Donna ritrovata senza vita in casa a Nereto, si sospetta femminicidio

Diverse ferite da taglio sul suo corpo. Rapporti ormai tesi col marito, al momento irrintracciabile.

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio
**

NERETO – Oggi pomeriggio una donna, R. M. di 32 anni di origine romena, è stata ritrovata senza vita nel suo appartamento di viale Europa, di fronte alla caserma della Guardia di Finanza. Sul suo corpo, diverse ferite da taglio lasciano pensare che possa trattarsi dell’ennesimo caso di femminicidio.

Secondo le prime indiscrezioni trapelate, si starebbero formulando sospetti sul marito. L’uomo, che alcuni testimoni avrebbero visto mentre si allontanava a bordo della sua auto, risulta irrintracciabile. Secondo una fonte, che preferisce restare anonima, <<i rapporti tra i due erano molto tesi già da diverso tempo. Litigavano spesso, anche violentemente>>. Pure oggi la coppia avrebbe discusso in modo molto acceso ed alcuni vicini avrebbero sentito la donna gridare.

L’allarme sarebbe stato lanciato dalla madre della giovane vittima, dalla Romania. Non riuscendo a mettersi in contatto con la figlia e preoccupata dallo stato di tensione famigliare, avrebbe allertato i carabinieri di Nereto.

Una volta sul posto, i militi hanno dovuto sfondare la porta per entrare. Hanno ritrovato la donna in cucina, riversa in una pozza di sangue. Sebbene non sia stata confermata l’ipotesi del femminicidio, le ferite che mostrava hanno portato a pensare che possa essere stata accoltellata. Tuttavia ancora non è chiara la dinamica dell’accaduto. Gli inquirenti sono ancora sul posto ed hanno avviato le indagini.