicina al gol con Di Massimo che al minuto 8 vince un rimpallo e si lancia a tu per tu con Gagno: la conclusione del numero 7 va a sbattere contro il palo. Lo stesso Di Massimo si riscatta al 17′: lancio lungo di Santurro, Politti pasticcia nel controllo e l’attaccante rossoblu ne approfitta subito rubando palla e freddando questa volta l’estremo ospite. 1-0. Al 23′ Samb vicina al raddoppio con Rocchi che non riesce a dar forza alla sua conclusione dopo un bel lancio di Gemignani. Nel momento migliore, però, il Modena, alla prima vera occasione, pareggia i conti: Pezzella va sul fondo sulla destra e mette al centro un pallone che Rossetti deve solo spingere dentro. E’ pareggio. La reazione dei rossoblu passa dai piedi di Frediani che al 32′ lascia partire un gran tiro a giro che esce di poco alla destra di Gagno. Nella ripresa, la Samb riparte subito con il piglio giusto iniziando ad assestarsi con convinzione nella metà campo ospite che ora è schierata con la difesa a 5 nel tentativo di arginare gli attacchi dei rossoblu. Al 51′ Rocchi, servito da Frediani, prova il tiro: palla fuori. 5 minuti dopo è sempre Rocchi a rendersi pericoloso su una sponda di Cernigoi: la sua conclusione però finisce a lato. Al 68′ Samb ancora vicina al gol: gran palla di Angiulli per Di Massimo che  entra in area, controlla, prova il tiro, ma è ancora una volta il palo a fermare il numero 7. Samb sfortunata che prova con insistenza a scardinare la resistenza degli emiliani ma senza trovare il gol vittoria e al triplice fischio Samb e Modena devono dividersi la posta in palio. Da domani rossoblu di nuovo a lavoro per preparare la trasferta di domenica a prossima a Ravenna.



SALA STAMPA

Samb-Modena 1-1: il presidente Franco Fedeli

Samb-Modena 1-1: il presidente Franco Fedeli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 25 settembre 2019


Samb-Modena 1-1: mister Paolo Montero

Samb-Modena 1-1: mister Paolo Montero

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 25 settembre 2019


Samb-Modena 1-1: Alessio Di Massimo

Samb-Modena 1-1: Alessio Di Massimo

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 25 settembre 2019


LA SINTESI FILMATA (clicca qui)



ARTICOLI CORRELATI

Samb-Modena: un precedente per l’Arbitro designato

Ascoli Piceno

Giornata del Mare, le celebrazioni partono da San Benedetto del Tronto

Pubblicato

il

Da oggi e per tutta la settimana, la Direzione Marittima delle Marche ha organizzato una serie di iniziative per celebrare la Giornata del Mare e della cultura marinara, che prenderà avvio da San Benedetto del Tronto.

ASCOLI PICENO – Oggi, giovedì 11 aprile, si celebra la Giornata del Mare e della cultura marinara, una ricorrenza italiana istituita nel 2017 che valorizza la conoscenza e la tutela del mare. Per celebrare l’incantevole angolo di Adriatico centrale, risorsa preziosa per il territorio che si snoda dal Monte San Bartolo al Piceno, la Direzione Marittima delle Marche retta dal Contrammiraglio Donato De Carolis, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha organizzato una serie di eventi lungo le principali località costiere marchigiane. Le celebrazioni della giornata del Mare prendono avvio oggi a San Benedetto del Tronto.

«Il mare è la risorsa trainante della nostra fervida economia – ha dichiarato l’Ammiraglio De Carolis, Comandante Regionale della Guardia Costiera – Qui più che in altre regioni d’Italia, il mare è una fonte di inestimabile ricchezza, ma anche cultura e coesistenza tra passato e presente, tra antiche tradizioni e business moderni. Abbiamo fortemente voluto festeggiare il nostro mare, perché ai nostri ragazzi dobbiamo lasciare in eredità un patrimonio che rappresenti, per loro, il punto di partenza per uno sviluppo sostenibile ed una migliore qualità della vita».

Coordinate dalla Direzione marittima di Ancona, le celebrazioni iniziano oggi alla riviera delle palme di San Benedetto del Tronto, con un evento la cui regia e promozione è curata dalla locale Capitaneria di porto, in collaborazione con l’Istituto alberghiero Buscemi e con il Museo del mare.

Porto, aula magna e laboratori didattici: tre location di eccezione, per oltre 150 studenti provenienti dalla Provincia per promuovere la consapevolezza sull’importanza di preservare il nostro prezioso ecosistema marino.

Una “poliedrica ed itinerante” iniziativa che mira a sensibilizzare giovani e giovanissimi, quindi, sviluppandone il concetto di responsabilità ambientale per renderli cittadini attivi del mare, tutori della sua conservazione e della sua cultura.

L’evento di apertura avviato dalla Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto vedrà la partecipazione dei militari e subacquei della Guardia Costiera, Biologi dell’Università di Camerino, esperti pescatori locali, nonché cani di salvataggio.

Inoltre, le attività saranno impreziosite anche dalla presenza della motovedetta SAR Classe 300 della Guardia Costiera, da una unità a vela della Marina Militare e da un guardacoste della Guardia di Finanza.

Questo è solo un assaggio di quanto è stato riservato agli studenti che saranno coinvolti in quella che vuole essere una grande festa del mare e della scuola.

Le iniziative proseguiranno nella settimana prossima nelle date del 16 aprile presso il porto di Pesaro per concludersi il 18 aprile nel porto di Ancona.

Ancora una volta, orgogliosamente, le nostre coste e le città che racchiudono sono viva testimonianza dell’impegno nella protezione del nostro ambiente marino.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Incendio in galleria in autostrada a Cupra Marittima

Pubblicato

il

incendio galleria cupra autostrada

Al momento non sono noti i dettagli relativi a dinamica dell’incidente e mezzi coinvolti. Sul posto stanno convergendo i mezzi di soccorso. Traffico deviato su una sola corsia.

ASCOLI PICENO – Le immagini hanno già fatto scalpore sul web, ma ancora non si conoscono molti dettagli relativi all’incendio sviluppatosi questa mattina, giovedì 4 aprile, all’interno di una galleria dell’autostrada A14, all’altezza di Cupra Marittima, in direzione sud.

Sul posto stanno convergendo al momento i mezzi di soccorso. Non si sa al momento che cosa abbia potuto originare l’incendio propagatosi in galleria a Cupra Marittima, né quali mezzi siano coinvolti o se ci sono feriti. Dal luogo dell’incendio si è sollevata una densa colonna di fumo, visibile da grande distanza.

Continue Reading

Ascoli Piceno

La “Capa Fresca” di Giovanni Vernia al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno

Pubblicato

il

giovanni vernia al teatro ventidio basso di ascoli piceno

Lo spettacolo di Giovanni Vernia andrà in scena il prossimo sabato 6 aprile al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.

ASCOLI PICENO – Chi “tiene a capa fresca” ha la testa libera da pensieri faticosi e preoccupanti, è sempre pronto a guardare la parte divertente in tutto ciò che accade. Ogni occasione per lui è buona per divertirsi e sdrammatizzare. Giovanni Vernia è così, è sempre stato così, stando a quanto il padre, di origini pugliesi, era solito ripetergli: «Giovà, tu tieni la capa fresca». Questo è ciò che Giovanni Vernia porterà in scena sul palco del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno il prossimo sabato 6 aprile.

Ogni stortura di questo Paese, tra le mani del comico si plasma e diventa incredibilmente pretesto per ridere: dalla sanità, vissuta in prima persona in seguito alla rottura di un piede, all’odio social, alla tv, alle ultime manie degli italiani in fatto di sport, di svago, di gusti musicali, dei personaggi più in voga. Un nuovo spettacolo ricco di ironia, di satira di costume, di parodie, imitazioni, musica ed energia, mai volgare, tutti ingredienti ai quali il poliedrico artista ci ha già abituato sia nei precedenti spettacoli sia tutti i giorni nel suo show radiofonico su RDS. Perché come diceva Nietzsche: «Non si può ridere di tutto, ma ci si può provare»…basta avere la “Capa Fresca”.

Evento organizzato dalla realtà ascolana Follow Me Events, le agenzie Ventidieci e Top Agency Music, e che vede il patrocinato del Comune di Ascoli Piceno. Lo show è in programma sabato 6 aprile alle ore 21:00, biglietti disponibili presso la biglietteria del Teatro Ventidio Basso in Piazza del Popolo, online e nei punti vendita di Vivaticket e TicketOne.

Per ulteriori info: info@followmeevents.it +39329948107 https://www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/23698

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.