fbpx
Connect with us

M'Art

Le Marche celebrate dalla stampa internazionale: il Times si occupa della bellezza rinascimentale di Urbino

Published

on

PESARO URBINO – Non è affatto la prima volta che la stampa internazionale racconta il bellissimo territorio delle Marche, ma ogni volta che accade le sensazioni sono sempre di orgoglio misto a stupore. Questa volta il Times, quotidiano britannico con sede a Londra che non ha certo bisogno di presentazioni, si è occupato della città di Urbino, comune italiano di 14 400 abitanti, ex co-capoluogo assieme a Pesaro della provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche.

Senza dubbio uno dei centri più importanti del Rinascimento italiano, di cui conserva appieno l’eredità architettonica, il suo centro storico è patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1998. La città è ricordata nella serie di sculture del Vittoriano, dedicate alle quattordici città nobili dell’Italia unita.

Il nome Urbino è d’incerta origine, secondo alcuni deriverebbe dal nome latino Urvinum Mataurense. Urvinum (o Urbinum) deriverebbe dal sostantivo Urvum (o Urbum), che designava il manico dell’aratro, alla cui forma assomigliava la collina del Poggio (sulla quale vi era il primitivo nucleo della città); mentre il termine Mataurense (o Metaurense) deriva dalla vicinanza geografica al fiume Mataurus (o Metaurus).

Ancona

Senigallia, concerto di beneficienza “Colonna sonora della Solidarietà”

Published

on

Senigallia, concerto di beneficienza "Colonna sonora della solidarietà"

SENIGALLIA – Domenica 24 aprile alle ore 21:15 presso il Teatro La Fenice di Senigallia, si terrà un concerto di beneficienza a favore dell’associazione “Venezuela lavoro e persona”, con l’Orchestra di fiati “insieme con gli altri”, diretta dal maestro Gianpiero Ruggeri.

L’Associazione “Venezuela lavoro e persona “ è nata in Italia per sostenere “Trabajo y Persona” (T&P) che è nata a Caracas nel 2009 al fine di promuovere il valore del lavoro nella società venezuelana. Il concerto, organizzato dall’Associazione Bellanca di Senigallia, in collaborazione con il Comune di Senigallia, fa parte di una serie di serate musicali finalizzate alla raccolta di fondi per diverse situazioni di bisogno.

Seguiranno infatti altri appuntamenti. Il primo sarà  finalizzato all’Associazione per la tutela del diabetico e verrà realizzato il 4 giugno. Il successivo, che avrà  luogo il 15 ottobre, sarà rivolto all’accoglienza dei  profughi ucraini nel nostro territorio.

La serata del 24 aprile, presentata dalla giornalista  Laura Mandolini, sarà una vera colonna sonora della solidarietà,  a sostegno delle imprenditrici del cioccolato in Venezuela, cioè di circa cento donne che hanno intrapreso la strada dell’imprenditoria nel settore del cioccolato e che hanno bisogno del nostro  accompagnamento.

Grazie all’aiuto dato a queste donne coraggiose sarà possibile sostenere,  indirettamente, altri 400 parenti la cui condizione di vita versa in una situazione assolutamente  precaria e fragile. Il Venezuela sta vivendo una delle più gravi e prolungate crisi socioeconomiche del mondo, generando il maggior fenomeno migratorio della storia dell’America latina.

L’orchestra di fiati “Insieme per gli altri” ha portato gratuitamente musica e solidarietà in tantissimi luoghi e teatri, permettendo alle realtà benefiche di raccogliere fondi per progetti solidali, grazie anche al sostegno di aziende del territorio: per questo si è conquistata il prestigioso soprannome di “colonna sonora della solidarietà”.

A Senigallia l’orchestra è già conosciuta e apprezzata per un precedente concerto a favore dell’Associazione Le Rondini. Si ringrazia il Comune di Senigallia per il Patrocinio, Anteas e Banco Marchigiano per il sostegno, l’Ing. Gabriele Miccinipatron della  Giessegi Industria Mobili di Appignano e Luca Buldorini del Centro Funerario Città di Macerata.

Prevista la prenotazione, l’ingresso al concerto di beneficienza al Teatro La Fenice di Senigallia è a offerta libera. Info e prenotazioni  : 3333404656  –  3282480198  –  3331804575  -3479473287

Continue Reading

Ancona

Senigallia, dal 2 al 6 aprile mostra di fotografia, pittura e ceramica “Le luci e le forme”

Published

on

Le luci e le forme mostra a Senigallia

SENIGALLIA – L’Associazione Bellanca ha tra gli scopi istituzionali della sua attività quello di sostenere e diffondere la cultura, ampliare la conoscenza della cultura letteraria ed artistica attraverso contatti tra le persone, promuovere la valorizzazione di espressioni creative personali sul piano artistico espressivo. Di qui, l’opportunità e la proposta di una mostra che ha elementi certamente di notevole originalità sia per i materiali trattati e i percorsi  artistici  ed espressivi utilizzati : appunto , mosaico ,  fotografia, pittura, ceramica.

All’interno di questa collettiva si trovano bellissime espressioni proprie  dell’arte contemporanea attuale, connesse tra loro da un importante denominatore comune: suscitare emozioni nel pubblico che guarda con attenzione ed interesse opere plasmate, create con e dalla materia , dove colore luce ombra creano piccoli capolavori di grande originalità per  permettere all’artista di parlare attraverso il linguaggio che più sente proprio.

I protagonisti-artisti presentano, dunque, lavori in linea con la ricerca artistica che ciascuno persegue da anni. La scansione spaziale dell’esposizione e la diversità dei linguaggi e delle espressioni non produce, però, una distanza tra le loro opere.

 La mostra è esposta nel salone dell’Associazione A.Bellanca : ampio e luminoso, si propone come palcoscenico per congiungere e coniugare, anche dialetticamente tre diverse modalità espressive, con la possibilità per gli artisti di incontrarsi, colloquiare e confrontarsi con i visitatori.

La mostra resterà aperta nei giorni di giovedi ,venerdi, sabato e domenica dalle ore 17 alle 19,30. Sono  inoltre proposti incontri con gli artisti e laboratori  a cui si può partecipare previa prenotazione.

Si ringrazia  Il Comune di Senigallia per il patrocinio  e gli sponsor Banco Marchigiano e Anteas.

Continue Reading

Ancona

Presentato il libro “Pensieri Fugaci” di Maria Teresa Chechile

Published

on

Presentazione libro “Pensieri Fugaci” di Maria Teresa Chechile

SENIGALLIA – Dopo questo lungo periodo di forzata inattività, o quasi, causa le rigorose restrizioni dovute alla pandemia Covid, l’Associazione “Casa del lavoratore Augusto Bellanca”-ODV –Senigallia, ha ripreso con rinnovato dinamismo la propria attività, recuperando anche quanto già programmato, ma forzosamente rinviato. Il primo atteso appuntamento ha avuto luogo sabato pomeriggio  26 marzo con l’incontro con la poetessa-infermiera Maria Teresa Chechile  per la presentazione del suo libro “Pensieri Fugaci”.

Maria Teresa Chechile , nata a Zurigo  si è trasferita nelle Marche nel 1998 e lavora  a Jesi  nel reparto di pneumologia del Carlo Urbani. La sua professione  unitamente  alla versatilità nello scrivere, le hanno valso l’appellativo di “infermiera-poetessa” e come ha ricordato  lei stessa «sarà proprio il connubio tra le esperienze dell’infanzia  in Svizzera e l’adolescenza  in Italia intrecciandosi con la mia professione a farmi perseverare nello scrivere,  nel continuo scavare  nell’umano non solo nella sua totalità ma cercare di sviscerarlo e talvolta smascherarlo».

Alla presentazione del libro “Pensieri Fugaci” era presente  il figlio del prof. Armando Ginesi, scomparso nel corso di quest’anno, che ha curato la prefazione del libro e prof. avv. Giuseppe Catapano  Rettore dell’Accademia Universitaria AUGE e presidente OPE che ha presentato “Pensieri Fugaci” come un libro nel quale  poesie e prosa chiudono un ciclo di vita, rappresentano  momenti rubati alle esperienze poi tradotte in racconti e poesie. Le letture di Patrizia Giardini con accompagnamento musicale del dott. Marcello Muscoloni hanno creato una atmosfera di grande coinvolgimento e spiritualità che il pubblico intervenuto ha  molto apprezzato.

L’autrice . definita Infermiera-poetessa,  con l’occasione ha voluto donare   alla città di Senigallia la poesia “Mi ero persa”  scritta  proprio il giorno 26 marzo di due anni fa in piena pandemia. I versi  vogliono rappresentare testimonianza di chi ha vissuto e vive ancora oggi il problema della diffusione del virus. La poesia attesta la solitudine di questo periodo    ed è anche un invito a tornare a nuova vita. In rappresentanza del Sindaco del comune di Senigallia, il vice sindaco e assessore alla cultura avv. Riccardo Pizzi che ha accolto “il dono”  della poesia e ha avuto parole di gratitudine per chi come Maria Teresa ha operato e continua ad operare per il bene e la salute di tutti.

Dopo questo interessantissimo incontro,l’Associazione,ha programmato e propone alla cittadinanza tutta ,nei prossimi due mesi altre iniziative di grande rilievo : 

-dal 2 aprile al 16 aprile una  mostra “La Luce e le Forme” di artisti del territorio. Le   ceramiche di Umberto D’Amico, fotografie di Enrico Morbidelli e Marianella Morbidelli,  i mosaici di  Beatrice Sebastianelli, i sassi di  Mariella Mencarelli, inoltre sono in programma laboratori di fotografia, ceramica, mosaico, pittura su sassi.

– il 24 aprile concerto della orchestra dei fiati “Insieme per gli altri” organizzato dalla nostra  associazione a favore delle donne venezuelane imprenditrici del cacao  al teatro “La Fenice” ore 21. Con la stessa orchestra, sempre con finalità solidaristiche , a giugno e settembre, sono in programma altri due concerti. L’associazione “Casa del Lavoratore Augusto Bellanca” ringrazia il Comune di Senigallia  per il patrocinio  e gli sponsor Banco Marchigiano e Anteas.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.